Mostre » Come il cielo fra le ali degli uccelli

Elisabet Norseng

Come il cielo fra le ali degli uccelli

Un progetto di arte e musica contemporanea in omaggio alla Natura ed ai Luoghi della Caffarella/Appia di Roma con la partecipazione di E. Norseng e Sven Kahrs

a cura di Redazione, il 15/09/2014

L’idea di questo progetto nasce in seguito alla precedente mostra di Guido Orsini al Capo di Bove nel 2013: queste esposizioni hanno in comune il rapporto delle opere d’arte contemporanea con la natura ed in particolare con l’ambiente del Parco Appia.

Come il cielo fra le ali degli uccelli

Come il cielo fra le ali degli uccelli vuol presentare l’artista norvegese Elisabet Norseng attraverso alcuni disegni inediti su carta legati all’osservazione della natura, fermata nei suoi vari aspetti. I fregi cartacei della Norseng (grandi acquarelli colorati composti di più di 50 disegni differenti) rappresentano animali, piante, fontane, sorgenti e terme; si occupano di magia, di mito e del simbolismo mistico dei numeri, sposando quindi perfettamente il tema naturale di Capo di Bove.

Il progetto dell’artista norvegese Elisabet Norseng

L’identità artistica della Norseng è tutt’altro rispetto a ciò che sembra: vuole mostrare la natura come qualcosa di immensamente dinamico e per farlo preferisce adottare un’espressione suggestiva e volatile nelle sue opere, anziché l’arida rappresentazione di oggetti ed entità tra loro separate. Il progetto della Norseng vuole insegnarci ad accettare che nulla è definitivo o separato ma, al contrario, che in natura tutto è relazione. Emerge la sperimentazione sui confini della carta e sulle possibilità comunicative del disegno, che vive così di vita propria. L’artista, che viene spesso a Roma con Sven Kahrs, conosce bene questa straordinaria zona della città, con la sua storia lunga e complessa: l’insieme di queste interpretazioni rende ancor più personale e più profondo il contenuto della mostra.

Elisabet Norseng

La musica di Sven Kahrs

Lo spazio della villa Capo di Bove costituisce, dunque, un luogo perfetto per l’allestimento di queste opere inedite. Per creare un legame stretto con la musica di Sven Kahrs, il celebre violinista inglese David Alberman suonerà il brano recante lo stesso titolo della mostra ‘As the sky between the wings of birds’, in occasione dell’inaugurazione il 20 settembre dalle ore 11 alle ore 16.

Installazione alla galleria Sala 1 e libro d’artista

Oltre la mostra allestita al Capo di Bove, la Norseng realizzerà un’installazione dei suoi disegni all’interno della galleria Sala 1. Sarà inoltre pubblicato un “libro d’artista” con un testo di Mary Angela Schroth, curatrice delle due esposizioni.

Chi promuove l'evento

La mostra è realizzata da Sala 1 in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma con il contributo della Reale Ambasciata di Norvegia a Roma e dell’Arts Council of Norway e con il patrocinio dell’Associazione Nuova Consonanza.

Scheda tecnica

  • Come il cielo fra le ali degli uccelli (As the sky between the wings of birds)
    Un progetto di arte e musica contemporanea in omaggio alla Natura ed ai Luoghi della Caffarella/Appia di Roma con la partecipazione di E. Norseng e Sven Kahrs
  • Sala 1
    inaugurazione il 19 settembre 2014, dalle ore 19
    Piazza di Porta S. Giovanni, n. 10, Roma - tel. 06.7008691 - salauno@salauno.com
    orario: mar.-sab, ore 16.30-19.30
    Fino al 20 ottobre 2014
  • Capo di Bove
    inaugurazione il 20 settembre 2014, dalle ore 11 alle ore 16
    Via Appia Antica n. 222, Roma - tel. 06. 7806686
    orario: lun-sab, ore 10-16; dom, ore 10-18 (10-16 ora solare)
    Fino al 15 dicembre 2014

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader