Concorsi » Premio Furla per l’Arte 2007, gli artisti finalisti in mostra a Bologna

Premio Furla per l’Arte 2007, gli artisti finalisti in mostra a Bologna

a cura di Redazione, il 27/01/2007

In attesa di conoscere il nome del vincitore del Premio Furla per l’Arte 2007, i cinque artisti finalisti esporranno le loro opere in una mostra a Villa delle Rose, articolazione del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, dal 28 gennaio fino al 10 marzo, giorno della proclamazione del vincitore della sesta edizione del Premio, che si terrà nella Cappella Farnese di Palazzo D’Accursio a Bologna.
I cinque artisti selezionati per la finale dell’edizione 2007 sono Alice Cattaneo (Milano, 1976); Elenia Depedro (Breno – BS, 1976); Nicola Gobbetto (Milano,1980); Luca Trevisani (Verona, 1979); Nico Vascellari (Vittorio Veneto – TV, 1976).
Chiamata a scegliere le opere finaliste di questa edizione, la Giuria è composta da Chiara Bertola (Curatrice Premio Furla per l’arte), Giulio Ciavoliello (Critico e curatore indipendente), Mario Codognato (Curatore del MADRE – Museo d’Arte Donna Regina di Napoli), Giacinto Di Pietrantonio (Direttore GAMEC di Bergamo), Walter Guadagnini (Presidente Commissione Scientifica UniCredit & l’Arte), Gianfranco Maraniello (Direttore MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna) e Jonathan Watkins (Direttore Ikon Gallery di Birmingham). L’artista madrina del Premio Furla per l’arte 2007 è Mona Hatoum che ha curato la veste grafica della comunicazione di questa Sesta Edizione con l’opera “Routes”, come già in precedenza hanno fatto Joseph Kosuth, Ilya Kabakov, Lothar Baumgarten, Michelangelo Pistoletto e Kiki Smith.
L’idea di mobilità che ha ispirato questa Sesta Edizione, si rispecchia anche nella novità di convertire il premio in denaro nella possibilità, per il vincitore, di trascorrere un periodo di tempo in una residenza d’artista in un importante Museo d’Arte Contemporanea europeo, nella consapevolezza che il Premio Furla per l’arte debba diventare di dimensione europea, in un mondo pensato sempre di più aldilà delle frontiere nazionali e continentali. La residenza prescelta è Kunstlerhaus Bethenien di Berlino e sarà gestita e organizzata da Viafarini, già collaboratore del Premio nell’archiviazione dei materiali degli artisti invitati dalla scorsa edizione e importante centro di documentazione di arte contemporanea.
Altra importante novità della nuova edizione è che un’opera dell’artista vincitore entrerà a far parte della collezione permanente del MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna, a conferma della condivisione tra le città di Venezia, dove il Premio è nato, e la città di Bologna che ora lo ospita.
Il Premio, nato nel 2000 a Venezia nella Fondazione Querini Stampalia, giunge nel 2007 alla Sesta Edizione. Divenuto biennale dalla scorsa edizione per permettere ai moltissimi professionisti tra artisti, critici d’arte, curatori, direttori di musei e centri d’arte, nazionali e internazionali, di svolgere al meglio le varie tappe che ne compongono la struttura, il Premio Furla per l’arte si è ritagliato un riconosciuto spazio tra le manifestazioni dedicate ai giovani artisti contemporanei italiani.

Scheda tecnica

Premio Furla per l’Arte 2007. Mostra dei finalisti
dal 28 gennaio al 10 marzo 2007

Villa delle Rose (sede espositiva del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna)
Bologna, Via Saragozza 228

Orario di apertura:
Tutti i giorni, ore 14-19; lun chiuso.
Apertura straordinaria durante Arte Fiera:
domenica 28 gennaio, ore 11-19
lunedì 29 gennaio, ore 15-19

Info:
Fondazione Querini Stampalia
MAMbo

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader