Special » Al via AMACI, giornata del contemporaneo

Luigi Ontani per la Quinta Giornata del Contemporaneo / Ingadgiato / 2009 / fotografia a colori con cornice / courtesy dell'artista

Al via AMACI, giornata del contemporaneo

Domani i musei AMACI e oltre 800 luoghi dell’arte contemporanea aprono gratuitamente i loro spazi per una giornata all’insegna della creatività

a cura di Redazione, il 02/10/2009

Sabato 3 ottobre 2009 si svolgerà in tutta Italia la Quinta Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale promosso dall’Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani e dedicato all’arte del nostro tempo e al suo pubblico. I musei AMACI e oltre 800 luoghi in Italia dedicati all’arte contemporanea apriranno al pubblico gratuitamente i loro spazi per un giorno.

Tra mostre, laboratori, eventi e conferenze

Giunta alla sua quinta edizione, l’iniziativa promossa da AMACI – che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana – ha visto una progressiva crescita negli anni del numero degli aderenti, passando dai 180 del 2005 agli oltre 800 di quest'anno. Musei, gallerie, associazioni e luoghi d’arte pubblici e privati aprono le loro porte per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze: un programma multiforme che regala l’imperdibile occasione di vivere da vicino la vivacità e la ricchezza dell’arte contemporanea e di sperimentarne l’importante ruolo che essa svolge nello sviluppo culturale, sociale ed economico del nostro Paese.
Scarica l’elenco completo degli eventi sul sito di AMACI

L’immagine guida di questa edizione affidata all'artista Luigi Ontani

Come nelle passate edizioni, AMACI ha affidato l’ideazione dell'immagine guida della Giornata del Contemporaneo a un artista italiano di fama internazionale. Dopo Michelangelo Pistoletto, Maurizio Cattelan e Paola Pivi quest'anno è la volta di Luigi Ontani, che ha realizzato per l’occasione l’autoritratto fotografico dal titolo Ingadgiato.

La copertina di "I love Museums"

"I love Museums"

Sempre in occasione dell’appuntamento del 3 ottobre, AMACI presenterà un’edizione speciale di “I love Museums”, pubblicata in collaborazione con Carlo Cambi Editore: un numero monografico che raccoglie 20 racconti di altrettanti scrittori italiani tra i più affermati che si sono prestati a narrare i musei dell’associazione secondo il loro personale punto di vista.

Uno sguardo anche all’impegno sociale

La Giornata del Contemporaneo non è soltanto arte, ma anche impegno sociale. Quest'anno il filo sottile della sperimentazione e della ricerca lega il mondo di AMACI ad AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, che dal 1965 è impegnata nella lotta contro i tumori. AMACI e l’arte del nostro tempo scendono in campo per sensibilizzare il pubblico rispetto all’importante contributo italiano nella ricerca medico-sanitaria.

AMACI, dal 2003 a sostegno dell'arte contemporanea

AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani è un’associazione non profit che oggi, con il recente ingresso del MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma e Palazzo Fabroni / Arti visive contemporanee di Pistoia, riunisce 27 tra i più importanti musei d’arte contemporanea del nostro Paese. Nata nel 2003 con lo scopo di sostenere l’arte contemporanea e le politiche istituzionali legate alla contemporaneità, AMACI si propone di consolidare, ogni anno di più, il suo ruolo di realtà istituzionale e di punto di riferimento per la diffusione dello studio e della ricerca artistica contemporanea in Italia e all’estero.

Scheda tecnica

  • AMACI – Quinta Giornata del Contemporaneo
    sabato 3 ottobre 2009
  • Info:
    AMACI
    Bergamo, via San Tomaso 53
    Tel. (+39) 035270272 – Fax (+39) 035236962
    info@amaci.org

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader