Mostre » ANTROPOSFERA. Nuove forme della vita

Richard Barnes. Flayed Man

ANTROPOSFERA. Nuove forme della vita

A “La Scienza in Piazza” una suggestiva rassegna sperimentale di arte e scienza

a cura di Valentina Redditi, il 10/03/2010

All’interno della programmazione della quinta edizione de “La Scienza in Piazza” - manifestazione di diffusione della cultura scientifica promossa dalla Fondazione Marino Golinelli – la mostra “Antroposfera. Nuove forme della vita” sarà ospitata a Palazzo Re Renzo a Bologna dall’11 al 21 marzo 2010. La rassegna sperimentale di arte e scienza ideata e prodotta dalla stessa Fondazione Golinelli, è curata Giovanni Carrada e Cristiana Perrella.

Arte e scienza, linguaggi a confronto

L’evento espositivo propone un insieme rappresentativo di opere d’arte contemporanea, ispirate dalla scienza o dalla tecnologia, ciascuna delle quali accompagnata da un exhibit dedicato al tema scientifico correlato. Arte e scienza mettono a confronto i loro linguaggi per raccontare l’impatto dell’uomo sul mondo vivente. La mostra resterà aperta fino al 9 maggio alla Pinacoteca Nazionale di Bologna.

Dalla petunia transgenica di Eduardo Kaç all’installazione di Lucy & Jorge Orta

Tra le opere in mostra, da evidenziare: la petunia transgenica di Eduardo Kaç (Natural History of Enigma), contenente un gene dell’artista espresso nelle venature rosse dei petali; Flocking, il video di Armin Linke in collaborazione con HfG Karlsruhe University of Arts and Design, Progetto Starflag, centro di meccanica statistica e complessità (SMC) del CNR-INFM di Roma, sulle evoluzioni degli stormi di storni nel cielo di Roma, studiati nella meccanica statistica per capire i comportamenti umani; Trichoptére, 1980/2000, astucci costruiti da larve di tricotteri con materiali preziosi messi loro a disposizione dall’artista Hubert Duprat; l’installazione di Lucy & Jorge Orta sulla questione delle risorse idriche dal titolo Orta Water – Purification station e le biosfere di Tomas Saraceno, attraverso le quali immaginare altri, diversi modi di veder il futuro.

E ancora lavori di Brandon Ballengée, Richard Barnes, Loris Cecchini, Justine Cooper, Lucia Covi, Alberto Di Fabio, Felice Frankel, Nicola Toffolini.

Le parole dei curatori

«Non solo stiamo lasciando un’impronta sempre più vasta e profonda su parti sempre più grandi della biosfera ma le nuove tecnologie della vita ci permettono di modificare gli altri organismi in modi e con una rapidità mai visti prima, e di crearne di nuovi. Forme di vita nuove, non più opere dell’evoluzione biologica, ma vere e proprie creazioni dell’uomo, assimilabili dunque all’ambito dell’antroposfera. Questo tema è al centro della ricerca di molti artisti contemporanei, che hanno cercato di interpretarlo creandone simboli e significati che la scienza, per sua natura, non potrà mai dare».

La sezione Arte + Scienza

Antroposfera. Nuove forme della vita fa parte della sezione Arte + Scienza, novità di quest’anno e tema che anticipa l’evolversi della manifestazione che nel 2011 prenderà il nome di Arte e Scienza in Piazza™.

Il logo de "La Scienza in Piazza"

Così Marino Golinelli, Presidente della Fondazione

«L’arte e la scienza hanno in comune una radice fondamentale: la curiosità intelligente nei confronti del mondo. Entrambe sono infatti modi per andare oltre la realtà immediata delle cose: come l’arte non è un semplice “vedere”, così la scienza trova spiegazioni che quasi sempre contraddicono il senso comune».
La Fondazione Marino Golinelli

Le prestigiose collaborazioni attivate

In questa prospettiva sono state attivate collaborazioni con prestigiose istituzioni culturali e scientifiche internazionali, tra cui la Collezione Peggy Guggenheim (Venezia), l’Ars Electronica di Linz, oltre a importanti musei come la Città della Scienza di Napoli e gallerie d’arte e collezionisti di molti Paesi.

“I dialoghi dell’arte e della scienza”

La sezione Arte + Scienza includerà anche “I dialoghi dell’arte e della scienza”, incontri di approfondimento coordinati da Philippe Daverio e "I laboratori Art+Science hands-on" che vedono la collaborazione tra la Fondazione Marino Golinelli e il Dipartimento educativo del MAMbo, l’Accademia delle Belle Arti di Bologna e la Collezione Peggy Guggenheim.

Scheda tecnica

  • Antroposfera. Nuove forme della vita
    dall’11 al 21 marzo 2010
  • Curatori:
    Giovanni Carrada, Cristiana Perrella
  • Orario di apertura:
    Palazzo Re Enzo, 11 - 21 marzo 2010: lun-ven, ore 9-13 e 15-19; sab e dom, ore 10-19
    Pinacoteca Nazionale di Bologna, 26 marzo - 9 maggio 2010: mar-dom, ore 9-13 e 15 -18
  • Biglietti:
    4 € (pubblico); 2 € (scuole)
  • Per le scuole:
    Prenotazione obbligatoria
    Segreteria organizzativa La Scienza in Piazza®
    Tel. (+39) 051 6489877 - Fax (+39) 051 389929
    lascienzainpiazza@golinellifondazione.org
  • Ufficio Stampa:
    DELOS
    Tel. (+39) 02 8052151
    delosmi@tin.it
  • Info:
    La Scienza in Piazza

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader