B » Barbieri, Olivo

Olivo Barbieri, Osaka, Japan 1992. InkJet print on archival paper, 206x106 cm. Courtesy: Olivo Barbieri / Yancey Richardson Gallery, New York. Copyright Olivo Barbieri

Barbieri, Olivo

a cura di Redazione, il 01/12/2010

Olivo Barbieri nasce a Carpi (Modena) nel 1954. Frequenta la facoltà di Pedagogia e il D.A.M.S. di Bologna. Dal 1971 intensifica il suo interesse per la fotografia, inizialmente concentrando la sua ricerca sull'illuminazione artificiale nella città europea e orientale. A partire dal 1989 viaggia abitualmente in Oriente, soprattutto in Cina. Nel 1993, 1995 e 1997 partecipa alla Biennale di Venezia. Nel 1996 tiene la prima retrospettiva delle sue opere al Folkwang Museum di Essen. Dalla metà degli anni novanta adotta una nuova tecnica fotografica, che gli permette di mantenere a fuoco solo alcuni punti dell'immagine: i paesaggi rappresentati, spesso dall'elicottero, appaiono così come dei plastici, delle sorprendenti e stranianti visioni: Olivo Barbieri sembra chiedersi continuamente, quanta realtà esista nel nostro sistema di vita, o ancora, quanto profondamente la nostra percezione sia atta a comprendere ciò che ci circonda.

I progetti site specific

Nel 2001 pubblica il volume Virtual Truths, Silvana Editoriale, Milano, e realizza il progetto Notsofareast, in Cina, per la Triennale di Milano, esposto nella mostra Effetti Collaterali. Nel 2002 è invitato dal Palazzo delle Papesse, Centro Arte Contemporanea Siena, a realizzare il progetto Cityscapes/ Landscapes. Nel 2003 sue opere sono esposte a Strangers, la prima Triennale di fotografia e video organizzata dall¡¯ICP (International Center of Photography), New York. Nel 2003 inizia il progetto site specific che coinvolge diverse città: Roma, Torino, Montreal, Amman, Las Vegas, Los Angeles, Shanghai, Siviglia, New York, ecc. Per la serie site specific realizza tre film: site specific ROMA 04, site specific LAS VEGAS 05, site specific SHANGHAI 04. Nel 2005 il film site specific ROMA 04 è presentato alla mostra Universal Experience, al Museum of Contemporary Art, Chicago; Hayward Gallery, Londra; MART, Trento e Rovereto, curata da Francesco Bonami. Nel 2005 inizia due serie di film: Seascape # e Riverscape #. Nel 2006 il progetto site specific è esposto al Bloomberg Space di Londra, a cura di Stephen Hepworth; al Bund 18, a Shanghai, a cura di Christopher Phillips.

Nello stesso anno Barbieri è invitato dalla BIACS (II Biennale di Siviglia, a cura di Okwui Enwezor), a realizzare il film SEVILLA ¡ú (¡Þ) 06. Tra il 2006 e il 2007 realizza The Waterfall Project. Nel 2008 realizza il progetto TWIY per il Museo di Capodimonte di Napoli. Nel 2008 il film site specific_LAS VEGAS 05 è presentato nella mostra Double Down Two Visions of Vegas al SFMOMA (San Francisco Museum of Modern Art). Nel 2009 realizza site specific MODENA 08 per la Galleria Civica di Modena e presenta site specific MILANO 09 alla Triennale di Milano. Nel 2010 realizza site specific CATANIA 09, site specific FIRENZE 09, site specific GENOVA 09 e site specific NAPOLI 09.

Le opere di Barbieri mpresenti in musei e collezioni di tutto il mondo

Opere di Barbieri sono presenti in musei e collezioni d¡ arte pubbliche e private in Europa e negli Stati Uniti, tra i quali: Museum Folkwang, Essen; CAAC Centro Andaluz de Arte Contemporaneo, Siviglia; San Francisco Museum of Modern Art; International Center of Photography (ICP), New York; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; GAM Galleria d¡ Arte Moderna e Contemporanea, Torino; Sondra Gilman Collection, New York; Cisneros Fontanals Foundation, Miami. Sull'opera dell'artista sono stati pubblicati numerosi libri e cataloghi tra i quali: Paesaggi in Miniatura, Art&, Udine, 1991; Notte, Art&, Udine, 1991; Olivo Barbieri seit 1978, Museum Folgwan, Essen, 1996; Illuminazioni Artificiali, Federico Motta Editore, Milano, 1995; Smithsonian, Washington, D.C., 1998; Notsofareast, Donzelli, Roma, 2002; Paintings, Isabella Brancolini Arte Contemporanea, Firenze, 2002; site specific ROMA 04, Zoneattive, Roma, 2004; site specific LAS VEGAS 05, Wonder Inc., Toronto, 2005; site specific SHANGHAI 04, Editrice Quinlan, Bologna, 2006; site specific NYC 07, APM Edizioni, Carpi, 2007; TWIY, Electa, Napoli, 2008; site specific JORDAN 04, Guidi&Schoen, Genova, 2008; The Waterfall Project, Damiani editore, Bologna, 2008; site specific MODENA 08, Damiani editore, Bologna 200; site specific MILANO 09, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi), 2009; site specific CATANIA 09, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi), 2010; site specific FIRENZE 09, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi), 2010; site specific GENOVA 09, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi), 2010; site specific NAPOLI 09, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi), 2010; Viaggi in Italia 1982- 2009, Skira, Milano 2010.

I riconoscimenti

Tra i premi più importanti ricevuti da Olivo Barbieri ricordiamo: 2008 SEVILLA ¡ú (¡Þ) 06, Nashville Film Festival, nel 2006 site specific LAS VEGAS 05, San Francisco Film Festival; 2006 site specific ROMA 04, Medien und Architektur Biennale, Graz, Austria; 1992 Higashikawa-cho Award, Giappone; 1990 Premio Friuli Venezia Giulia Fotografia, Italia.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader