Special » Tornano on-line i blog su Alberto Sughi

Tornano on-line i blog su Alberto Sughi

Titolo dell'intervento di questo mese sarà “Somewhere behind ”, “Da qualche parte, dietro”, e si occupa della clamorosa vicenda legata ai plagi di opere del maestro italiano ad opera del giapponese Yoshihiko Wada

di Angelo Pinti, il 01/07/2006

Pare che in Giappone l’argomento sia più dibattuto dei mondiali di calcio. Lo scandalo che ha messo a rumore il mondo dell’arte contemporanea nelle ultime settimane, e che vede Alberto Sughi vittima di ripetuti plagi da parte del pittore giapponese Yoshihiko Wada, è ancora sulla bocca di addetti ai lavori e appassionati.

Una vicenda paradossale, che ha rovesciato sull’artista nato a Cesena nel 1928 un supplemento di pubblicità di cui non aveva nessun bisogno, e di cui l’interessato – a parte difendere i propri sacrosanti diritti – non ha voluto approfittare. Come spiega lo stesso Sughi, “Ultimamente ho avuto proposte per grandi mostre in Giappone; io preferirei esporre quando questo grande scandalo si sia un po’ decantato. La mia pittura spero che meriti attenzione culturale e non una curiosità provocata da uno scandalo di queste proporzioni”. L’estratto citato proviene dal nuovo blog di Alberto Sughi.

Da mercoledì 5 luglio, infatti, i blogs sull’arte di Alberto Sughi per l’americana Absolutearts.com tornano on-line. Titolo del blog di questo mese sarà “Somewhere behind ”, “Da qualche parte, dietro”, e si occupa proprio della vicenda di Yoshihiko Wada e dei plagi.

Quanto all’interesse giapponese per l’arte di Sughi, il successo colto da Wada copiando i temi e le tecniche del maestro italiano dimostra indirettamente – a voler cogliere almeno un aspetto positivo nell’imbarazzante vicenda – l’universalità del linguaggio pittorico di Sughi e la sua forza evocativa davvero senza frontiere.

In ogni caso, il pubblico nipponico non dovrà aspettare troppo per ammirare finalmente le opere originali di Alberto Sughi: quando lo scandalo si sarà “decantato”, per usare le parole dell’artista, darà seguito alla richiesta avanzata a titolo di riparazione dall’ambasciata giapponese in Italia e relativa ad una grande mostra antologica da allestire a Tokyo nel marzo del 2007.

Immagine:
Piano Bar Italia (1996), Copyright Alberto Sughi by SIAE

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader