Mostre » GIUSEPPE ADAMO. Bedtime sketches

Giuseppe Adamo. Bedtime sketches, 2010

GIUSEPPE ADAMO. Bedtime sketches

Il giovane artista siciliano in mostra da Zelle Arte Contemporanea

a cura di Bernd Noack, il 23/02/2011

Venerdì 25 febbraio a partire dalle ore 19 le sale di Zelle Arte Contemporanea a Palermo accoglieranno la mostra personale del talentuoso artista siciliano Giuseppe Adamo (Alcamo, 1982). Curata da Guillaume Von Holden, l’esposizione presenta il corpus di lavori del nuovo corso della ricerca di Adamo, che sarà diviso in due piccoli blocchi narrativi: il primo composto da una serie di "bedtime sketches", disegni da letto come li definisce lo stesso autore, realizzati metodicamente nel torpore domestico proprio sotto le coperte, poco prima che le palpebre coprano il globo oculare per alcune ore, e da una serie di collage strutturati su vecchie carte ormai ingiallite o così sbiadite
da apparire velate da colori opalescenti.

Giuseppe Adamo. Senza titolo, collage ed ecoline su carta, cm 16,7x23,1. 2010

I “bedtime sketches”, disegni intermittenti come flashback

L'uomo, ogni giorno, chiude le palpebre circa 9600 volte, e poiché, ogni volta, le palpebre si muovono di circa 0,6 centimetri, ogni anno esse coprono oltre cinquanta chilometri, uno spostamento minimo ed assolutamente stupefacente. Ed è in questi 0,6 centimetri che sembrano vivere le brulicanti figure dei minuziosi “bedtime sketches”, disegni intermittenti come flashback che sembrano dissolversi lentamente non appena schiudiamo le palpebre.
Nella compostezza formale del tratto nero di una biro su un foglio a5, questa volta candido e non virato dall'azione del tempo, Adamo sviluppa una narrazione circolare, un loop, capace di autorigenerarsi senza soluzione di continuità.

I collage

Parallelamente la lunga ricerca d’immagini tratte da riviste d'epoca o manuali medici, fiorisce invece in lievi assemblaggi o delicate cancellazioni per mezzo d’interventi pittorici lattiginosi che sembrano violentare il retino di stampa. Piccoli collage dove scene d’ordinaria solitudine flirtano con le deformità della natura, in un imprecisato universo in cui l'azzeramento di ogni forma di comunicazione è l’unica legge incontrovertibile.

Adamo tra gli artisti del progetto “Sweet Sheets”

Giuseppe Adamo è stato tra i protagonisti della compagine palermitana presente alle diverse edizioni del progetto “Sweet Sheets”, di “Minimo Radicale” presso il Museo Civico di Castelbuono e “Fuori rotta/Off course” in Cina, ambedue a cura di Helga Marsala, e nel 2006 di “Nervi saldi” presso i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo.

Scheda tecnica

  • Giuseppe Adamo. Bedtime sketches
    dal 25 febbraio al 24 marzo 2011
    Inaugurazione: venerdì 25 febbraio, ore 19
  • Curatore:
    Guillaume Von Holden
  • Zelle Arte Contemporanea
    Palermo, via Matteo Bonello 19 / Via Fastuca 2
  • Orario di apertura:
    mar-sab, ore 17-20
  • Info:
    Tel. (+39) 339 3691961
    zelle@zelle.it
    www.zelle.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader