P » Papari, Alessandro

Papari, Alessandro

a cura di Redazione, il 29/08/2005

Alessandro Papari nasce a Napoli nel 1971. Dopo gli studi di pittura all’Accademia di Belle Arti della sua città, inizia a esporre nel 1991. Nel 1998 tiene la sua prima personale alla Galleria Spazio Arte di Napoli. L’anno successivo una nuova personale lo vede protagonista all’Institut Français di Napoli; partecipa inoltre al Premio Lefranc Bourgeois (Milano e Parigi) e ottiene il secondo premio al Premio Morlotti-Imbersago. Nel 2000 partecipa nuovamente al Premio Morlotti-Imbersago ed è finalista al Premio Donato Frisia (Merate). Due sono le personali nel 2001, alla Galleria Spazio Arte di Napoli e al Palazzo Comunale di Imbersago. È inoltre presente alla mostra “Match” alla Galleria Russo in Roma. Una nuova personale, alla galleria Brambati di Vaprio d’Adda, apre il 2002. Ad essa fanno seguito le partecipazioni alla rassegna “Noi”, promossa a Napoli dall’Associazione Sole Urbano e dall’Institut Français, e al Premio Morlotti-Imbersago, in cui ottiene il primo premio. Partecipa inoltre alla LIII edizione del Premio Michetti (Francavilla a Mare). Dopo aver esposto nel 2003 in “Korea – Italy” all’Arts Center di Daegu (Sud Corea) l’anno successivo è presente alla II edizione della stessa manifestazione, al Premio Ferruccio Terrazzi (Sabaudia), al Premio Termoli, al Premio Città di Busto Arsizio e al Premio Lissone (Lissone) ove ottiene un riconoscimento. Nel 2004 partecipa alla rassegna dei vincitori del Premio Morlotti-Imbersago, e alla mostra “Il sentimento dell’arte” a Palazzo Isolani (Bologna) promossa dal Gruppo FMR-ART’E’, in occasione dei due anni della nascita del progetto TA MATETE. Nel 2005, prima della personale al TA MATETE di Roma (“Alessandro Papari. Philip Dick a Bagnoli”, è presente al Premio Razzano al Museo del Sannio di Benevento. Vive a Napoli.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader