Libri » "Chagall? Non influenzò la mia pittura"

La copertina del volume edito da Polistampa 'Antonio Possenti. Carte nautiche. Arcipelago dell’immaginario' a cura di Adriano Bimbi e Antonio Natali

"Chagall? Non influenzò la mia pittura"

L’ultima intervista di Antonio Possenti

a cura di Redazione, il 03/08/2016

“Il viaggio per incontrare Chagall fu per me quasi un atto devozionale nei confronti di un gigante della pittura, era come per un musulmano andare alla Mecca o per un cattolico andare a trovare Padre Pio o qualche altro santo. Ma il significato di questa visita è più emotivo che formativo; cioè non è che abbia avuto conseguenze sul mio modo di dipingere, che è sostanzialmente rimasto sempre lo stesso”. L’incontro tra Marc Chagall e Antonio Possenti è un argomento centrale nella lunga intervista rilasciata da quest’ultimo a Mauro Bartolini e pubblicata nel volume Antonio Possenti. Carte nautiche - arcipelago dell’immaginario a cura di Antonio Natali e Adriano Bimbi (Polistampa, pp. 72, euro 14), catalogo della mostra che sarà allestita al Palazzo Comunale di Pontassieve (Fi) dal 9 settembre al 6 novembre.

Possenti, nato a Lucca l’11 gennaio 1933, si è spento nei giorni scorsi nella sua città natale, dove era ricoverato all’ospedale “San Luca”. Era da tempo considerato uno dei più grandi artisti toscani. Nella primavera del 1957 aveva intrapreso assieme a due amici un viaggio in auto alla volta di Vence, in Provenza, per conoscere di persona Marc Chagall, e l’incontro è sempre stato considerato un punto cruciale nel percorso artistico del pittore toscano. “Intorno a questo episodio sono state fatte una serie di illazioni e di interpretazioni improprie”, rivela Possenti. “Per me fu un fatto emotivamente grandioso aver potuto parlare con questa specie di mito, che determinò una gratificazione straordinaria; però non c’è mai stata una relazione discepolo-maestro”.

Nel corso dell’intervista il pittore ripercorre la propria carriera a partire dalle prime affermazioni come disegnatore satirico – fu il successore di Mino Maccari sulle pagine del settimanale «Il Mondo» – arrivando poi all’approdo alla pittura da autodidatta negli anni Sessanta, quindi alle prime mostre personali e partecipazioni a collettive in Italia e all’estero. Emergono i temi più forti della sua produzione, che trae spunto da una forte fascinazione per il mare e per il viaggio, e nello stesso tempo da uno stretto legame con la sua città, quella Lucca dove si trova il suo studio e che ha abbandonato soltanto ieri.

Info


  • Ufficio stampa Eventi Pagliai
    Gherardo Del Lungo
    Eventi Pagliai s.r.l.
    tel. +39 055 7378721
    fax +39 055 7378761
    press@eventipagliai.com
  • Per info sulla pubblicazione "Antonio Possenti. Carte nautiche. Arcipelago dell’immaginario" edito da Polistampa, clicca qui

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader