Mostre » Al via AD HOC, con Maria Lucrezia Schiavarelli

Maria Lucrezia Schiavarelli, Lemniscata, 2011

Al via AD HOC, con Maria Lucrezia Schiavarelli

Con la video-installazione dell’artista pugliese, prima tappa del ciclo di mostre ospitato nei musei di Palazzo dei Pio a Carpi

a cura di Angelo Pinti, il 09/04/2011

Inaugura oggi, sabato 9 aprile, la prima mostra del ciclo AD HOC con la video-installazione di Maria Lucrezia Schiavarelli. L'intervento dell'artista verrà realizzato all'interno della Sala dei Mori, nel Museo del Palazzo, e sarà ispirato alla produzione xilografica di Adolfo De Carolis (1874-1928), artista a cui è dedicata quest'anno la XV Biennale della Xilografia che si inaugurerà contestualmente nelle Logge di Palazzo dei Pio. Partendo da una riflessione sulla produzione grafica di De Carolis che riporta in auge l'utilizzo della xilografia nella sua tecnica più antica, Maria Lucrezia Schiavarelli isola gli elementi che contraddistinguono il processo xilografico per rielaborarli mediante il video. La suggestione visiva non si svilupperà secondo una linea narrativa, ma alla ricerca di concetti legati al tempo e alla dualità tra nero-bianco, pieno-vuoto, negativo-positivo. L'installazione inoltre prevede il coinvolgimento tattile del visitatore mediante la presenza di un oggetto ligneo intagliato che nasconde ma nello stesso tempo rivela la matrice fisica e concettuale del lavoro.

Il ciclo di mostre curato da Luca Panaro

Ad hoc è un'espressione latina che significa letteralmente “per questo”, si usa per indicare qualcosa concepito appositamente allo scopo, appropriato al contesto. AD HOC è il titolo scelto dal critico d'arte Luca Panaro per un ciclo di mostre che prevedono la produzione di tre interventi di video-arte, installati a rotazione nei tre musei di Palazzo dei Pio: Museo del Palazzo, Museo della città e Museo Monumento al Deportato. Le opere video saranno realizzate per l'occasione da tre validi artisti contemporanei, traendo spunto dai principali eventi espositivi che si terranno in queste sedi da aprile 2011 a gennaio 2012.

Note biografiche di Maria Lucrezia Schiavarelli

Maria Lucrezia Schiavarelli è nata nel 1979 a Santeramo in Colle, in provincia di Bari. Oggi vive e lavora a Castelfranco Emilia. Attraverso l’utilizzo del disegno, della fotografia e dell’installazione, indaga i rapporti tra arte e scienza, tra corpo e malattia, tra organico e inorganico sottolineando la complessità, l'ambivalenza e l'ambiguità di queste relazioni. Ogni riflessione parte dallo studio di una forma e dal modo in cui essa si organizza nello spazio, uno studio che è da sempre territorio comune tra arte e scienza. Passando continuamente da un’osservazione microscopica ad una macroscopica, isola degli elementi, ingrandisce delle strutture, rielabora delle forme più o meno semplici che vanno dalla struttura di una cellula, alla mappa di una città, dall’organizzazione di un essere vivente, alla forma di un'isola.

L'installazione di Maria Lucrezia Schiavarelli aderisce all'iniziativa annuale della Provincia di Modena 'Musei...da gustare' (edizione 2011 “Un museo tira l'altro”), che si svolgerà nelle giornate del 9-10 aprile e 16-17 aprile.

Le prossime mostre di AD HOC

Il ciclo di mostre AD HOC prosegue in settembre con l'installazione video di Oreste Baccolini, che verrà realizzata nel Salotto Degoli del Museo della città, per riprendere in dicembre con l'opera di Francesco Nonino realizzata appositamente per dialogare con la Sala dei Nomi del Museo Monumento al Deportato.

Scheda tecnica

  • AD HOC
    aprile 2011 – gennaio 2012
  • Curatore:
    Luca Panaro
  • Musei di Palazzo dei Pio
    Carpi (Mo), piazza Martiri 68
  • Maria Lucrezia Schiavarelli
    9 aprile – 12 giugno 2011
    Museo del Palazzo, Sala dei Mori
  • Orario di apertura:
    ven, sab e festivi, ore 10-13 e 15-19
    sabato 9 e sabato 16 aprile apertura serale straordinaria ore 21-24
  • Biglietti:
    Intero € 3, ridotto € 2; Musei di Palazzo dei Pio + mostra: intero € 6, ridotto € 4
  • Le mostre successive di Ad Hoc:
    Oreste Baccolini
    16 settembre 2011 – 8 gennaio 2012
    Museo della città, Salotto Degoli
  • Francesco Nonino
    3 dicembre 2011 – 29 gennaio 2012
    Museo Monumento al Deportato, Sala dei Nomi
  • Ufficio stampa:
    agenzia04
    Via Giovanni Brugnoli 19/C
    40122 Bologna
    press@agenzia04.com
  • Servizio Comunicazione Comune di Carpi:
    Tel. (+39) 059 649777 - Fax (+39) 059 649774
    servizio.comunicazione@carpidiem.it
  • Info:
    Tel. (+39) 059 649955
    www.palazzodeipio.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 06/04/2011

Schiavarelli, Maria Lucrezia

Maria Lucrezia Schiavarelli è nata nel 1979 a Santeramo in Colle, in provincia di Bari. Oggi vive e lavora a Castelfranco Emilia. Attraverso l’utilizzo del disegno, della fotografia e dell’installazione, indaga i rapporti tra arte e scienza, tra corpo e malattia, tra organico e inorganico sott...