Concorsi » Premio Furla 2007, le novità della sesta edizione

Premio Furla 2007, le novità della sesta edizione

a cura di Redazione, il 10/09/2006

Dalla scorsa edizione divenuto biennale, il Premio Furla per l’arte 2007 si presenta con alcune importanti novità rispetto agli anni scorsi. Giunto alla sua sesta tappa, il Premio nel 2007 sarà supportato da un altro partner, protagonista della scena dell’arte contemporanea italiana: UniCredit, gruppo internazionale che ha varato un progetto per la promozione delle giovani risorse creative. Altra importante novità della nuova edizione è che l’opera dall’artista vincitore sarà donata permanentemente al nuovo Museo di Arte Moderna di Bologna, il MAMbo. Il Premio ha creato nel tempo una rete di relazioni di qualità nel sistema dell’arte contemporanea internazionale che, alla genesi della sesta edizione, è diventato prioritario attivare e mettere a disposizione degli artisti italiani, come negli obiettivi del Premio Furla per l’arte. Per questo motivo si è deciso di trasformare il premio in denaro, per dare la possibilità al vincitore di trascorrere un periodo di tempo in una residenza per artisti in un importante museo europeo d’arte contemporanea. La scelta della residenza sarà gestita e organizzata da Viafarini, già collaboratore del Premio nell’archiviazione dei materiali degli artisti invitati, ed avverrà nell’ambito delle più importanti e interessanti strutture residenziali in Europa, nella consapevolezza che il Premio Furla per l’arte debba diventare di dimensione europea.
Il premio consiste, oltre alla residenza d’artista, nella mostra personale del vincitore negli spazi della Fondazione Querini Stampalia di Venezia l’anno successivo. Quest’anno è la volta della personale del vincitore della quinta edizione, Pietro Roccasalva – a cura di Giacinto Di Pietrantonio consulente del Premio Furla per l’arte fin dall’inizio – che inaugurerà nel dicembre prossimo a Venezia.
L’elaborato meccanismo di selezione prevede che trenta artisti siano invitati da una commissione di segnalatori e successivamente selezionati sulla base dei propri lavori da due giurie, la prima di livello nazionale che sceglierà i cinque artisti finalisti, e la seconda internazionale che determinerà il vincitore. Entrambe saranno composte da critici, direttori di musei e curatori di consolidata fama. Anche nell’edizione 2007 vi sarà l’inserimento nella giuria nazionale di un componente straniero, al fine di perseguire criteri di giudizio il più possibile distaccati e rigorosi.
La mostra dei finalisti, che si terrà alla Galleria d’arte moderna di Bologna, verrà inaugurata a gennaio, nel corso di Artefiera.Tappa fondamentale per tanti giovani artisti contemporanei italiani, il Premio Furla è ideato da Chiara Bertola, organizzato e promosso da Fondazione Querini Stampalia di Venezia, MAMbo di Bologna e FURLA spa.

Scheda tecnica

Info:
Galleria d’Arte Moderna di Bologna
Tel. (+39) 051 502859 – Fax (+39) 051 371032
ufficiostampagam@comune.bologna.it
Galleria d’Arte Moderna di Bologna

Fondazione Querini Stampalia, Venezia: Marta Savaris
Tel. (+39) 041 2711411 - (+39) 041 2711432 – Fax (+39) 041 2711445
ufficiostampa@querinistampalia.org
Fondazione Querini Stampalia

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader