Mostre » MATERIA PRIMA. Lucia Leuci

Lucia Leuci. Materia prima

MATERIA PRIMA. Lucia Leuci

Il nuovo progetto site specific della Fondazione Adolfo Pini

a cura di Redazione, il 18/05/2017

La Fondazione Adolfo Pini presenta la mostra Materia prima, un nuovo progetto d’arte contemporanea site specific realizzato dall’artista Lucia Leuci, in programma dal 19 maggio al 14 luglio 2017. Questa mostra prodotta e promossa dalla Fondazione, a cura dell’artist-runproject /77 con la supervisione di Adrian Paci, propone una serie di interventi artistici all’interno delle quattro vetrine della casa museo. Dopo il primo intervento site specific The Missing Link di Michele Gabriele, ospitato fino allo scorso gennaio, con Materia Prima la Fondazione prosegue il proprio percorso dedicato all’arte contemporanea con l’obiettivo di porsi quale nuovo luogo di incontro e valorizzazione della scena dell’arte giovanile a Milano.

Materia prima

L’opera di Lucia Leuci è un’installazione unitaria che si articola in una serie di piatti in ceramica bianca contenenti sculture inedite in resina traslucida, insieme a cibi veri. Le sculture, realizzate con materie sintetiche, riproducono in modo artificioso le pietanze dei singoli piatti, facendo emergere le imperfezioni delle materie prime scelte per la composizione degli stessi. La struttura estetica delle opere rievoca quella dei piatti di alta cucina. L’artista immagina le vetrine, tre delle quali si trovano nell'ambiente un tempo adibito a sala da pranzo quando la casa ancora svolgeva la sua funzione originale, come isole a sé stanti, intervenendo al loro interno senza privarle della loro funzione estetica originale.

Alle luci delle vetrine Lucia Leuci applica gelatine colorate, creando atmosfere diverse a seconda dell’opera inserita al loro interno. Cardine dell’intervento artistico è la dicotomia tra natura e rappresentazione edulcorata del reale, unite in un lessico gastronomico. La commistione degli elementi presenti nelle opere di Lucia Leuci è esplicativa della ricerca estetica perseguita dall’artista, che si propone di stimolare il visitatore a una fruizione viscerale delle opere, suscitando in chi le osserva ricordi di un vissuto non solo visivo ma anche tattile ed olfattivo. La mostra trasmette quindi la lenta evoluzione delle opere nel tempo poiché le sculture in resina rimarranno invariate, mentre quelle organiche lentamente deperiranno offrendo ai visitatori delle opere ogni giorno diverse e inedite.

Lucia Leuci

Nata nel 1977 a Bari, vive e lavora a Milano. Nel 2002 si diploma presso l'Accademia di Belle Arti dell'Aquila e successivamente nel 2003 all'Hoge School "Sint Lukas" di Bruxelles in Belgio. Tra le mostre personali: "Alley", presentata da Contemporary Art Advisory, Giorgio Galotti project room, Turin; "My Heart’s With You", a cura di Alex Ross, 63rd-77th Steps, Bari and "Tukatuka" con Michele Gabriele, CRAC, Cremona. Ha inoltre partecipato a mostre collettive tra cui: "The choralproject Susy Culinsky& Friends" di Beatrice Marchi, Fanta Spazio, Milan; "Afa2", a cura di 63rd-77th Steps, "Pane&Pomodoro", Bari e"Speedboat", a cura di Alex Ross, NicelleBeauchene Gallery, New York.Nel 2016 fonda l'artist-runproject "Pane" (www.paneproject.com).

Fondazione Adolfo Pini

Nata nel 1991 per volontà di Adolfo Pini (1920-1986), la Fondazione che porta il suo nome ha sede a Milano nell’elegante palazzina di fine Ottocento in corso Garibaldi 2. Oltre ad Adolfo Pini,muomo di scienza e docente di fisiologia, qui ebbe dimora e studio il pittore Renzo Bongiovanni Radice (1899-1970), zio materno di Pini, che fu una figura chiave nella formazione culturale del nipote, guidandone in particolare l’interesse verso le arti. Per volontà di Adolfo Pini la Fondazione è dedicata alla memoria dello zio con l’obiettivo di promuoverne e valorizzarne l’opera pittorica, attraverso studi e mostre, e il sostegno ai giovani artisti attivi in tutte le arti, con borse di studio, offerte formative e altre iniziative. Essa promuove inoltre anche la figura di Adolfo Pini che, accanto alla sua attività scientifica, fu anche scrittore, poeta, compositore e appassionato d’arte, rappresentando una perfetta sintesi di cultura scientifica e umanistica. Tra le iniziative promosse dalla Fondazione Adolfo Pini vi è il Circolo dei Lettori, a cura di Laura Lepri, Storie Milanesi, a cura di Rosanna Pavoni e nuovi progetti dedicati all’arte contemporanea a cura di Adrian Paci.

Scheda tecnica

  • Lucia Leuci. Materia prima
    dal 19 maggio al 14 luglio 2017
  • Curatore:
    /77
  • Fondazione Adolfo Pini
    Milano, Corso Garibaldi 2
  • Orario di apertura:
    lun-ven, ore 10-13 e 15-17
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Ufficio stampa Fondazione Adolfo Pini:
    ddl studio Tel. (+39) 02 8905.2365
    Alessandra de Antonellis alessandra.deantonellis@ddlstudio.net
  • Info:
    Tel. 02 874502
    www.fondazionepini.it
    Facebook: Fondazione Adolfo Pini

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader