Mostre » L’arte di Neo Rauch: quando dipingere è sognare con mezzi diversi

L’arte di Neo Rauch: quando dipingere è sognare con mezzi diversi

di Bernd Noack, il 12/11/2006

Neo Rauch è considerato uno dei più importanti artisti contemporanei tedeschi. Ora il museo d’arte di Wolfsburg (Kunstmuseum Wolfsburg), gli dedica una prima retrospettiva intitolata “Neue Rollen. Bilder 1993 bis heute“, la più grande mai organizzata fino ad oggi, che presenta 80 dei suoi dipinti ed una scultura.
Attraverso le opere in mostra, eseguite dal 1993 ad oggi, è possibile accompagnare Neo Rauch nel suo cammino artistico tra Neorealismo e Surrealismo.
La mostra, aperta ancora fino all’11 marzo 2007, è stata concepita in stretta collaborazione con l’artista stesso, che ha scelto diversi suoi lavori di grandissimo formato, una novità nell’oeuvre di Rauch.
Neo Rauch è nato nel 1960 a Lipsia, nella ex-Germania dell’Est, dove ha studiato con Arno Rink. Dopo la caduta del muro è stato uno dei primi artisti ad avere un notevole successo, esponendo in varie mostre collettive e personali. Velocemente raggiunge una fama internazionale ed è oggi tra gli artisti più richiesti (e più costosi) della sua generazione.
Il Kunstmuseum Wolfsburg è stato tra i primi musei della Germania dell’Ovest, ad aver collezionato opere di Rauch, un artista che – nei tempi dell’arte digitale, del video e delle installazioni – si concentra sulla pittura figurativa, ispirandosi soprattutto al Surrealismo degli anni ’20 reinterpretandolo in un linguaggio moderno.
 
Articolo correlato:
“Neo Rauch. Opere dal 1993 ad oggi al Kunstmuseum Wolfsburg”

Scheda tecnica

Neo Rauch. “Neue Rollen. Bilder 1993 bis heute“
fino all’11 marzo 2007

Kunstmuseum Wolfsburg
Wolfsburg (Germania), Hollerplatz 1

Orario di apertura:
mar, ore 11-20; mer-dom, ore11-18; lun chiuso

Info:
Tel. (+49) 05361 26690
info@kunstmuseum-wolfsburg.de
Kunstmuseum Wolfsburg

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader