V » Vernizzi, Renato

Vernizzi, Renato

a cura di Redazione, il 11/11/2005

Renato Vernizzi nasce a Parma nel 1904. Inizia a dipingere negli anni Venti, dopo aver appreso i primi rudimenti della pittura dal nonno affrescatore e dal padre decoratore, perfezionando gli studi presso il pittore Icilio Bianchi e quindi all’Accademia di Belle Arti di Parma. La successiva frequentazione dell’ambiente artistico di Milano, dove si trasferisce alla fine degli anni Venti, lo porta ad avvicinarsi alla poetica del “Novecento”. Negli anni Trenta stringe un lungo sodalizio con Del Bon e approda a un chiarismo dal segno volutamente incerto, dove i volumi si dissolvono nella luce. Sono di questo periodo le più importanti esperienze espositive, fra cui le Biennali di Venezia, la Quadriennale di Roma del 1935 e la partecipazione al Premio Bergamo, dove nel 1941 vince il primo Premio. Nel dopoguerra continua la sua ricerca, apprezzata fra l’altro da De Chirico e Testori, da scrittori come Buzzati e poeti come Attilio Bertolucci . Affianca alla pittura una appassionata attività didattica (1955-1971) presso l’Istituto d’Arte di Parma. L’artista muore a Milano nel 1972.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader