Mostre » RINO VALIDO. Identità di fabbrica. Astrazioni

Rino Valido, Segnalamento (un Viaggio), 2013, olio su tela, cm 200x150

RINO VALIDO. Identità di fabbrica. Astrazioni

Tra creatività artistica e realtà industriale: ultimi giorni per visitare la mostra del celebre artista e designer

a cura di Bernd Noack, il 07/10/2013

Curata da Luciano Caprile, la mostra personale “Rino Valido. Identità di fabbrica. Astrazioni”, sarà ospitata fino al prossimo 16 ottobre 2013 nelle sale di Villa Cattaneo dell’Olmo, sede della Fondazione Ansaldo di Genova (visite su prenotazione).

Tra creatività artistica e realtà industriale

La mostra si concentra sulla lunga collaborazione dell’artista e designer Rino Valido con le società del gruppo Finmeccanica e sul connubio fra creatività artistica e realtà industriale.
I lavori esposti fra cui alcuni inediti, realizzati appositamente per l’occasione, tracciano il florido percorso in questo ambito, attestato dalla presenza di numerosi bozzetti, progetti, plastici, opere di grande formato che raccontano in maniera emblematica “L’identità di fabbrica” attraverso l’astrazione artistica. Emerge da essi la capacità di tradurre esigenze commerciali e di comunicazione in modo diretto e sintetico, trasformando l’immaginazione in concretezza, passando da espressioni pittoriche bidimensionali alla tridimensionalità, mantenendo allo stesso tempo una spiccata coerenza tra rigore compositivo e duttilità.

“Il viaggio”

Questi concetti si percepiscono nella terracotta “Il viaggio” del 1998, realizzata per Ansaldo Trasporti e nel progetto dello stand del 1998, oltre che nelle numerose copertine realizzate per la rivista “Ansaldo informazioni”.
Una struttura piramidale è stata ampiamente utilizzata, a partire dal progetto espositivo per Ansaldo Holding del 1999 in poi.

Rino Valido, Il viaggio, 1998. Per Ansaldo trasporti, esemplare unico, scultura in terra, cm 25x37x7

Di particolare interesse sono le tre opere inedite realizzate in occasione di questa esposizione, lavori di grandi dimensioni che riguardano il settore dell’energia, dei trasporti e dell’automazione. Da essi emerge un forte equilibrio formale, l’armonia degli elementi e un ordine razionale che mettono in luce uno spiccato legame al mondo del design.

La forma e il colore

Non mancano fra i lavori esposti, opere di repertorio realizzate su tela, con tecniche miste e di differenti dimensioni, datate fra il 2000 e il 2013. In esse emerge la ricerca e il percorso artistico di Rino Valido, incentrato e rappresentato da due elementi: la forma e il colore, che si sovrappongono in un linguaggio di “sintesi”.

Note biografiche dell’artista

Rino Valido nasce a Varazze nel 1947. Già da piccolo sviluppa una particolare inclinazione per tutte le attività manuali. Frequenta a Genova la scuola grafica professionale e segue i corsi serali all’Accademia Ligustica di Belle Arti. Dal 1967 inizia a lavorare nell'ambito della grafica, fotografia, comunicazione pubblicitaria. Collabora con diversi laboratori fotolitografici genovesi, dove l'abilità nel disegno e la sensibilità per il colore lo condurranno a intraprendere l'attività del cromista.
Negli anni 70 realizza le prime mostre personali e collettive. In questo periodo i viaggi nel sud della Francia lo portano ad elaborare un modus operandi che definisce “sintesi”.

Negli anni 80 inizia una collaborazione con la galleria PoleschiArte , avvia un'intensa collaborazione con importanti aziende italiane, istituti di credito, enti pubblici per i quali cura l’immagine, collegando arte e industria. In questo ambito realizza numerosi progetti fra cui: progetto Stand Finanziaria Finsider 1978; progetto per la Finanziaria Stet Roma 1981; progetto Stand Ansaldo Holding 1996; progetto Banca Carige 1996; progetto VM motori 1998; progetto Oto Melara 2003 e fra i più recenti, il totem “Piramidi” 2005 realizzato per il centenario della Elsag e “L’aggregazione aziendale” 2006 per Elsag Datamat. Prosegue in questi anni il suo percorso artistico che lo avvicina anche al design.

Rino Valido, Automazione (Finestra siderurgica), 2013, olio su tela, cm 200x150

L’opera di Rino Valido

Le principali tappe della sua carriera sono esaustivamente trattate nei cataloghi: “Le opere e le loro
strutture interne” di Dino Carlesi del 2000, “Essenze naturali” a cura di Luciano Caramel del 2005, “La seduzione è il colore” a cura di Luciano Caprile del 2007, “L’architecte de la couleur” a cura di Gérard Xuriguera del 2009, libro di 300 pagine che racconta 40 anni di vita dedicata all’arte.
Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero.

La Fondazione Ansaldo

Istituita da Finmeccanica spa, Comune di Genova, Provincia di Genova e Regione Liguria, la Fondazione Ansaldo si pone oggi come una delle più originali e vivaci istituzioni europee dedicate alla storia ed alla cultura d’impresa. Un’istituzione di nuovo tipo che, partecipata dalle forze sociali e dalle istituzioni del territorio, promuove ricerche, iniziative ed eventi culturali, attività di alta formazione ed è impegnata nella tutela e nella valorizzazione del patrimonio archivistico prodotto dal sistema imprenditoriale. Fondazione Ansaldo sviluppa e diffonde un’immagine forte e persuasiva del nostro Paese come luogo del “saper fare” ; fornisce un supporto al sistema formativo mettendo a disposizione nuove fonti e nuove conoscenze; favorisce l’incontro tra le figure intellettuali che hanno l’impresa come interlocutore o come centro della propria azione; fornisce alle imprese ed al mondo del lavoro una sede permanente e qualificata di riflessione sull’innovazione; promuove lo scambio e la partnership tra imprese e soggetti diversi; incentiva l’apporto della cultura imprenditoriale ed economica nella formazione di una coscienza culturale nazionale del nostro Paese.

Scheda tecnica

  • Rino Valido. Identità di fabbrica. Astrazioni
    fino al 16 ottobre 2013
  • Curatore:
    Luciano Caprile
  • Villa Cattaneo dell’Olmo (sede della Fondazione Ansaldo di Genova)
    Genova, Corso Perrone 118
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Orario di apertura:
    lun–ven, ore 10-16 (su prenotazione)
  • Catalogo:
    in mostra, con testo di Luciano Caprile
  • Ufficio Stampa:
    Irma Bianchi Comunicazione
    Tel (+39) 02 89404694 r.a.
    info@irmabianchi.it
    www.irmabianchi.it
  • Info:
    Tel. (+39) 010 8594 130/125
    info@fondazioneansaldo.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di David Bernacchioni, il 03/12/2012

RINO VALIDO

Curata da Luciano Caprile, la mostra “Rino Valido. La ricerca dell’equilibrio” sarà ospitata dal 6 dicembre 2012 al 1 febbraio 2013 negli spazi della Galleria Poleschi Arte di Milano: una suggestiva rassegna che mette in risalto la creatività consolidata di Valido come artista e designer, att...

a cura di Redazione, il 31/10/2012

Valido, Rino

Rino Valido nasce a Varazze nel 1947. Già da piccolo sviluppa una particolare inclinazione per tutte le attività manuali. Frequenta a Genova la scuola grafica professionale e segue i corsi serali all’Accademia Ligustica di Belle Arti. Lavora per diversi laboratori fotolitografici genovesi, dov...