Mostre » PROF. BAD TRIP. La rivoluzione visuale di Gianluca Lerici

Bad Trip, “Psycoacquario N. 1” (particolare), 2001, acrilico su tela. Collezione privata La Spezia

PROF. BAD TRIP. La rivoluzione visuale di Gianluca Lerici

Il CAMeC di La Spezia rende omaggio al genio creativo dell’artista underground scomparso nel 2006

a cura di Angelo Pinti, il 06/10/2009

È stato uno dei più importanti artisti underground degli ultimi vent’anni, tra i massimi talenti dell’arte visuale contemporanea. Per Gianluca Lerici, l’indimenticato “Professor Bad Trip” scomparso nel 2006, arriva ora l’omaggio del CAMeC della Spezia con una mostra personale inaugurata pochi giorni fa e aperta al pubblico fino al 24 gennaio 2010. L’esposizione è promossa dall’Istituzione per i Servizi Culturali del Comune ligure.
Il progetto espositivo, curato da Doriana Carlotti e Jenamarie Filaccio (con allestimento e progetto grafico di Roberto Pertile, Fabio Bonini e Filippo Giorgi), si articola in tre sale e nel corridoio presentando un’ampia selezione di dipinti, disegni e collage. Ma anche sculture, indumenti dipinti a mano e oggetti di design.

La petizione online per Bad Trip, lanciata dal gruppo a lui dedicato su Facebook

La città avrà così occasione di scoprire (e riscoprire) le opere di uno dei rari talenti cristallini dell’arte visuale contemporanea, noto e apprezzato sia in Italia che all’estero: lo dimostrano le quasi 5.000 firme raccolte nei mesi scorsi con una petizione online e cartacea, per chiedere che il lavoro di Gianluca Lerici trovi casa in una sala a lui dedicata presso il Centro di Arte Moderna e contemporanea della Spezia.
La sottoscrizione per Bad Trip, nata su iniziativa del gruppo a lui dedicato sul social network Facebook, promossa dall’Associazione AltraCultura e dal sito di E. “Gomma” Guarneri www.gomma.tv è stata consegnata nel maggio scorso alla Presidente dell’Istituzione per i Servizi Culturali Cinzia Aloisini, che ha subito accolto la proposta di allestire una personale al piano terreno del CAMeC.

Bad Trip, Senza Titolo, 1996, china su carta. Collezione privata La Spezia

«Un perfetto esponente dell’arte popolare a sfondo sociale» (Matteo Guarnaccia)

Gianluca Lerici, in arte Prof. Bad Trip (1963-2006) è stato uno dei migliori artisti sperimentali italiani nel campo dell’illustrazione. Si è cimentato ad alto livello con il disegno a china, la pittura, il fumetto, la fotocopia, il collage, il design di interni e di oggetti.
Scrive Matteo Guarnaccia nel testo critico, «il suo marchio di fabbrica è un classico bianco e nero da xilografia, erede diretto della potente iconografia protestante tedesca, specialmente di quella legata alla “Danza della morte”, madre di tutte le devianze underpop e così cara agli Espressionisti. Sbrigativamente etichettato negli anni Novanta come artista cyber-punk (a dispetto della sua ostilità verso i computer) è da considerarsi a tutti gli effetti come un perfetto esponente dell’arte popolare a sfondo sociale».
La mostra ospita anche un video dedicato all’artista, realizzato da Romano Guelfi.

Gli incontri con esponenti del mondo dell’arte e della comunicazione

All’esposizione si affiancano 4 incontri il sabato mattino, che vedono protagonisti esponenti del mondo dell'arte e della comunicazione. Ecco il programma:
3 ottobre, ore 10.30: Carlo Branzaglia (Prof. Bad Trip: exemplum di un’attività culturale) e Matteo Guarnaccia (Gianluca Lerici tra arte pop e arte di popolo)
10 ottobre, ore 10.30 - E. "Gomma" Guarneri (Prof. Bad Trip: dal punk al cyberpunk e ritorno, con Second Life live performance)
31 ottobre, ore 10.30 - Romano Guelfi (Re Vulcano: underground arte classica!) e Susanna Tesconi (Parlando del Professore…)
14 novembre, ore 10,30 - Vittore Baroni (Il Prof. Bad Trip e la musica)

    Scheda Tecnica

  • “Prof. Bad Trip. La rivoluzione visuale di Gianluca Lerici”
    fino al 24 gennaio 2010
  • Curatori: Jenamarie Filaccio, Doriana Carlotti
    Testo critico: Matteo Guarnaccia
    Catalogazione dipinti: Francesca Nepori
    Coordinamento scientifico: Marzia Ratti
    Video in mostra: Romano Guelfi
  • CAMeC - Centro Arte Moderna e Contemporanea
    La Spezia, Piazza Battisti 1
  • Orario di apertura:
    mar-sab, ore 10-13 e 15-19; dom e festivi, ore 11-19; chiuso Natale e Capodanno
  • Info e prenotazioni:
    CAMeC - Centro Arte Moderna e Contemporanea
    Tel. (+39) 0187 734593 - Fax (+39) 0187 256773
    camec@comune.sp.it
    La Spezia Cultura

    Promotori della mostra:
    Comune della Spezia (Sindaco: Massimo Federici)
    Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia (Presidente: Cinzia Aloisini; Direttore: Marzia Ratti)

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

di Valentina Redditi, il 04/12/2006

Addio a Professor bad trip, geniale artista figlio della scena underground

Un infarto ha stroncato a soli 43 anni la vita di Gianluca Lerici, in arte “Professor Bad Trip”, uno dei migliori fra gli artisti italiani generati dal mondo dell’underground. ...