Eventi » Genova, una mostra su Pogliaghi e la facciata a mare di Palazzo San Giorgio

Genova, una mostra su Pogliaghi e la facciata a mare di Palazzo San Giorgio

a cura di Redazione, il 14/06/2007

Ispirata alla recente tradizione delle mostre-dossier organizzate dalla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola a Genova, proseguirà fino al 9 settembre “Lodovico Pogliaghi e la facciata a mare di Palazzo San Giorgio”, esposizione dedicata a un inedito momento di approfondimento e analisi dei fatti storici che hanno caratterizzato la facciata a mare di Palazzo San Giorgio all’inizio del Novecento. Occasione che ha suggerito il tema della mostra sono gli importanti e innovativi esiti scaturiti dal restauro di un affresco raffigurante un “Putto con attributi marinareschi”, tradizionalmente ritenuto uno dei frammenti della decorazione originale realizzata da Lazzaro Tavarone. Intorno al dipinto, donato alla Galleria Nazionale della Liguria nel 1991 dalla Casa d’Aste Boetto di Genova, sono ripercorse le tappe principali del cantiere ed è approfondita, con nuove chiavi di lettura, la fase dei ripristini ottocenteschi, nell’ambito dei quali ebbe un ruolo fondamentale il pittore Lodovico Pogliaghi, sulla cui considerevole attività in Liguria la mostra fa ulteriore luce.
Il restauro ha potuto accertare, grazie ad una accurata serie di analisi preliminari, che l’affresco non era parte della facciata seicentesca, ma risale al momento restaurativo di inizio Novecento. Infatti, esso non dimostra condizioni conservative compatibili con un suo eventuale stacco e non reca neppure tracce di danni provocati dall’esposizione, per tre secoli, ad agenti atmosferici dannosi, come ci si aspetterebbe su una facciata vicino al mare; infine, le analisi chimiche hanno sottolineato che la composizione della malta è formata da sabbie corrispondenti al “gruppo di Voltri”, utilizzate a Genova dalla metà del XIX secolo in poi.
Durante il restauro del “Putto” – realizzato nel 2005 da Monica Piatti con la direzione di Farida Simonetti, grazie ai fondi messi a disposizione dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – dei graffi localizzati nella parte superiore destra dell’affresco si sono rivelati la firma dell’autore, “Bialetti”, seguita dalla parola “Concorso(o)”; a questo dato si è aggiunto il confortante confronto con un altro frammento, identico nell’iconografia (ma già definito come “falso Tavarone”) facente parte della collezione Zerbone, che è stato riconosciuto come il bozzetto di Cresseri: entrambi gli affreschi rappresentano, quindi, le prove presentate dai due autori al concorso bandito nel 1910 dal Consorzio Autonomo del Porto di Genova, che aveva trasferito da alcuni anni la propria sede a Palazzo San Giorgio, per il recupero della facciata a mare dell’edificio.
Ed è al fondamentale contributo dell’Autorità Portuale di Genova che oggi si deve la realizzazione della mostra di Palazzo Spinola, curata da Caterina Olcese Spingardi e Gianluca Zanelli.
 

Scheda tecnica



“Lodovico Pogliaghi e la facciata a mare di Palazzo San Giorgio”
fino al 9 settembre 2007

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola
Genova, Piazza Pellicceria 1

Orario di apertura:
da martedì a sabato, ore 8.30 - 19.30; domenica e festivi, ore 13.30 - 19.30. Chiuso il lunedì.

Biglietti (comprendenti ingresso al museo e alla mostra):
Intero, € 4; ridotto (dai 18 ai 25 anni), € 2; gratuito per under 18 e over 65 anni (cittadini CEE). La Galleria Nazionale di Palazzo Spinola è inserita nella “Card” dei Musei di Genova.

Info:
Tel. (+39) 010 2705300 - Fax (+39) 010 2705322
galspinola@libero.it
Galleria Spinola





stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader