Mostre » Salvador Tuset Tuset

Sposa e prima figlia, 1913, Olio su tela, Collezione privata

Salvador Tuset Tuset

Alla Reale Accademia di Spagna una rassegna sul grande pittore d’interni valenciano

a cura di Redazione, il 17/12/2007

In occasione del 125º anniversario dalla nascita di Salvador Tuset Tuset, grande pittore spagnolo del ‘900, l’Assessorato alla Cultura e allo Sport ed il Consorzio dei Musei della Comunità di Valencia celebrano con un’importante rassegna l’opera del fecondo artista, noto per il carattere intimista delle sue scene d’interni. L’esposizione inaugura lunedì 17 dicembre nella Sala Espositiva della Reale Accademia di Spagna, a Roma, ed è curata da Isabel Justo.

La mostra, che resterà aperta la pubblico fino al 16 gennaio 2008, offre allo spettatore la possibilità di cogliere la varietà di generi e temi che caratterizzano la ricca produzione del maestro valenciano: cinquanta opere realizzate fra il 1908 e il 1948 a testimonianza della raffinata arte di Salvador Tuset Tuset.

Nel percorso espositivo si alternano ritratti, autoritratti e paesaggi: soggetti privilegiati la Meseta, aridi Altipiani della penisola iberica, dove Tuset Tuset si recava a dipingere in compagnia di Joaquín Sorolla, gli angoli urbani della Sierra di Albarracín e i giardini della capitale.

Le donne come figura dominante nella produzione di un artista fecondo e magistrale

Dominano nella produzione dell’artista velenciano le donne: figure eleganti e delicate, ritratti di grande pregevolezza e maestria, come la serie dedicata alla moglie Elvira Rafecas Piñol.

Elvira Rafecas Piñol, 1912 Olio su tela, collezione privata

In mostra si potranno ammirare opere che furono oggetto di importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali come “I musici” del 1911, esposto all’Internazionale di Roma, e “Concerto di donne”, primo premio all’Esposizione della Gioventù Artistica di Valencia del 1916.

Il percorso espositivo si conclude con il ciclo di opere dedicate al soggiorno presso Villa Elvira, casa –studio ormai inesistente, dove il pittore visse con la sua famiglia a partire dal 1919.

La mostra “Salvador Tuset Tuset” (1883-1951) è accompagnata da un vasto catalogo con i testi della curatrice, Isabel Justo, dell’Assessore Scientifico del Consorzio dei Musei della Comunità di Valencia, Felipe Garín, oltre agli interventi di José Luis Alcaide Delgado, Carmen Chinchilla Mata e Amparo Tuset, figlia dell’artista.

“Scene di Albarracín”: in un dvd a disposizione del pubblico, dieci pellicole filmate da Tuset negli anni ‘30

Oltre al catalogo e al CD-ROM, il Consorzio dei Musei della Comunità di Valencia offre al pubblico anche un prezioso documento audiovisivo. Si tratta della proiezione di dieci pellicole filmate da Tuset negli anni ’30, raccolte in un DVD intitolato “Scene di Albarracín” (1930-1935). In esso si possono vedere i luoghi animati in bianco e nero della sierra di Albarracín insieme ai paesaggi di Teruel nei quali i protagonisti sono i suoi familiari.

Un aspetto inedito del profilo creativo di Salvador Tuset, pittore, fotografo, scultore e cineasta dilettante che lasciò molte ore di filmati girati con una Pathé baby – negli anni ’20, la più diffusa macchina da presa 9 mm – un documento di storia attuale e parte del patrimonio della cinematografia spagnola.

    Scheda Tecnica

  • Salvador Tuset Tuset (1883-1951)
    dal 17 dicembre 2007 al 16 gennaio 2008
    Inaugurazione: 17 dicembre, ore 13
  • Curatore:
    Isabel Justo
  • Reale Accademia di Spagna
    Roma, San Pietro in Montorio 3
  • Orario di apertura:
    mar-dom, ore 10-13 e 16-20; lun chiuso
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info:
    Tel. (+39) 06 5812806
    info@raer.it
    Reale Accademia di Spagna

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader