Mostre » HUNG NGUYEN MAHN

Hung Nguyen Manh, “Above the Lake”, 2009

HUNG NGUYEN MAHN

Alla Marena Rooms Gallery di Torino una mostra personale del cosmopolita artista vietnamita

a cura di Valentina Redditi, il 13/01/2010

Hung Nguyen Manh è un artista che ha qualcosa da narrare, ma che non affida al semplice racconto tutta la sua poetica: il connubio tra contenuto e contenitore raggiunge nella sua arte un perfetto equilibrio. Le 12 tele esposte nella mostra personale allestita da Marena Rooms Gallery - che inaugura domani a Torino e apre al pubblico venerdì 15 gennaio - si ispirano alla globalizzazione imperante e allo spirito rurale che anima in egual misura gli animi dei vietnamiti, rappresentati, nello specifico delle tele in mostra, dai piloti alla guida degli aeroplani da guerra.

L’artista su se stesso e sulle proprie origini vietnamite

Artista cosmopolita, versatile, apprezzato per la sua “bella pittura” e per i temi trattati in maniera ironica e intelligente, di se stesso dichiara: «Amo l’umorismo, e mi piace scherzare su tutto. Il Su-realismo è un linguaggio utile, che mi aiuta a creare divertimento. Mescolo pure elementi di hi-tech e di lo-tech nei miei quadri. Sono nato e cresciuto in un appartamento costruito a blocchi ad Hanoi - Vietnam. Mio padre era un pilota di combattimento, e mia madre era un ingegnere per la Vietnam Rail Way Corporation».

«Nessuno nella mia famiglia si preoccupava dell'arte. Ai miei occhi, il Vietnam è uno dei paesi più strani del mondo. Le persone lavorano e si comportano secondo le abitudini di alcuni provenienti dalla vita contadina. Viviamo, litighiamo, costruiamo, mangiamo... proprio come fanno i contadini. In Vietnam, la cultura del villaggio persiste e ha un potere nascosto che colpisce tutta la popolazione. Anche se stiamo correndo verso il capitalismo, questo stile di vita non deve scomparire. Questo è ciò che rende la gente vietnamita sempre speciale, ovunque si trovino».

Note biografiche

Hung Nguyen Manh, nato nel 1976 ad Hanoi (Vietnam), si è laureato nel 2002 presso l’Università di Belle Arti e ha partecipato regolarmente a festival di arte performativa in Giappone e a Taiwan. Nel 2005 è stato un borsista della Fondazione Ford, che gli ha permesso di esporre a Los Angeles.
Nel 2006, una sovvenzione dalla Dong Son Today Foundation ha finanziato la sua partecipazione al programma di residenza ART OMI Ghent, NY.
Nel 2007, grazie al sostegno dell’Asian Cultural Council, ha partecipato ad un’altra residenza d’artista presso Location1 di New York. Ha all’attivo mostre in musei, istituzioni e gallerie, dallo ZKM center of art and media di Karlsruhe, Germania, al Goethe Institute di Hanoi, Vietnam, alla Ethan Coen Gallery di NY, Usa, e alla Ifa Galleries di Berlino e Stoccarda, Germania.

    Scheda Tecnica

  • “Hung Nguyen Manh”. Mostra personale
    dal 15 gennaio al 27 marzo 2010
    Inaugurazione: giovedì 14 gennaio, ore 18-21 (esclusivamente su invito)
  • Curatore:
    Gabby Miller
  • Marena Rooms Gallery
    Torino, via dei Mille 40/a
  • Orario di apertura:
    mar-ven, ore 15.30-19.30; sab, ore 10-13 e 14.30-19.30
  • Info:
    Marena Rooms Gallery
    Tel. (+39) 011 8128101 - Fax (+39) 011 19503904
    info@marenaroomsgallery.com
    Marena Rooms Gallery su MySpace

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader