Concorsi » Citroën lancia il premio C-Design: Combine, Connect, Create

Citroën lancia il premio C-Design: Combine, Connect, Create

I designers, da 100 pezzi della meccanica e carrozzeria delle auto Citroën, sono chiamati ad ideare oggetti di uso quotidiano

a cura di Redazione, il 18/11/2007

Citroën, prestigioso marchio francese del settore automotive, lancia la prima edizione del premio internazionale di idee C-Design: Combine, Connect, Create – deadline il 15 gennaio ’08 – con l’obiettivo di portare le proprie auto al centro del pensiero e del lavoro di progettazione. Creatività e innovazione sono le due parole chiave attorno cui si snoda questa nuova sfida e da sempre caratterizzano il mondo Citroën.

Deadline il 15 gennaio 2008

Il premio, che si svolge esclusivamente on line, in collaborazione con il portale specializzato Aedo – to.com, è aperto a tutti i progettisti, senza limiti di età, con iscrizione individuale o di gruppo. Già in rete, raccoglierà file e idee capaci di rileggere i componenti delle auto Citroën attraverso gli stimoli estetici e culturali del mondo contemporaneo.

C-Design, progetto innovativo

C-Design è un progetto innovativo che stravolge il tradizionale ordine dei fattori. Non più un oggetto che nasce dalla richiesta dell’industria e si sviluppa considerando costi e materiali, ma una sfida al genio creativo dei designer che, partendo da circa 100 pezzi che formano la meccanica e la carrozzeria delle auto Citroën, sono chiamati ad ideare oggetti di uso quotidiano che incorporino un’intelligente combinazione di funzionalità ed estetica, al di là delle consuetudini.

La fantasia e il senso pratico dei designer saranno, dunque, messi alla prova per reinterpretare e combinare tra loro maniglie, parafanghi, tergicristalli, tetti apribili, cilindri, pistoni e molte altre icone del mondo Citroën trasformandoli in nuovi oggetti per la casa e la vita quotidiana.

Una giuria d’eccezione nella quale avranno voce eminenti personalità nell’ambito del design e dell’industria, tra cui l’architetto Ferruccio Laviani, il direttore di Monitor Anna Yudina, il direttore del Design Miami Ambra Medda, il direttore del centro stile Citroën Jean-Pierre Ploué, lo storico e critico del design Alberto Bassi, il direttore di Auto & Design Fulvio Cinti e il direttore del sito aedo-to.com Virginio Briatore, valuterà i progetti realizzati e selezionerà i vincitori.

Il montepremi per i vincitori

Ai progettisti premiati spetterà un montepremi di 20.000 euro così suddiviso: 10.000 euro al primo vincitore, 6.000 euro al secondo e 4.000 euro al terzo. La premiazione avverrà nell’aprile 2008 durante l’inaugurazione di una mostra che ospiterà i progetti finalisti e alcuni dei disegni più interessanti e che sarà aperta al pubblico durante la settimana dedicata al Salone Internazionale del Mobile, consueto appuntamento dedicato al mondo del design.

La locandina del premio

Citroën, sin dagli anni ’20, si è distinta nell’ambito del design e dell’innovazione grazie alla sua capacità di guardare avanti e di superare ogni limite proponendo progetti ambiziosi e innovativi. Fu proprio in quegli anni, infatti, che André Citroën fece realizzare - e fu una serie memorabile - i tappi dei radiatori delle sue vetture da Lalique e indirizzò i suoi designer alla realizzazione di linee che fossero espressione dei contenuti tecnici di avanguardia dei propri modelli.

Per questa doppia via, valicò i confini del design automobilistico per addentrarsi nel territorio del design come "luogo" di creazione della modernità, con un percorso che dura fino ad oggi e già si proietta nel futuro. Un concept-car come C-Metisse risponde, infatti, perfettamente a un'idea che Andrè Citroën espresse più volte: "date loro qualcosa di bello, la vita è già abbastanza triste!".

Il premio C-Design: Combine, Connect, Create, alla sua prima edizione, rappresenta per Citroën un momento di indagine e confronto con nuove idee di respiro internazionale volte a ripensare i piccoli e grandi oggetti di design Citroën in linea con la filosofia che da sempre contraddistingue il marchio.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader