Mostre » KATE MACCARTHY. Chux Redux

Kate McCarthy, “Truck 2”, 2009

KATE MACCARTHY. Chux Redux

Forme e colori dell’infanzia nella prima personale italiana della giovane pittrice australiana

a cura di Bernd Noack, il 13/03/2010

Una decina di opere recenti che, attraverso forme arrotondate e colori brillanti, catturano l’essenza dell’infanzia: la mostra “Chux Redux” - ovvero il revival della carta da cucina, prima personale italiana della giovane pittrice australiana Kate McCarthy - vuole essere una regressione all’età infantile, quando l’artista giocava con Orsetti del Cuore e Mon Cicci, vestendo le bambole con ritagli di Scottex. L’esposizione, che inaugura oggi, sabato 13 marzo, presso la sede di CSArt - Comunicazione per l’Arte a Reggio Emilia, è promossa in collaborazione con Retrospect Galleries (Byron Bay, Australia).

«Una pittura infantile, espressione senza filtri della vita profonda delle cose»

Scrive nella sua nota critica Chiara Serri, curatrice della mostra: «Kate McCarthy disegna carri, bruchi e uccellini attraverso continue combinazioni di cerchi, quadrati e triangoli. Elementi che, insieme ad un uso semplificato dei colori acrilici, ricreano la suggestione di una pittura infantile, espressione senza filtri della vita profonda delle cose».

Note biografiche dell’artista

Kate McCarthy, “Yellow Bird”, 2009

Nata a Brisbane nel 1974, Kate McCarthy vive e lavora nella sua casa sulla costa orientale della Tasmania, vicino alla Baia del Fuoco. Si è formata presso Queensland College of Art, Victoria University e Curtin University, ma senza portare a termine gli studi. Ha preso parte a numerose esposizioni collettive e personali, ultime delle quali “Let's Playschool” (The Wall Exhibition Space, Hobart, 2009), “Petit Travaux” (Retrospect Galleries, Byron Bay, 2009), “Who Got the Bunny” (Gilligan Grant Gallery, Melbourne, 2010) e “Self” (Alchemix Studios, Brisbane, 2010).

CSArt - Comunicazione per l’Arte

CSArt è uno studio di comunicazione interamente dedicato al mondo dell’arte, per mettere in rete artisti, gallerie ed associazioni culturali. Il progetto, risultato tra i dieci beneficiari del contributo stanziato dal Comune di Reggio Emilia per incentivare nuove attività giovanili in centro storico, prevede oltre all’attività di consulenza in materia di comunicazione, anche l’allestimento di piccole esposizioni, per presentare alla città le ultime ricerche degli artisti iscritti.

    Scheda Tecnica

  • Kate McCarthy. “Chux Redux”
    dal 13 marzo al 22 aprile 2010
    Inaugurazione: sabato 13 marzo 2010, ore 17
  • Curatore:
    Chiara Serri
  • CSArt - Comunicazione per l’Arte
    Reggio Emilia, Via S. Pietro Martire 16/A
  • Orario di apertura:
    lun-ven, 9-13 e 15-19. Oppure su appuntamento.
  • Info:
    CSArt - Comunicazione per l’Arte
    info@csart.it
    Tel/Fax. (+39) 39 0522 1970864

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader