Eventi » SCHIELE E IL SUO TEMPO

Egon Schiele, “Donna accovacciata con foulard verde”, 1914, matita, gouache su carta; 470x310 mm

SCHIELE E IL SUO TEMPO

A Milano una mostra che ricostruisce il clima culturale della Vienna di inizio ‘900, dalla Secessione alle tendenze espressioniste della generazione successiva

a cura di Angelo Pinti, il 23/02/2010

Circa quaranta dipinti e opere su carta di Egon Schiele, accompagnati da altrettanti capolavori di Klimt, Kokoschka, Gerstl, Moser e vari altri protagonisti della cultura viennese del primo Novecento, formeranno il percorso espositivo della grande mostra intitolata “Schiele e il suo tempo”, in programma a Palazzo Reale di Milano dal 24 febbraio al 6 giugno 2010. L’evento è realizzato in collaborazione con il Leopold Museum di Vienna – sede della maggiore raccolta al mondo di opere del grande artista austriaco – e promosso dall’Assessorato alla cultura del Comune di Milano, coprodotto e organizzato da Palazzo Reale e Skira editore. Curatori della mostra sono Rudolf Leopold, direttore artistico del Leopold Museum, e Franz Smola, conservatore del Museo austriaco.

Grandi opere di Schiele accanto a quelle di Gerstl, Moser e Kokoschka

La mostra ricostruisce attorno alla figura di Egon Schiele (1890-1918), il clima culturale di Vienna nei primi anni del XX secolo, partendo dalla fondazione della Secessione, attraversando le tendenze espressioniste della generazione successiva, fino al 1918, anno segnato dalla fine della prima guerra mondiale e dalla morte di Klimt e Schiele. Un breve ma intenso periodo, in cui Vienna, da centro della cultura mitteleuropea, diventa teatro di rovina della vecchia Europa.
Si tratta di una rara occasione per ammirare, affiancati alle grandi opere esposte di Schiele, tra cui i celeberrimi Donna inginocchiata con abito rosso-arancione (1910), La danzatrice Moa (1911), Autoritratto con alchechengi (1912), Case con biancheria colorata (periferia) (1914), Donna accovacciata con foulard verde (1914), Donna distesa (1917), altri capolavori dell’Espressionismo austriaco come Autoritratto con busto nudo su fondo blu (1904-1905) di Richard Gerstl, Venere nella grotta (1914) di Kolo Moser, Autoritratto con mano sul viso (1918-1919) di Oskar Kokoschka, che per la prima volta sono riuniti in un progetto tanto ambizioso, quanto completo ed esaustivo.

La collaborazione con il Leopold Museum di Vienna

Egon Schiele, “Donna distesa”, 1917, olio su tela; 96x171 cm

A rendere questa mostra un evento davvero eccezionale, oltre alla bellezza delle opere esposte, contribuisce anche la collaborazione con il Leopold Museum di Vienna, la cui raccolta di capolavori (in parte messa a disposizione del pubblico italiano, proprio grazie alla mostra di Palazzo Reale) è testimone di un momento cruciale della storia che ha profondamente segnato l’intera cultura europea del secolo scorso.
In mostra, grazie alle ricche restituzioni fotografiche e alla presenza di brani musicali in alcune sale (da Johann Strauss II a Gustav Mahler, ad Alban Berg), i visitatori avranno così la possibilità non solo di comprendere questo snodo fondamentale dell’arte moderna, ma di affacciarsi su quel palcoscenico
vitalissimo che fu la Vienna di inizio Novecento.

Il catalogo di Skira

La mostra è realizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, e con il patrocinio del Consolato Generale d’Austria a Milano; in collaborazione con il Forum Austriaco di Cultura di Milano, e con il sostegno del Corriere della Sera; la sponsorizzazione tecnica di IGP Decaux e Trimtec sistemi.
Il catalogo, pubblicato da Skira, presenta un saggio di Franz Smola sull’arte austriaca tra Jugendstil ed Espressionismo, un’Introduzione all’arte di Schiele di Rudolf Leopold, oltre alle riproduzioni e alle schede di tutte le opere in mostra e alle biografie di Schiele e degli altri artisti presentati.

    Scheda Tecnica

  • “Schiele e il suo tempo”
    dal 24 febbraio al 6 giugno 2010
    Inaugurazione: martedì 23 febbraio, ore 18.30
  • Curatori:
    Rudolf Leopold, Franz Smola
  • Palazzo Reale
    Milano, piazza Duomo 12
  • Orario di apertura:
    lun, ore 14.30-19.30; mar-mer-ven-dom, ore 9.30-19.30; gio-sab, ore 9.30-22.30
    La biglietteria chiude un’ora prima
  • Catalogo:
    Skira
  • Biglietti:
    Intero € 9; ridotto € 7,50; ridotto scuole € 4,50
    Radioguide: scuole € 15; gruppi € 30
  • Info:
    Sito web della mostra
    Tel. (+39) 02 92800375 (dal lunedì al sabato, ore 8-18.30)
    Visite guidate: Tel. (+39) 02 20421469 (Aster) - info@spazioaster.it
    Visite riservate ed eventi in mostra: Tel. (+39) 02 72444234 (Stefano Rommel - Skira editore) - srommel@skira.net

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 23/02/2010

SPECIAL / Egon Schiele: i temi e la poetica

Schiele nasce nel 1890 a Tulln, una cittadina nei pressi di Vienna. A quell’epoca, la capitale asburgica conosce una straordinaria crescita demografica ed è un centro commerciale e culturale fiorente e di forte richiamo, riferimento per le menti più vivaci dell’Impero. ...