Eventi » FEDERICO ZERI, DIETRO L’IMMAGINE. Opere d’arte e fotografia

Una suggestiva immagine di Federico Zeri (1921-1998)

FEDERICO ZERI, DIETRO L’IMMAGINE. Opere d’arte e fotografia

In occasione del Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali di Ferrara, il MiBAC presenta in anteprima la mostra dedicata al grande critico scomparso nel 1998

a cura di Angelo Pinti, il 25/03/2009

Il Museo Civico Archeologico di Bologna ospiterà dal 10 ottobre 2009 al 10 gennaio 2010 la prima mostra dedicata alla eccezionale avventura intellettuale di Federico Zeri (1921-1998). In attesa dell’evento che condurrà il pubblico all’interno della infaticabile officina di studio e ricerca del grande storico dell’arte e connoisseur, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali presenterà in anteprima l’esposizione venerdì 27 marzo, presso il proprio stand al Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali di Ferrara (25-28 marzo 2009).

I relatori che interverranno in sede di presentazione

L’incontro sarà introdotto da Carla Di Francesco, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, e vedrà gli interventi di Luigi Ficacci, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le Province di Bologna, Ferrara, Forlì, Cesena, Ravenna, Rimini, di Anna Ottani Cavina, Direttore della Fondazione Federico Zeri e Curatore della mostra, di Alessandra Mottola Molfino, Coordinatore della mostra, e di Cristiana Morigi Govi, Direttore del Museo Civico Archeologico di Bologna.

Alcuni casi esemplari “indagati” dal critico e la straordinaria Fototeca Zeri

Una selezione di dipinti e sculture provenienti da musei e collezioni private illustrerà alcuni casi esemplari da lui magistralmente indagati. Saranno esposte opere di Pietro Lorenzetti, Sassetta, Donato de’ Bardi, Scipione Pulzone, Pietro e Gianlorenzo Bernini.
Sarà inoltre presentata per la prima volta al pubblico la straordinaria Fototeca Zeri - per volontà dello studioso ora patrimonio dell’Università di Bologna - ritenuta l’archivio fotografico privato sulla pittura italiana più grande del mondo, insostituibile strumento di ricerca e testimonianza della varietà di interessi di Zeri che spaziano dalla pittura all’archeologia, dalla scultura alle arti decorative e all’architettura. Tra i materiali più preziosi esposti, una collezione di fotografie della fine del XIX secolo che riproducono celebri dipinti del Rinascimento.

Zeri instancabile difensore del patrimonio e del territorio italiano

Non meno significativo è l’interesse rivolto dallo studioso alla storia dei ‘luoghi’ intesi come patrimonio artistico. In particolare, monumenti di Roma e del Lazio saranno documentati in mostra da immagini di grande suggestione. L’impegno per la tutela del patrimonio e del territorio italiano costituisce un capitolo importantissimo nell’attività di Zeri, che ne fu un instancabile difensore.

La sezione multimediale con interviste, conferenze e lezioni

La mostra è arricchita da una sezione multimediale che prevede la proiezione di filmati con interviste a Federico Zeri, sue conferenze e lezioni.
Promossa dalla Fondazione Federico Zeri dell’Università di Bologna con la collaborazione di Soprintendenza per i Beni storici artistici ed etnoantropologici di Bologna e Museo Civico Archeologico di Bologna, la mostra è a cura di Anna Ottani Cavina con il coordinamento di Alessandra Mottola Molfino.

Gli scritti presenti nel catalogo Umberto Allemandi & C.

Il catalogo, edito da Umberto Allemandi & C., è a cura di Anna Ottani Cavina e contiene scritti di Andrea Bacchi, Angelo Maggi, Mauro Natale, Anna Ottani Cavina. Il progetto di allestimento è dell’architetto Mario Brattella.

Enti contributori e collaboratori. Gli “Amici di Federico Zeri”

La mostra è realizzata con il contributo di Enel e UniCredit Banca; la collaborazione tecnica di Studio Pesci di Federico Palazzoli, partner di comunicazione e ufficio stampa; Bresciani s.r.l. materiali e attrezzature per il restauro; GPA Assiparos S.P.A. Divisione Arte – Massimo Ciaccio; l’appoggio degli “Amici di Federico Zeri”: Umberto Allemandi, Anna Maria Ambrosini, Ennio Brion, Roberto Ciaccio, Giancarlo e Andrea Ciaroni, Giuseppe De Vito, Gimmo Etro, Vera e Vittorio Giulini, Marina e Vittorio Gregotti, Amedeo Lia, Mario e Ruggero Longari, Fabrizio Moretti, Alessandra Mottola Molfino, Carlo Orsi, Casimiro Porro, Tiziana Sassoli, Mario Scaglia, Guido Terruzzi, Marco Voena.

    Info:

  • FEDERICO ZERI, DIETRO L’IMMAGINE. Opere d’arte e fotografia
    Presentazione in anteprima della mostra (apertura: 10 ottobre 2009 - 10 gennaio 2010)
    Venerdì 27 marzo 2009, ore 11-12
  • Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali
    Ferrara, 25-28 marzo 2009
    Padiglione 3 Stand C6-D5 - Ministero per i Beni e le Attività Culturali
  • Quartiere Fieristico Ferrara Fiere
    Ferrara, Viale della Fiera 11

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 21/01/2007

Il Premio Federico Zeri alla città di Bari e al Soprintendente di Pompei Guzzo

Giunto alla sua terza edizione, il Premio Federico Zeri per lo studio e la tutela del patrimonio culturale italiano, sarà consegnato a Mantova il prossimo 23 gennaio nel Teatro Scientifico del Bibiena, alla presenza del sindaco della città Fiorenza Brioni e della Giuria, composta da Salvatore ...