Mostre » RUGGITO. Antonio Ligabue: la lotta per la vita

Particolare della locandina della mostra (fonte immagine sito web Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue di Parma)

RUGGITO. Antonio Ligabue: la lotta per la vita

C’è tempo fino al prossimo 16 gennaio per visitare la bella mostra fiorentina con ottanta capolavori del "buon selvaggio" della pittura italiana

a cura di Angelo Pinti, il 27/12/2010

Le sale della Galleria d’arte moderna di Firenze a Palazzo Pitti ospitano ancora per alcuni giorni l’esposizione “RUGGITO. Antonio Ligabue: la lotta per la vita”, nelle quali è possibile ammirare circa 80 capolavori realizzati del grande artista espressionista. Una mostra incentrata sulla tematica degli animali, in particolare belve colte in scene di lotta e aggressioni – la Vedova nera, il Leopardo, Gatto selvatico con nibbio, Tigre assalita dal serpente – e numerosi autoritratti in cui Ligabue mostra il proprio volto in tutti gli aspetti del dolore fisico e psichico: opere di intensa forza espressiva e di prorompente energia cromatica.

Il ‘ruggito’ dell’artista e degli animali

La rassegna coglie uno degli aspetti più intimi e importanti dell’opera di Ligabue, e lo annuncia in modo straordinario con una sola parola,‘ruggito’: il suo ruggito, il ruggito dell’animale ritratto. Un lungo grido riportato da tela a tela e che sta a significare l’asprezza del mondo.

I preistorici significati del figurare

Ligabue con le belve e l’autoritratto riporta agli arcaici, preistorici significati del figurare. Per dipingere, e dipingersi, ha bisogno di urlare verso lo specchio, verso sé stesso: il quadro che ne deriva è uno scatenamento di suoni gutturali e taglienti, scomposti quel tanto come le bufere nevose che affrontava sulle rive invernali del Po o come, semplicemente, la sua stessa vita.

Antonio Ligabue. Tigre con serpente, olio su faesite, cm 66x80 (fonte immagine sito web Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue di Parma)

La mostra è curata da Augusto Agosta Tota, presidente del Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue di Parma a cui è affidata l’organizzazione della rassegna.

Chi patrocina e promuove l’evento

L’evento gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, con il patrocinio di: Senato della Repubblica, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Toscana, Provincia e Comune di Firenze.

L’iniziativa è promossa dalla Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Firenze, dalla Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti in collaborazione con Firenze Musei.

Scheda tecnica

  • RUGGITO. Antonio Ligabue: la lotta per la vita
    fino al 16 gennaio 2011
  • Curatore:
    Augusto Agosta Tota
  • Palazzo Pitti, Galleria d’arte moderna
    Firenze
  • Orario di apertura:
    mar-dom, ore 8.15-18.50; chiuso il lunedì e il 1 gennaio
  • Biglietti:
    Intero € 12; ridotto € 6 per i cittadini dell’Unione Europea tra i 18 e i 25 anni; gratuito per i cittadini dell’Unione Europea sotto i 18 e sopra i 65 anni. Il biglietto di ingresso permette la visita alla mostra Ligabue, alla Galleria d’arte moderna e alla Galleria Palatina con la mostra ‘Cavaraggio e i caravaggeschi a Firenze’.
  • Organizzazione:
    Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue
    Parma, viale Partigiani d’Italia, 35
    Tel. 0521 245016 – Fax 0521 467857
  • Catalogo:
    Augusto Agosta Tota editore, Parma
  • Uffici stampa:
    Camilla Speranza, per Opera Laboratori Fiorentini Spa
    Tel. (+39) 055 217265 camilla.speranza@virgilio.it

    Segreteria Firenze Musei
    Tel. (+39) 055 290383 ufficiostampa@operalaboratori.com

    Gianni Abelli, per Centro Studi & Archivio Antonio Ligabue
    Tel. (+39) 0521 245016 centro.ligabue@csaligabue.it
  • Info e prenotazioni:
    Firenze Musei
    Tel. (+39) 055 294883
    www.polomusealefiorentino.firenze.it

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader