Concorsi » SENSIBILMENTE ROMA

Ammar Al-Hameedi, Libertà o morte, Gesso, 79x27x50 cm, 2010

SENSIBILMENTE ROMA

La capitale ospita ‘Sensibilmente Roma: sculture contemporanee. Nuove proposte tra figurazione, forma e oltre’. Nell’occasione premiati i vincitori del Premio Catel

a cura di Angelo Pinti, il 03/11/2010

Negli spazi della Casa dell’Architettura - Acquario Romano inaugura venerdì 5 novembre la mostra “Sensibilmente Roma: sculture contemporanee. Nuove proposte tra figurazione, forma e oltre”, in occasione della quale saranno premiati i tre vincitori del concorso di scultura 'Premio Catel 2010' indetto dalla Fondazione Franz Ludwig Catel. L’apertura al pubblico della mostra è prevista da lunedì 8 novembre 2010.

Il Premio promosso dalla Fondazione Franz Ludwig Catel

Il Premio è stato ideato e organizzato dalla Fondazione Franz Ludwig Catel, da sempre impegnata nella valorizzazione e nel sostegno dell’arte contemporanea, con uno sguardo particolare ai giovani artisti.

La commissione giudicatrice

La commissione giudicatrice che premierà i tre vincitori (a cui andranno rispettivamente € 10.000, € 5.000 e € 3.000), è composta dal Presidente della Fondazione F.L. Catel Arch. Saverio Busiri Vici, dai Consiglieri Prof. Ernesto Lamagna, Prof. Alfio Mongelli e Dott.ssa Elisabeth Wolken. La Commissione esterna è invece composta da Anna Mattirolo, Direttrice Arte del Maxxi di Roma; Ludovico Pratesi, Direttore artistico del Centro Arti Visive Peschiera di Pesaro, Paola Di Giammaria, storica dell'arte, nonché autrice del testo critico nel catalogo. Presenzierà l'Architetto Maria Letizia Mancuso, Rappresentante dell'Ordine degli Architetti di Roma.

La mostra ultima tappa del concorso

La mostra, in occasione della quale verrà presentato il catalogo con testo critico di Paola Di Giammaria, è l’ultima tappa del concorso a cui hanno partecipato gli studenti iscritti, o già diplomati, alle Scuole di Scultura delle Accademie di Belle Arti del Lazio (Roma, Frosinone), dell’Accademia di Romania e della Rome University of Fine Arts (RUFA). In mostra saranno esposte le opere dei 27 finalisti, italiani e stranieri. Si tratta di sculture eterogenee, aperte ad ogni tendenza e tecnica espressiva.

Gli artisti presenti

Si potranno vedere le sculture in gesso di Federico Alma, di Michelle Duarte e di Ammar Al-Hameedi; in marmo quelle di Aldo Crisafi, Alessia Forconi, Salvatore Quinto e Sara Petronzio. Ancora in marmo, con l’aggiunta dell’acciaio, quella di Fulvio Merolli e di Jacopo Cardillo. Sono invece in ferro le sculture di Pristinae Gargano e di Viviana Ravaioli, la quale aggiunge carta, cartone e corda per la realizzazione della Casa dell’errante. In ferro zincato, rete metallica e cemento bianco e nero è la Metamorfosi di Luciano Santoro; mentre la Teca a Primo Levi di Luca Zanchi è costituita da ferro ossidato, vetro e luci al neon. Sono presenti anche installazioni realizzate con materiali vari, come quelle di Irene Iorno, Martina Meo e Giorgio Rossi, il quale sconfina tra pittura, scultura, design e architettura.

Patrizia Murazzano, Kursus, Plexiglass, cm 36x60x50, 2010

Il plexiglass è il materiale scelto da Patrizia Murazzano; in bronzo è la Ballerina di Tehran di Mahsa Khaligh Razavi, mentre in ceramica smaltata è la Famiglia di Davide Monaldi. Simone Cametti interviene invece sul pavimento formando un tappeto composto di tante piccole mattonelle in piombo. I temi affrontati dagli artisti sono molteplici. Per fare solo alcuni esempi: Marius Laurentiu Purice descrive il corpo femminile in relazione allo spazio e al linguaggio erotico; Eleonora Valeri invita al gioco e alla riflessione; Ilaria Mingolla, indaga il visibile e l’invisibile; Luca Cruz-Salvati rappresenta l’idea della costruzione. La videoinstallazione di Gianfranco Draicchio è concepita secondo le logiche che determinano la percezione spazio temporale. Si presenta come un Cuore pulsante l’opera di Manulea Magnaneschi, mentre quella di Luigi Marazzi descrive con pochi volumi l'idea della coppia.

Scheda tecnica

  • Sensibilmente Roma: sculture contemporanee. Nuove proposte tra figurazione, forma e oltre
    Premio Catel 2010
    dall'8 al 18 novembre 2010
    Inaugurazione: venerdì 5 novembre, ore 17.30
  • Casa dell’Architettura - Acquario Romano
    Roma, Piazza Manfredo Fanti 47
  • Orario di apertura (da lunedì 8 novembre):
    lun-ven, ore 10-18; sab 13 novembre, ore 9-12
  • Catalogo con testo critico di Paola Di Giammaria
  • Info:
    Fondazione Franz Ludwig Catel
    Tel. (+39) 06 5812221
    fondazionecatel@tiscali.it

    Acquario Romano s.r.l
    Tel. (+39) 06 97604598

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader