Special » MINT, raffinato equilibrio tra tradizione e innovazione

MINT, raffinato equilibrio tra tradizione e innovazione

La rassegna “boutique”accoglierà 50 espositori tra antiquari, gallerie di design del XX secolo e di arte moderna e contemporanea

a cura di Redazione, il 19/11/2007

MINT è un’esposizione capace di attrarre il pubblico internazionale e ricercato: dal raffinato connaisseur al grande collezionista, dall’appassionato alle generazioni contemporanee che amano vivere accostando stili e sensazioni, i valori della tradizione e l’avanguardia più attuale e proiettata al futuro.

Lavori di grandi maestri dell’arte classica ed antica, opere d’alta epoca di rara qualità, preziosità e bellezza, pezzi ed oggetti di squisita fattura accanto alle rigorose creazioni di artisti e designer del ’900, fino alla contemporaneità più attuale. Dipinti, sculture, mobili, porcellane, argenti, gioielli, stampe, libri, vetri, tessuti, installazioni, fotografie, tutti rigorosamente certificati per autenticità, qualità, condizioni e origine da un Comitato internazionale di esperti.

Location

Una modernissima tensostruttura di circa 3.000 mq nel cuore di Milano, nel Piazzale Cannone del Castello Sforzesco, accoglierà gli espositori del MINT. Una scelta architettonica che sottolinea lo spirito della manifestazione alla costante ricerca di un raffinato equilibrio tra tradizione e innovazione. Una scelta di stile in linea con le più affermate fiere del panorama artistico internazionale quali la londinese Frieze che da anni adotta soluzioni architettoniche d’avanguardia.

Allestimenti

Il progetto di allestimento è firmato da Peter Bottazzi per dare a MINT un’impronta unica e personalissima, creando un mood indimenticabile in ogni dettaglio: dall’ingresso agli spazi espositivi, dalle aree di riposo e di incontro per i visitatori alla vip lounge.

Programma Collezionisti

Un gruppo di 200 tra i più importanti collezionisti internazionali verrà invitato a Milano, ospite di MINT, per visitare in anteprima l’esposizione e partecipare ad un programma esclusivo di visite a musei e collezioni private.

Gian Antonio Guardi: Ritratto di Ferdinando di Spagna, olio su tela incollata su tavola, cm 102x82. Galleria Bosoni

Programma culturale

Grandi direttori di museo, critici, esperti internazionali, collezionisti, architetti, designer verranno chiamati a partecipare ad una serie di incontri chiamati “I Salotti di MINT”: tre incontri, uno per giorno, dal mercoledì al venerdì, durante i quali personaggi di spicco, storici, critici, curatori, collezionisti, approfondiranno temi legati al mondo dell’arte antica e moderna e alla città di Milano.

Promotori e Organizzatori

La manifestazione nasce per iniziativa della Fondazione MINT, Milano, che ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo internazionale dell’antiquariato e dell’arte moderna nel territorio.
L’organizzazione è curata da Revolution srl, Torino, società specializzata nell’ideazione e attuazione di mostre ed eventi d'arte.

Organi di consulenza

MINT si avvale del prezioso contributo di un Consiglio Direttivo del quale fanno già parte nomi di grande prestigio internazionale: Marco Fabio Apolloni, Massimo Bartolozzi, François De Jonckheere, Giò Marconi, Carlo Orsi e Marco Voena.

Un Comitato di Esperti, composto di direttori museali, storici ed esperti di antiquariato ed arte moderna, sarà incaricato della verifica di autenticità, qualità e provenienza di tutte le opere esposte.

La Fondazione MINT sarà affiancata da un Comitato d’Onore, formato di personalità del mondo dell’arte, della cultura e dell’imprenditoria, i cui membri saranno ambasciatori e garanti di questa nuova, affascinante iniziativa.

Info

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 19/11/2007

Al via MINT, Milano International Art Exhibition

Parte MINT – Milano International Art Exhibition, la cui seconda edizione si svolgerà a Milano dal 21 al 25 novembre 2007. Una manifestazione di prestigio, unica ed esclusiva, dedicata all’antiquariato e modernariato d’élite, una rassegna “boutique” con la partecipazione di 50 tra i nomi più a...