Mostre » Per parole e immagini. Tra poesia visiva ed espressioni segniche

Lamberto Pignotti, Viaggio all'inferno, 1997, collage su cartoncino, cm. 35x50

Per parole e immagini. Tra poesia visiva ed espressioni segniche

Al Museo Magi una mostra sul rapporto tra disegno e significato, dove predomina il movimento artistico della Poesia Visiva

a cura di Redazione, il 09/12/2007

Il Museo Magi a Pieve di Cento (Bo) ospita fino al 13 gennaio la mostra collettiva “Per parole e immagini. Tra poesia visiva ed espressioni segniche” a cura di Vittoria Coen, dedicata al rapporto tra disegno e significato in cui predomina il movimento artistico della Poesia Visiva.

Il movimento della Poesia Visiva

Nato negli anni ’60 con la finalità di creare una relazione tra comunicazione verbale o scritta e immagini, si sviluppa anche nel decennio successivo a livello nazionale e internazionale. Ancora oggi questo particolare momento storico di interessante fermento culturale appare in tutta la sua attualità.

I grandi artisti in mostra

In mostra si ammirano novanta opere di artisti affermati, diversi dei quali hanno partecipato a varie edizioni della Biennale di Venezia e ad importanti esposizioni: Vincenzo Accame, Alain Arias Misson, Massimo Baistrocchi, Marilla Battilana, Mirella Bentivoglio, Julien Blaine, Jean Francois Bory, Anna Boschi, Ugo Carrega, Giuseppe Chiari, Paul De Vree, Antonio Del Donno, Fernanda Fedi, Giovanni Fontana, Augusto Garau, Pier Garnier, Gino Gini, Emilio Isgrò, Arrigo Lora Totino, Isaia Mabellini Sarenco, Roberto Malquori, Lucia Marcucci, Stelio Maria Martini, Rosaria Matarese, Eugenio Miccini, Miles, Luciano Ori, Luca Maria Patella, Michele Perfetti, Lamberto Pignotti, Gian Paolo Roffi, Claudio Rosi, Augusto Sciacca, Adriano Spatola, Luigi Tola, Franco Verdi, Rita Vitali Rosati, Rodolfo Vitone.

Gian Paolo Roffi, In absentia, due violini, 1999, legno e letraset su tavola, cm. 50x70

Vittoria Coen commenta: "decisivi per questo movimento sono la nascita e lo sviluppo del Gruppo '63, in cui intellettuali e artisti dibattono su possibili nuovi sentieri dell'arte". (Leggi il testo completo di Vittoria Coen). Le opere esposte provengono dagli archivi del Museo Magi di Giulio Bargellini e da una collezione privata ferrarese e offrono un ampio panorama del movimento che ha interessato le diverse espressioni della cultura, come la letteratura e il cinema.

Così Giulio Bargellini, fondatore del Museo Magi

"É con entusiasmo che proseguiamo la collaborazione con il direttore artistico Vittoria Coen, che ha precedentemente curato con grande successo di pubblico e di critica la mostra "L'astratto presente. Generazioni in scena". Sulla scia di quest'ottimo risultato assistiamo alla crescita del nostro museo, che da quest'anno accoglie i visitatori con il piacevole Magi-cafè, un Bookshop adatto a tutte le età e un esclusivo servizio gratuito di Art Consulting".

Il catalogo della mostra

Accompagna la mostra un catalogo a cura di Vittoria Coen, con testi di Vittoria Coen e Giulio Bargellini e le immagini di tutte opere esposte. A corredo del volume è stato realizzato un DVD contenente una vivace intervista del giornalista Gabriele Turola all'artista Michele Perfetti.

Il Servizio di consulenza per l’arte del Museo Magi

Con una scelta particolarmente innovativa per una realtà museale e unica nel suo genere in Italia, il Museo Magi affianca all'attività espositiva una politica culturale di Art consulting. Dallo scorso 1 dicembre 2007 infatti il Museo ha aperto ufficialmente il nuovo spazio dedicato al “Servizio di consulenza” affidato a Roberto Mazzacurati.

Scheda Tecnica

  • Per parole e immagini. Tra poesia visiva ed espressioni segniche
    fino al 13 gennaio 2008
  • Curatore:
    Vittoria Coen
  • MAGI '900. Museo delle Generazioni Italiane
    Pieve di Cento (Bologna), via Rusticana A/1
  • Orario di apertura:
    Tutti i giorni, ore 10-18; lun chiuso
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Catalogo:
    € 15, pag. 92, copertina cartonata, cm 16x22.
    Testi di Vittoria Coen e Giulio Bargellini
  • Info:
    Segreteria generale - Ilaria Pedriali
    Tel. (+39) 051 6861545 – (Fax) +39 051 6860364
    info@magi900.com
    Museo Magi ‘900

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 09/12/2007

Museo MAGI‘900, un atto d’amore di Giulio Bargellini

L'imprenditore e collezionista Giulio Bargellini con un atto di amore per la cultura e con grande entusiasmo ha fondato un museo che offre agli appassionati dell’arte un ampio panorama sul Novecento italiano con un attento sguardo all’arte contemporanea. ...