Eventi » Picasso e Dominguin, storia di un’amicizia

La chumbera, collage, 16 febbraio 1963

Picasso e Dominguin, storia di un’amicizia

A Cortina in mostra anche 5 inediti del grande andaluso portati dall’attrice Lucia Bosè

a cura di Redazione, il 18/12/2007

Cultura e mondanità il sottile fil rouge dell’inizio della stagione invernale all’ombra delle Tofane. Evento clou, la grande Mostra “Picasso & Dominguin: un’amicizia ad arte raccontata da Lucia Bosè” che inaugura il 20 dicembre alla presenza dell’attrice italiana, e che chiuderà il 28 febbraio 2008 nelle sale dell’Alexander Girardi Hall.

L’attrice torna così a Cortina d’Ampezzo dopo ben quarant’anni, e lo fa per tagliare - insieme al Sindaco Andrea Franceschi - il nastro che apre le sale della mostra dedicata ai due grandi spagnoli, portando con sé alcune opere inedite.

In mostra circa settanta opere, tutte donate da Picasso alla famiglia Bosè-Dominguin

L’amicizia che legò Pablo Picasso alla famiglia Dominguin è narrata attraverso i ricordi di Lucia Bosè che frequentò il pittore insieme al marito Luis Miguel dalla fine degli Anni ’50.

La Sala Mostre dell’Alexander Girardi Hall ospiterà una settantina di opere tra cui nove disegni, quattro litografie, collage, stampe e trentatre ceramiche decorate datate tra il 1955 e il 1959: tutti doni – in gran parte con dedica - che Picasso fece alla famiglia Bosè-Dominguin. Una mostra, dunque, ma non solo: le opere che saranno esposte a Cortina infatti sono parte di una collezione intima, conservata con dedizione e cura dalla Bosè e dalla sua famiglia, testimone dell’incontro e dell’amicizia tra il grande Artista e il leggendario Torero.

Visitare la collezione sarà come entrare nella casa che fu teatro di quella straordinaria fratellanza, sarà come vivere i ricordi più intimi che legarono Picasso a Luis Dominguin e a Lucia Bosè.
Vedere il celebre pittore impegnato a giocare con i piccoli Dominguin per i quali realizzava bambole e disegni, scoprirlo mentre calza l’abito da torero, con l’aiuto dell’amico, per cimentarsi in quella che per lui era una vera e propria arte.

Toro a quattro orecchie, carboncino a matita, 1962

Con l’audioguida il visitatore potrà seguire il percorso della mostra attraverso i racconti di Lucia Bosè

«I tori sono angeli con le corna» diceva. E a raccontarlo al visitatore è la stessa Lucia Bosè - che fu musa di grandi registi come Luchino Visconti ma la cui bellezza incantò anche il pittore artefice del Cubismo – grazie a un servizio audioguida col quale il visitatore potrà seguire il percorso della mostra attraverso i racconti di vita narrati dalla stessa attrice.

Tra gli aneddoti che si potranno ascoltare, vi è anche l’affascinante racconto sul disegno raffigurante il toro con le ali con dedica di Picasso, “quasi profetico” – lo definisce la Bosè – perché accompagnò la nascita del Museo degli Angeli a Segovia, in Spagna, prima e unica sede museale al mondo dedicata alla visione contemporanea di queste presenze alate.

La novità dell’esposizione cortinese: disegni inediti di Picasso per la prima volta in mostra

Uno degli inediti: la dedica, con lo schizzo di una colomba, composta da Picasso per la copertina di un disco di Juan Pardo, celebre cantante spagnolo degli anni Cinquanta

Lucia Bosè ha voluto fare una straordinaria sorpresa a Cortina, a cui è legata da ricordi bellissimi: ha coinvolto Juan Pardo - celebre cantante della Spagna degli anni ’50, nonché amico caro del pittore – che farà avere solo per questa mostra alcune opere ricevute dal maestro, e dunque mai esposte prima in Italia.

Juan Pardo compose per l’amico Picasso, esule a quel tempo in Francia, una canzone da lui amatissima, l’Andurrina, e per la quale il pittore disegnò la copertina del disco. Sarà proprio questo uno dei disegni inediti in mostra per la prima volta a Cortina - insieme ad una scatola di sigarette decorata dal pittore - che ci offre così l’immagine di un Picasso consapevole della potenza del proprio autografo, anni prima che venisse utilizzata, tra grandi polemiche, per dare il nome a un auto. Gli altri disegni? “Una sorpresa per tutti noi”, dice Lucia Bosè da scoprire in mostra, come ulteriore testimonianza del valore che Picasso dava all’amicizia.

    Scheda Tecnica

  • “Picasso & Dominguin: un’amicizia ad arte raccontata da Lucia Bosè”
    dal 20 dicembre 2007 al 28 febbraio 2008
    Inaugurazione: giovedì 20 dicembre, ore 18
  • Curatori e collaboratori:
    Pablo J. Rico La Casa e Serena Baccaglini Mra srl
  • Sala Mostre Alexander Hall – Centro Congressi Alexander Girardi
    Cortina d’Ampezzo, Via Marangoi 1
  • Orario di apertura:
    alta stagione ore 10.30–13, 16–20
    bassa stagione ore 16–20
    Lunedì chiuso. Visite guidate su richiesta per comitive, anche fuori orario.
  • Biglietti:
    Intero € 8, ridotto € 6
    Info biglietteria: (+39) 0436 875502
  • Catalogo:
    Libri Scheiwiller, € 18

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 29/04/2007

Pablo Picasso, in mostra le incisioni de “La Carmen”

Pablo Picasso e “La Carmen”, due miti della cultura fra Otto e Novecento, due incendi di passione e grande impatto visivo. ...

a cura di Redazione, il 20/02/2007

Pablo Picasso illustratore

Il celebre artista andaluso Pablo Picasso, è stato, nella sua poliedrica attività e nella sua sterminata produzione delle più svariate forme artistiche, anche un grande illustratore. ...

a cura di Redazione, il 25/01/2007

Picasso e Dominguín, un’amicizia raccontata da Lucia Bosè

La storia dell’amicizia tra due grandi spagnoli, un artista e un torero, è narrata nella mostra che Sondrio ospiterà a partire dal 1 febbraio dal titolo "Un’amicizia ad Arte", attraverso i ricordi di Lucia Bosè che frequentò Picasso, insieme al marito Luis Dominguín, dalla fine degli...

a cura di Redazione, il 10/11/2006

Picasso, La joie de vivre 1945-1948

Una mostra che ripercorre una straordinaria stagione artistica di Picasso, quella tra il 1945 e il 1948: Palazzo Grassi, splendida sede espositiva di Venezia, presenta dall’11 novembre la grande rassegna “La joie de vivre 1945-1948”, organizzata assieme al Museo Picasso di Antibes, che illustr...

a cura di Redazione, il 03/10/2006

Alla scoperta del Pablo Picasso "ilustrador-pintor"

Cento tavole originali e litografie di Pablo Picasso sono il prezioso corpus di una rassegna che apre i battenti sabato 7 ottobre nelle sale del Castello Svevo di Bari, già sede lo scorso anno di un’analoga iniziativa dedicata alle incisioni di Marc Chagall. ...

a cura di Redazione, il 05/06/2006

Le ceramiche di Picasso. Acqua, fuoco e terra

Sono sessantaquattro le opere provenienti dal Museo Baluard di Maiorca e da importanti collezioni pubbliche e private, protagoniste della rassegna dedicata alle ceramiche di Paplo Picasso. ...