Eventi » DALLA NATURA AL SENSO

Opera Claudio Capecchi

DALLA NATURA AL SENSO

Tra Madrid e Ferrara, una rassegna collettiva come ponte ideale fra l’arte italiana e quella spagnola

a cura di Angelo Pinti, il 23/04/2011

In questo momento di grande fervore creativo contrapposto a una quasi stasi dell’andamento commerciale dell’arte, fino al 29 maggio 2011 lo Spazio d’Arte L’Altrove di Ferrara e il Centro Cultural Quinta del Berro di Madrid ospitano, per due settimane a testa e passandosi idealmente il testimone, la rassegna “Dalla Natura al Senso”, volta a favorire una maggiore conoscenza e un confronto tra artisti italiani e spagnoli.
La doppia collettiva è organizzata da Francesca Mariotti (titolare della galleria ferrarese di via De Romei 38) in collaborazione con Monica Seguì Gonzalez e coinvolge una decina di autori, creando un ponte tra Italia e Spagna nel segno dell’arte contemporanea. Gli artisti partecipanti sono: DINO ARESCA, GABRIELLA SICILIANO, ANNA GALLI, CELINE MAESTRONI, JOSIANE PAPE, CLAUDIO CAPECCHI, PAOLA MARCHI, ANNAMARIA GAGLIARDI, MICHELA IANESE, ROCIO GUTIERREZ PASTORFIDO, MAURIZIO MARTINELLI.

«Un’ esposizione che ha come punto di partenza la “bellezza onirica” della Natura»

Scrive Francesca Mariotti: «“Dalla Natura al Senso”, titolo intrigante ed esplicativo insieme, vuole essere un invito all’espressione della Natura sia nella sua veste più immediata e figurativa che nelle emozioni cromatiche, materiche ed simboliche che popolano l’insieme delle opere visive dei nostri tempi. L’emozione scaturisce e si trasforma nella parola “senso”, esattamente come “senso” può anche essere il significato o, meglio, il significante dell’opera stessa. Il concetto su cui tutto ruota è proprio quello che si vuole affermare, da parte delle curatrici, in una esposizione che ha come punto di partenza la “bellezza onirica” della Natura, di cui siamo parte, quale miglior espressione cromatica della sensorialità e sensibilità dell'umano vivere. Dalla Natura, appunto si può e si deve trarre la stessa ragione per cui vivere: attraverso i più eclatanti, travolgenti, emozionanti, incombenti, esaltanti fenomeni che essa ci propone in continuazione, nonostante l'umano intervento e potere, possiamo capire e armonizzare la Vita stessa.»

Opera di Gabriella Siciliano

«Ecco che tutto quindi prenderà “un senso” e diventerà più facile comprendere i tanti perché di cui siamo spesso vittime, attraverso le nostre più profonde problematiche e lacerazioni. Nella “semplicità” e “naturalità” di quanto ci circonda e di quanto si avvicenda nel tempo e nello spazio in cui viviamo possiamo cogliere il vero e il bello del nostro percorso esistenziale. Le grandi catastrofi naturali sono esse stesse momento di ribellione e riflessione per tutti gli uomini, costituendo cicli vitali da cui nessuno può esimersi. Devono costituire un limite e un momento di autoanalisi e autocritica per gli errori, tutti umani, nel pensarsi al di sopra della Natura stessa di cui si è solo una piccola parte. Le emozioni dovute a tali autoanalisi sono fonte di grande ispirazione e percorso artistico di una gran parte degli artisti informali e materici del nostro tempo.»

«Anche in tale esposizione sono presenti tali ricerche ed abbiamo espressioni della bellezza e della grandezza della Natura che ci circonda, magnificamente rappresentata dalle artiste Annamaria Gagliardi e Paola Marchi, ma anche gioiose opere astratte, sullo stesso tema, di Dino Aresca e Gabriella Siciliano. Ma anche, saranno presenti opere, maggiormente incentrate su un percorso introspettivo o meditativo, con Celine Maestroni, Anna Galli, che, seppur mantenendo la figurazione, trovano nella matericità e nella scelta stessa dei materiali “naturali”, inseriti e utilizzati, una maggior chiave espressiva, oppure come Josiane Pape che nelle sue emozioni e riflessioni inserisce una figurazione stilizzata e cromaticamente emozionale. Per poi giungere ad una forte astrazione o ricerca materica con Claudio Capecchi, Michela Ianese, Rocio Gutierrez e Maurizio Martinelli con le sue sculture in legno e ferro in cui i colori, essenziali anche nelle scelte o nelle non-scelte incidono nell'armonia del messaggio o nella forza della denuncia. Una esposizione quindi da assaporare con gli occhi, la mente e ...la pancia, come si usa dire, cioè con l'istintiva emozione che in noi spettatori sa scatenare.»(Francesca Mariotti)

    Scheda Tecnica

  • “Dalla Natura al Senso”. Mostra collettiva
    Madrid, 14-30 aprile 2011
    Inaugurazione: giovedì 14 aprile, ore 20-21.30
    Centro Cultural Quinta del Berro (Madrid)

    Ferrara, 14-29 maggio 2011
    Inaugurazione: sabato 14 maggio, ore 18
    Spazio d’Arte L’Altrove di Francesca Mariotti (Ferrara, via De Romei 38)
  • Curatori:
    Francesca Mariotti, Monica Seguì Gonzalez
  • Info:
    Tel. (+39) 0532 1824984 - Fax (+39) 0532 2845149
    info@artelaltrove.it
    mariotti.francesca@yahoo.it
    Spazio d’Arte L’Altrove
    Francesca Mariotti

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader