Eventi » ES.TERNI 4

“Motus, Crac”, foto di End&Dna

ES.TERNI 4

Al via la quarta edizione del Festival Internazionale della creazione contemporanea

a cura di Valentina Redditi, il 19/09/2009

Ha inaugurato ieri a Terni, per proseguire fino a sabato 26 settembre, la quarta edizione di “Es.terni”, festival internazionale dedicato alla creazione contemporanea. Per tutta la durata della manifestazione la città umbra si trasforma in un distretto creativo dove spettatori e artisti si contaminano, si incontrano e confrontano e, in una dimensione fluida, le arti sfuggono ad ogni definizione di categoria esplorando trasversalmente diversi linguaggi espressivi.

Il superamento del confine e del genere artistico come filo conduttore

In maniera condensata teatro, danza, arti visive, performance, installazioni, video arte si configurano come un magmatico epicentro che emette vibrazioni attraendo l’attenzione di un pubblico sempre eterogeneo.
Nodo cruciale del progetto è il superamento del confine e del genere, dove la creazione contemporanea è arte performativa ma anche visiva, arte plastica e performance tecnologica, in altre parole quel prodotto artistico che permette di esplorare i territori dell’innovazione e sviluppare la capacità di accogliere e dar valore alle differenze portatrici del nuovo.

Giovannini e Cardini, “Pausa Paradiso”, foto di Benedetta Marziali

Il Centro Arti Opificio Siri e molte location non convenzionali come sedi del Festival

Quest’anno il centro del Festival sarà CAOS, il Centro Arti Opificio Siri, che, inaugurato di recente, si compone di 6.000 mq di spazi dedicati alle arti, tra cui il museo d'arte moderna e contemporanea Aurelio De Felice, spazi espositivi temporanei, il museo archeologico, la biblioteca museale, un teatro da 300 posti e luoghi di servizio e aggregazione.
Gli artisti si esibiranno anche in molte location non convenzionali, animando con le loro performance l’intera città di Terni con interventi artistici e architettonici site specific, incursioni urbane e punti di vista inusuali sulla città, dal primo pomeriggio fino a tarda sera.

Es.terni e il progetto “Nuove creatività” dell'ETI, Ente Teatrale Italiano

Caterina Moroni, “Spennuti”, foto di Diletta Boni

Alcune anticipazioni sugli artisti e i gruppi presenti, tra nazionali e internazionali, emergenti e già noti.
Grazie al progetto Nuove creatività dell'ETI, Ente Teatrale Italiano, il festival ha proseguito l’attività di supporto all’innovazione e alla sperimentazione di alcuni giovani gruppi della scena italiana. I progetti sostenuti sono: “Figure” di Silvia Costa/Plumes dans la tête, co-prodotto da Uovo Performing Arts Festival di Milano; “Postilla” dei Menoventi, un percorso per un solo spettatore alla volta; “Undo” dei Sineglossa, che scandaglia la ricerca sulla rifrazione e sulla capacità che ha la luce di nascondere.
Accanto a loro alcuni tra i più interessanti artisti della scena teatrale emergente tra cui Fibre Parallele, Caterina Poggesi e Helen Cerina.

Il supporto del Festival a giovani artisti locali

Proseguendo la politica di sostegno dei talenti del territorio, quest’anno il festival offre visibilità e supporto a giovani artisti locali che hanno già ricevuto riconoscimenti di livello nazionale come Caterina Moroni, Leonardo Delogu, con il gruppo composto da Davide Tidoni, Laura Arlotti, Giovanni Marocco e Matteo Ceccarelli e il collettivo musicale Rumori Fuori Scena.

Il programma di coreografia italiana

La coreografia italiana è di scena al festival es.terni grazie alla presenza, tra gli altri, di: Roberto Castello con le sue incursioni urbane in forma di danza e lo spettacolo “Nel Disastro”, anteprima dell’ultimo capitolo del progetto ”Il migliore dei mondi possibili”, Marina Giovannini e Samuele Cardini, vincitori del “Premio Equilibrio Roma 2008” che presenteranno a Terni nella sua forma completa Pausa Paradiso e il giovane Gruppo Nanou con il lavoro Motel - 1a stanza.

Menoventi, “Postilla”, foto di Fabio Tomaselli

Tra le presenze di autori affermati sulla scena italiana i Motus con il suggestivo e immaginifico Crac, deriva non-teatrale del progetto X (ICS - racconti crudeli della giovinezza), Antonio Rezza e Flavia Mastrella con il loro Pitecus e il progetto dalla comicità cinica e corrosiva Rubbish Rabbit dei Tony Clifton Circus.

Gli ospiti internazionali

La programmazione è resa ancor più variegata e multiforme dalla presenza di affermati ospiti internazionali tra cui: Roger Bernat (Spagna) regista catalano che con il suo “Domini Públic” pone al centro la figura dello spettatore e lo rende parte attiva della performance. Il ritorno del progetto Via Negativa con Kristian Al Droubi (Serbia), una performance intervista composta da vari soli dell'artista, seguita da un incontro pubblico di riflessione sul senso dell’arte contemporanea, delle sue modalità e provocazioni. Pere Faura (Spagna/Olanda), giovane danzatore e coreografo spagnolo residente in Olanda che, dopo le collaborazioni con Jerome Bel e Ivana Müller, presenta la sua ultima creazione “Striptease”, una video-lettura legata ai temi della nudità e del voyeurismo. Adrian Howells (UK) con “Foot washing for the sole”, selezione dell'Edinburgh fringe festival2009, per uno spettatore alla volta, offrirà un’occasione di intimo inter-scambio. Il progetto site specific “Brike” dei Refunc (Olanda), Denijs Oudendik e Jan Korbes, designer e architetti che giocano con materiali di recupero, già presenti alla Biennale di Architettura di Venezia nel 2008 e al festival Estuaire di Nantes. Vanessa Jousseaume (Francia) che, con l'installazione sonora “Les Oreillers Rouge”, invita ad un momento di pausa e distensione negli spazi verdi del CAOS.

Il progetto “Living library” e i numerosi eventi collaterali

Leonardo Delogu, “Tabula rasa”, foto di Laura Arlotti

La collaborazione con la BCT - Biblioteca Comunale di Terni si svilupperà nel progetto Living library, biblioteca vivente dove i libri sono persone disponibili a raccontare le loro storie vere e vive.
Particolare rilievo quest’anno anche ai molti eventi collaterali: dai corner dedicati al design, alle matinée, alla presentazione di libri, agli incontri con gli artisti, alla radio del festival ideata dalla redazione di “Altre Velocità” fino alla festa finale. Merita particolare segnalazione “Generation²”, tavola rotonda in collaborazione con Trickster - Rivista del Master di Studi Interculturali dell’Università di Padova - e con il supporto di Officina Letteria del Ces.vol. di Terni: l'incontro s’inserisce in un ampio progetto, articolato in diverse iniziative focalizzate sul tema degli immigrati di seconda generazione. Come sempre la tarda serata sarà allietata dal dopo festival del Centro Palmetta con un ricco programma musicale.

Es.terni è un progetto di Indisciplinarte, Compagnia del Pino e Demetra in un tavolo progettuale con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Terni e il Teatro Stabile dell’Umbria. Il progetto è curato in collaborazione con Civita.

Leggi il Programma giornaliero del Festival
Leggi le schede degli artisti presenti

    Scheda Tecnica

  • ES.TERNI - IV edizione
    fino al 26 settembre 2009
  • CAOS - Centro Arti Opificio Siri
    Terni, Viale Luigi Campofregoso 98
  • Orario di apertura:
    dal primo pomeriggio fino a tarda sera
  • Biglietti:
    Interi: Tariffa S: € 6 / Tariffa M: € 10
    Ridotti (18 > 26 anni // > 65 anni): Tariffa S: € 4 / Tariffa M: € 8
    Altre riduzione: Minori di 18 anni: € 3 / Non UE: € 3
    Tariffa G: ingresso libero
    NB: la prenotazione è consigliata per TUTTI gli spettacoli a pagamento
    Leggi informazioni su “Es.terni card” e “Carta amici del festival”
  • Info:
    Tel: (+39) 0744 285946 - (+39) 0744 460663
    Sito web della manifestazione

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader