Mostre » SENTIERO SEGRETO

Dorian Rez, Riveletion, 2010, 62x90 cm, foto manipolazione, acrilico e stagno

SENTIERO SEGRETO

Lo Spazio Misael di Vicenza ospita una mostra collettiva frutto di sensibilità artistiche delicate

a cura di Valentina Redditi, il 10/12/2010

Un gruppo di artisti “figli del cristallo e della porcellana”, perché preziosi e fragili, tra loro molto differenti ma accomunati dall’idea che la bellezza non sia un fine, bensì un mezzo per esplorare la propria anima e interrogarsi sul senso del vivere e del morire: sono Marco Rea, Dorian Rex, Manuel Scrima, Katzo, Antonia Trevisan e Andrea Martinucci, protagonisti di “Sentiero Segreto”, la mostra collettiva curata da Angelo Cruciani che lo Spazio Misael presenta a partire da venerdì 10 dicembre, in chiusura di un 2010 ricco di soddisfazioni per la nuova realtà culturale vicentina. L’evento espositivo prevede inoltre una videoperformance di Santasangre.

La sensibilità segnala il sentiero che porta alla consapevolezza di se stessi

Il percorso espositivo disegna un sentiero invisibile a cui lo spettatore può accedere per partecipare a un gioco fatto di domande che non hanno risposta: le opere nel loro succedersi le une alle altre indicano quelle mete che spesso la ragione rifiuta.
Scrive il curatore Angelo Cruciani: «Gli artisti svelano il percorso segreto verso la propria coscienza: è la sensibilità a segnalare il sentiero che porta alla consapevolezza di se stessi.
Il Sentiero Segreto è ciò che lo spettatore è invitato a scoprire, non per tutti ha la stessa meta, ma la strada da percorrere è la stessa e gli artisti ci chiedono di sondare le profondità del nostro corpo e trovarla».

Un sentiero emozionale che ci rapisce dalla realtà

Manuel Scrima, The Black Madonna, 2006, fotografia

«Tra le Solitudini divine di Dorian Rex e le misteriose creature Pseudoumane di Marco Rea, passando attraverso le vibrazioni dei Santasangre fino alle soavi inquadrature di Manuel Scrima, il viaggio si perde nei meandri di Andrea Martinucci per poi risvegliarsi nelle cosmiche terre di Antonia Trevisan.
Tra le ombre e le sfumature, in quel luogo dove si perdono i limiti e si compenetrano le dimensioni, si apre un sentiero emozionale che ci rapisce dalla realtà; nell'immaginifico che si nasconde tra i pensieri quotidiani, la nostra essenza ci guida verso le vere sorgenti della vita».

Le installazioni di luce di “Heath Nash” e “I Felt Like it”. Le ceramiche di Andile Daylvane e Diane Harper

I Designer scelti per accompagnare l’esposizione: Pasquale Marino, talentuoso creativo che sperimenta attraverso il vestire un animo senza confini e Chez Clò, divina presenza che attraverso il magico mondo dei minerali trasforma l'energia dei cristalli in Poesia.
Le Installazioni di Luce dei Designer “Heath Nash” e “I Felt Like it” arrivano in esclusiva direttamente dall’ultimo Salone del Mobile di Milano.
In anteprima a Vicenza anche le ceramiche dei due raffinati artigiani SudAfricani Andile Daylvane e Diane Harper che da anni evolvono l’antica arte che lega la terra al sole.

Progetto Misael: un progetto per spettatori affamati di bellezza

Il Progetto Misael è un laboratorio sperimentale che vede giovani creativi mettere la loro maestria al servizio di quegli spettatori affamati di bellezza e costantemente alla ricerca di emozioni lontane dalle sovrastrutture della società contemporanea.
Vicenza, Shangai e Cape Town sono le tre sedi del progetto Misael, sedi dalle quali viene importata ed esportata la creatività giovanile con l’obiettivo di creare un fervido movimento che si nutra di interscambi culturali.

    Scheda Tecnica

  • “Sentiero Segreto”. Mostra collettiva di: Marco Rea, Dorian Rex, Manuel Scrima, Katzo, Antonia Trevisan, Andrea Martinucci, Santasangre (video performance)
    dal 10 dicembre 2010 al 2 febbraio 2011
    Inaugurazione: venerdì 10 dicembre, ore 18-22
  • Curatore:
    Angelo Cruciani
  • Designer:
    Pasquale Marino, Chez Clò, Ricrea, Andile Dyalvane, Dyane Harper
  • Light Designer:
    Heath Nash, I Felt Like it
  • Spazio Misael
    Vicenza, Galleria Porti, Corso Palladio
  • Biglietti:
    Ingresso libero
  • Orario di apertura:
    mar-sab, ore 10-13 e 16-19.30
  • Info:
    Monica (Resp. Misael Vicenza)
    Tel. (+39) 0444294950 - cell. (+39) 345 4302297
    Sito web Misael
    MisaelProject@gmail.com

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader