Mostre » MOLO K Marghera. L’altra Venezia

MOLO K Marghera. L’altra Venezia

Al centro Candiani le fotografie di Giuseppe Dall’Arche accompagnate dai versi di Andrea Zanzotto

a cura di Redazione, il 11/11/2007

Aprirà al pubblico domenica 11 novembre, presso la Sala Paolo Costantini del Centro Culturale Candiani, la mostra Molo K Marghera. L’altra Venezia, visitabile con ingresso libero fino al 16 dicembre. Organizzata nell’ambito delle attività che affiancano Mestre Novecento, l’esposizione presenta una serie di fotografie di Giuseppe Dall’Arche accompagnate da alcune poesie di Andrea Zanzotto, quaranta immagini che documentano Marghera in una stagione strana e cruciale della sua storia, a cavallo del millennio.

Nelle immagini il decadimento del complesso industriale di Marghera

Riprese, tra il 1997 e il 2004, nel complesso industriale di Porto Marghera queste fotografie sono la rappresentazione tutt’altro che idilliaca di un complesso industriale, della sua potenza e del suo decadimento con anche la rappresentazione di ruderi di complessi e installazioni industriali esausti e obsoleti. Nelle fotografie, dove la temporalità è soltanto quella rappresentata nell’immagine, cioè un tempo circoscritto e fermo, vi sono edifici, muri, torri, gru, strade, luci, segni di un’attività passata e ancora presente mentre non c’è traccia di esseri umani.

Un titolo enigmatico per ricordare che in fabbrica si può anche morire

Anche il titolo è enigmatico Molo K Marghera, dove il luogo è quello di una metafora, e la “K” riprende uno dei modi abituali per indicare, tra addetti ai lavori e in maniera non palese per l’ammalato, la malattia neoplastica.
Un modo per ricordare che in fabbrica si può morire, per rendere omaggio alle vittime di un “crimine di pace”.

Scheda tecnica

  • MOLO K Marghera. L’altra Venezia
    dall’11 novembre al 16 dicembre 2007
  • Centro Culturale Candiani - Sala Paolo Costantini
    Venezia Mestr, Piazzale Candiani 7
  • Orario di apertura:
    lun-ven, ore 15-19; sab-dom, ore 10-13 e 15-19
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Info:
    Tel. (+39) 041 2386111 - Fax (+39) 041 2386112
    Centro Culturale Candiani

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader