Mostre » Dialogo sull’amicizia

Dialogo sull’amicizia

Antonio Biasiucci, Helmut Dirnnaichner, Francesco Radino, Oreste Zevola

a cura di Redazione, il 23/05/2014

‘Dialoghi sull’amicizi’ è un progetto espositivo curato da Marco Rigamonti e Silvana Turzio in programma dal 29 maggio al 22 giugno 2014 alla Galleria Biffi Arte di Piacenza. Il progetto segue sì la scia delle esperienze passate proposte dalla galleria cercando però di privilegiare le relazioni personali e di permettere, là dove possibile, l’emersione del sostrato di complicità estetica, cresciuta nel tepore dell’affetto e motivata dall' amicizia preesistente alla mostra. Anzi, l’intenzione è proprio di riunire coppie di artisti che siano legati da un solido rapporto di amicizia.

Artisti curatori

Artisti che in questo caso, scegliendo le opere dell’amico, diventano anche curatori. Certo, ciò che si vede alle pareti e per terra non può essere la visione dell’amicizia, difficilmente rappresentabile. L’amicizia è tanto vicina all’amore nel suo affetto ma non lo è nelle sue manifestazioni, è tanto interiorizzata nella sua espressione, tanto discreta da non alterare le espressioni, sì che non rientra nelle categorie elencate dalle varie fisiognomiche, è invero tanto realizzata nella durata da attraversare le varie età della vita e delle loro manifestazioni, e tanto evidente quando viene a mancare.

Ma tutto ciò è difficilmente rappresentabile. Nelle arti visive è curiosamente più facile visualizzarla nel suo opposto tanto temuto e così ben codificato nella pittura, il tradimento. Se è l’amicizia stessa al centro di questa mostra, la sua presenza è dunque da leggere sotto traccia, da cogliere con la coda dell’occhio quando da un’immagine si passa alla successiva, seguendo come segugi la scia di forme e di colori che, mentre evapora nello spazio da un’opera all’altra, dalla precedente risuona nella successiva, disegnando in questo modo una mappa segreta delle relazioni. Come dice Lucrezio della natura stessa dell’immagine, una natura tenue che si manifesta subitamente e subitamente se ne va, anche l’amicizia per immagini ha una natura tenue: appare con un battito fremente e leggero e si manifesta effimera ed insolita come mostrano la loro bellezza le ali di una farfalla quando si posa un istante per alzarsi in volo l’attimo successivo.

I motivi della mostra

Insomma, questa mostra nasce così, dal desiderio di riunire coppie di amici, artisti e curatori nella sfida di voler rendere manifesta la corrente affettuosa che scorre dagli uni agli altri. Per questo è volutamente costruita in un gioco di richiami, come un labirinto di complicità che rimbalzano da una parete all’altra, da una stanza alla successiva.

Antonio Biasiucci, Oreste Zevola, Francesco Radino e Helmut Dirnaichner

Antonio Biasiucci e Oreste Zevola da un lato, complice il teatro che negli anni settanta e ottanta a Napoli era eccellente, Francesco Radino e Helmut Dirnaichner dall’altro, uniti dall’amore per le terre salentine, sono gli amici che due a due presentano le loro opere. Si conoscono da tempo, da quando erano tutti giovani uomini alla ricerca di un’espressione artistica compiuta, tutti ancora alle soglie della celebrità che li avrebbe colti, tutti, in cammino e portati oggi qui in piena maturità artistica.

Eppure, malgrado il riconoscimento che poco tempo dopo li avrebbe additati tra i più interessanti della loro generazione, non si sono dimenticati gli uni degli altri, non si sono odiati l’uno l’altro per il successo decretato all’uno e che magari per l’altro non era ancora arrivato. Sono transitati su strade difficili, hanno vissuto momenti a volte molto dolorosi, hanno avuto e hanno vite disseminate da avversità quanto da sprazzi di felicità. Amicizie messe alla prova, duramente, eppure amicizie che si sono nutrite soprattutto del confronto sul lavoro. Hanno scambiato l’un l’altro pareri, hanno chiesto conforto e collaborazione, hanno esposto le loro critiche e formulato domande di aiuto: sono amicizie che si sono rafforzate nel tempo e oggi sono solide quanto le loro opere.

Sculture, libri, ceramiche e fotografie a colori e in bianco e nero

In mostra una ampia selezione delle opere, molte inedite, dei quattro artisti: sculture, libri, ceramiche e fotografie a colori e in bianco e nero.

Scheda tecnica

  • Dialogo sull’amicizia
    dal 29 maggio al 22 giugno 2014
    Inaugurazione: giovedì 29 maggio, ore 18
  • Curatori:
    Marco Rigamonti, Silvana Turzio
  • Galleria Biffi Arte
    Piacenza, P.zza Sant’Antonino - Via Chiapponi 39
  • Orario di apertura:
    mar-dom, ore 11-19
  • Catalogo:
    ‘Dialogo sull’amicizia’ edito da Biffi Arte
  • Ufficio Stampa Galleria Biffi Arte:
    Angela Ianni
    tel 0523.1720408
    galleria@biffarte.it
  • Info:
    Tel. (+39) 0523 1720408
    www.biffiarte.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader