Eventi » GLI UFFIZI IN CINA. Tappa a Wuhan

Tiziano Vecellio, “Venere e Amore con un cane e una pernice”, olio su tela, 1550 c.; cm 139.2 x 195.5. Galleria degli Uffizi; inv. 1890 n. 1431

GLI UFFIZI IN CINA. Tappa a Wuhan

Dopo il grande successo riscosso a Shanghai, la mostra con opere dal celebre museo fiorentino è approdata all’Hubei Provincial Museum

a cura di Redazione, il 06/07/2010

È in corso fino al 5 settembre nella città di Wuhan, all’Hubei Provincial Museum, la mostra “From the Collections of the Uffizi Gallery. The Genres of Painting: Landscape, Still Life & Portrait Paintings”. Nella prima sede l’evento ha attirato al celebre Shanghai Museum oltre 426.000 visitatori in tre mesi di apertura; inoltre numerosi sono stati i partecipanti alle iniziative collaterali e alle conferenze che hanno avuto come soggetto le collezioni della Galleria degli Uffizi e in generale il patrimonio artistico e culturale italiano.
L’aspettativa per questa seconda sede era ancora più alta; l’Hubei Provincial Museum di Wuhan è il principale della provincia e conserva alcuni dei reperti più preziosi dell’area; quella in corso rappresenta la più grande mostra di pittura occidentale mai realizzata fino ad ora nei suoi immensi spazi.

82 opere suddivise in tre sezioni: Paesaggio, Natura morta e Ritratto

Sandro Filiperi, detto Botticelli, e pittore del XVIII sec., “Adorazione dei Magi”, tempera su tavola, parzialmente colorato nel XVIII sec., 1500 -1510; cm 107 x 173. Galleria degli Uffizi; Inv. 1890 n. 4346

Le 82 opere, selezionate dal curatore della mostra, il Direttore della Galleria Antonio Natali, in base al tema dei Generi della Pittura e suddivise in tre sezioni principali - Paesaggio, Natura morta e Ritratto - coprono un ampio arco temporale, che va dalla fine del XV secolo alla seconda metà del XXII. Fra i dipinti prescelti, tutti di altissimo pregio e tenore culturale, spiccano per notorietà l’Adorazione dei Magi del Botticelli, la Venere della pernice di Tiziano e la Leda e il cigno del Tintoretto; inoltre i visitatori hanno l’opportunità unica di ammirare opere di protagonisti dell’arte europea, italiana e fiorentina, al pubblico locale meno conosciuti ma ugualmente degni di promozione, tra i quali: Lorenzo di Credi, Guercino, Filippo Napoletano, Claude Lorrain, Francesco Albani, Canaletto, Gaspar van Wittel, Bartolomeo Bimbi, fino ad arrivare ai più recenti Giulio Aristide Sartorio e Giacomo Balla.

La valorizzazione del patrimonio “nascosto” degli Uffizi

Le opere sono state appositamente scelte tra quelle conservate nella riserva del museo fiorentino, o nelle sale non facenti parte il percorso di visita; a raggiungere quindi il duplice obiettivo di promuovere un patrimonio prezioso ma nascosto, e di non privare i visitatori abituali della Galleria di nessuna opera preannunciata dai cataloghi.

Justus Suttermans, Autoritratto, olio su tela, 1650-1660 c.; cm 79 x 63. Galleria degli Uffizi; Inv. 1890 n. 1646

I paralleli e i confronti tra l’arte occidentale e quella orientale

Il percorso espositivo in questa seconda tappa è stato arricchito da molti pannelli esplicativi, alcuni dei quali stabiliscono dei paralleli e dei confronti tra l’arte occidentale e quella orientale nei secoli presi in considerazione dalla mostra; inoltre verranno proiettati dei materiali video sulla Galleria degli Uffizi, su Firenze e sull’Italia per fornire il maggior numero di informazioni e aiutare il visitatore nella lettura della mostra.

La collaborazione fra le società Contemporanea Progetti di Firenze e China Italy Museum League (Beijing) Culture Media Co.

Il progetto, che ha l’obiettivo di promuovere il patrimonio artistico e culturale italiano in Cina, nasce dalla collaborazione internazionale tra due società, una italiana - Contemporanea Progetti di Firenze - e una cinese - China Italy Museum League (Beijing) Culture Media Co.,Ltd. - entrambe specializzate nell’organizzazione di mostre itineranti ed eventi culturali, e si è potuto concretizzare grazie al fondamentale supporto del MiBAC, della Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze, della Galleria degli Uffizi e da parte cinese, dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, della Shanghai International Culture Association, di tutti i musei e Province ospitanti.

    Scheda Tecnica

  • “From the Collections of the Uffizi Gallery. The Genres of Painting: Landscape, Still Life & Portrait Paintings”
    fino al 5 settembre 2010
  • Curatore:
    Antonio Natali
  • Hubei Provincial Museum
    Wuhan (Cina)
  • Info:
    Sito web della mostra

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader