Cronaca » India, la testata di Zidane diventa una scultura

India, la testata di Zidane diventa una scultura

a cura di Redazione, il 30/08/2006

Se ne è parlato in tutto il mondo, ma era difficile pensare che la testata di Zinedine Zidane all’italiano Materazzi durante la finale dei mondiali di calcio sfociasse addirittura nella rappresentazione artistica.
A “eternare”, per così dire, la condotta sleale del fuoriclasse franco-algerino ci ha pensato l’indiano Dilip Pal, che ha pensato di dare i lineamenti di Zidane al demone Asura in una scultura che rappresenta la divinità in lotta con la dea Durga. Un dubbio onore per il campione appena ritiratosi dall’attività, a giudicare dalla motivazione che ha ispirato l’artista di Kumartuli: “Ciò che Zidane ha fatto nella finale della coppa del mondo, colpendo con una testata il calciatore italiano, è stato davvero sbagliato. Non mi è piaciuto. È stato degno di un demone asur”. Ancor meno lusinghiero è il fatto che Dilip Pal, specializzato in sculture riproducenti divinità, abbia in passato dedicato le stesse attenzioni a personaggi come Osama bin Laden e l’attuale presidente del Pakistan, Musharraf.
A dirla tutta, pare che la scelta di Pal di dare alle proprie sculture le sembianze di personalità famose sia dovuta non solo all’indignazione ma anche a motivi banalmente commerciali: il pubblico sembra infatti apprezzare a tal punto queste trasfigurazioni di celebrità, da commissionarle direttamente. E Pal esegue, trasformando il vip in demone.
Ma con possibilità di redenzione: come nell’ultimo caso, accanto allo Zidane-asur ha scolpito anche un altro idolo con le sembianze del campione, ma a capo chino e mani giunte. “Unione degli opposti” o semplice diplomazia?

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader