Special » Caterina Crepax

Il bozzetto dell'abito Lisa realizzato da Caterina Crepax

Caterina Crepax

'Lisa', il nuovo abito scultura dell’artista milanese

a cura di Redazione, il 16/12/2013

Ultimi giorni (fino al 24 dicembre 2013) per ammirare all’ Home Textile Emporium a Milano ‘Lisa’, nuovo abito scultura dell’artista Caterina Crepax che si ispira alle stampe floreali di Lisa Corti. Uno dei disegni cult nei tessuti della designer milanese – il Nizam Flower – prende così vita attraverso la carta e diventa tridimensionale.

Le parole di Caterina Crepax

«Entrare nei meravigliosi spazi fioriti di Lisa, ricolmi di rose multicolori, è un'esperienza quasi psichedelica: una visione piacevole e magica, simile a certi sogni. Portare i miei abiti di carta all'interno di questi magici "giardini" è stato come fare un sogno nel sogno. La mia fantasia in bianco e quella a colori di Lisa, la sintonia tra di noi, soprattutto un'affettuosa amicizia. E così le mie eteree e fragili dame di carta, negli anni hanno sempre trovato negli spazi di Lisa luoghi suggestivi e amorevoli dove trascorrere piacevoli giornate insieme e sfoggiare la bellezza dei loro abiti scultorei: Milano, nella storica sede di via Conchetta, Firenze, al Ponte vecchio e a San Niccolò, Roma, nello scrigno prezioso di Palazzo Cardelli e ora di nuovo a Milano, la nostra città.»

Un abito di haute couture dal sapore barocco

Caterina Crepax crea un vero e proprio abito di haute couture dal sapore barocco, ma reso contemporaneo dall’uso di inserti leggeri e impalpabili e tocchi di colore che contrastano con l’originario candore del materiale. Un bustino di fiori di carta arricchito da un collo composto da vaschette plissettate per pasticcini, fa il verso ad una gonna ampia in cui il fiore simbolo di Lisa Corti è protagonista: intagliato sui bordi o sospeso a fili di carta che cadono dal corpetto o ancora in una sovrapposizione di petali colorati che rendono l’abito vaporoso e raffinato.

Continua Crepax:

«Dopo tanti anni di amicizia e reciproca ammirazione, avevo proprio voglia di omaggiare e celebrare la mia deliziosa ospite con un abito scultura ispirato e dedicato tutto a lei, che ha sempre creduto nelle mie storie raccontate con la carta, sotto forma di sogni, di fantasie, di disegni tridimensionali. E così le sue rose intagliate nella carta bianca si mescoleranno alle ricche plissettature fatte con le vaschette dei bignè, ai fili di carta velina pazientemente arrotolati a mano e ai petali di preziose carte orientali che richiameranno i suoi colori.»

Caterina Crepax, Lisa (particolare)

L’antica tecnica del ‘blockprint’

Caterina Crepax non usa ago e filo ma forbici e colla, modella e scolpisce la carta, la taglia, la sfila, l’arriccia, riciclando materiali cartacei di uso comune, come etichette, scontrini, scarti di tipografia, e donandogli nuova vita. Trae ispirazione da tutto ciò che la circonda, dall’architettura suo primo amore, dalla natura e dagli animali e trasforma la carta in un vero e proprio “tessuto” unico ed originale. Attraverso una precisa stratificazione della carta Caterina Crepax crea i suoi abiti, proprio come gli abili artigiani di Lisa Corti, usando l’antica tecnica del blockprint e sovrapponendo sulla stoffa colore dopo colore, danno vita ai sui celebri disegni.

«Le mie creazioni nascono principalmente per essere delle sculture, degli oggetti di arredamento» afferma Caterina Crepax. Ed è così che Lisa insieme ad altri abiti scultura e ad alcuni arazzi, trovano la loro perfetta collocazione nell’Home Textile Emporium di Milano, la factorie di Lisa Corti sempre pronta ad accogliere nuove avventure creative.

L’Home Textile Emporium

L’Home Textile Emporium di Lisa Corti è uno straordinario spazio in via Lecco 2 a Milano, dove avviene la progettazione, la realizzazione e la vendita di una raffinatissima linea di tessuti ed arredi per la casa – quasi opere d’arte e pezzi unici per la loro produzione limitata – di ispirazione Orientale, connubio di influenze e tradizioni indiane, cinesi e giapponesi. Lisa Corti ha già ospitato in passato all’interno del suo spazio mostre ed eventi d’arte.

Caterina Crepax

Caterina Crepax - Figlia del noto disegnatore di fumetti Guido Crepax, Caterina nasce a Milano nel 1964 e cresce in un'atmosfera ricca di suggestioni e fantasia. Architetto d'interni ,"scolpisce" con la carta abiti sontuosi dai dettagli sorprendenti, raffinati oggetti del desiderio. Con un'attenzione particolare per il riutilizzo di materiali cartacei di uso comune, ama l'ironico gioco della metamorfosi, della loro trasformazione in "tessuti" preziosi. Tagli, pieghe, arricciature, plissettature, sbuffi e intarsi che danno vita a magiche creature, a volte illuminate al loro interno, che prendono ispirazione dal mondo animale o vegetale o dalla decorazione architettonica, quasi "crisalidi svuotate di un corpo del quale conservano la memoria". Lavora come artista, realizza sculture, elementi indossabili per sfilate e spettacoli teatrali, allestimenti scenografici per mostre ed eventi, segue progetti speciali nelle scuole di moda e design. Si occupa con la sua famiglia dell'Archivio del padre, con nuove iniziative in giro per il mondo.

Scheda tecnica

  • Caterina Crepax. Lisa
    fino al 24 dicembre 2013
  • Lisa Corti Home Textile Emporium
    Milano, via Lecco 2
  • Info Home Textile Emporium:
    Tel. (+39) 02 20241483
    lisacorti@lisacorti.com
    Aperto tutti i giorni, ore 10-19
  • Info artista:
    Caterina Crepax
    Milano, Corso Garibaldi 62
    info@caterinacrepax.com
    [LINK URL="http://www.caterinacrepax.com "]www.caterinacrepax.com [/LINK
  • ]
  • Ufficio stampa:
    Maria Chiara Salvanelli
    Tel/Fax (+39) 02 36708400
    press@lisacorti.com
    mariachiara@salvanelli.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader