Mostre » Face it

Face it

L’arte iperrealistica di Gottfried Helnwein

di Valentina Braschi, il 12/03/2006

Helnwein, nato nel 1948 a Vienna, vive e lavora tra Los Angeles e l'Irlanda dagli anni ’70 ed è famoso per i suoi ritratti iperrealistici, che spesso hanno come oggetto bambini, personaggi feriti, deturpati e sfigurati. Non solo nella sua patria ha la fama di artista provocante e scioccante. La rassegna al Museo Lentos mette ora in luce i vari tragitti nella sua opera, una mostra che non passerà certamente inosservata.

In mostra una quarantina di opere realizzate con le tecniche più diverse

A parte i motivi, spesso irritanti ma sempre originali, Helnwein ha sviluppato la sua arte usando, elaborando e sfruttando nuove tecniche figurative. Accanto ai primi ritratti – pitture, litografie e disegni, che risalgono a quando Helnwein ha lavorato come grafico per il giornale “Profil” - la mostra presenta anche le sue fotografie digitali e i suoi film video. In tutto, sono in mostra una quarantina di sue opere, capolavori che aspettano ancora il riconoscimento del pubblico.

    Scheda Tecnica

  • Gottfried Helnwein. "Face it"
    fino al 5 giugno 2006
  • Lentos Art Museum Linz
    Linz (Austria), Ernst-Koref-Promenade 1
  • Info:
    Tel. (+43) 0732 7070 3600 oppure -3614
    info@lentos.it
    Lentos Art Museum
    Sito web di Gottfried Helnwein

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader