Eventi » Genio Fiorentino 2007

Genio Fiorentino 2007

Al via la grande kermesse culturale che dall'11 al 27 maggio animerà Firenze con un ricco programma di eventi che spaziano dall’arte alla moda, dalla cultura allo spettacolo, dalla tradizione all’economia

a cura di Redazione, il 09/05/2007

L’intero territorio della provincia di Firenze, come nelle due precedenti edizioni, sarà ‘invaso’ culturalmente anche quest’anno dal “Genio Fiorentino”, ricca rassegna di iniziative proposte dall’11 al 27 maggio 2007, che spaziano dall’arte alla moda, dalla cultura allo spettacolo, dalla tradizione all’economia. Un vero e proprio percorso culturale nella terra natale dei geni fiorentini, per conoscerne meglio la vita e le opere delle personalità universalmente riconosciute come geniali nella scienza come nella poesia, nell’esplorazione del globo come nell’arte e nella politica.

Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti, Dante Alighieri, Giovanni Boccaccio, Giotto, Niccolò Machiavelli, Amerigo Vespucci, Giovanni Da Verrazzano, Antonio Meucci sono solo alcuni illustri personaggi che arricchiscono la nostra storia e la nostra cultura, il Genio Fiorentino vuole celebrarli, per scoprire non solo luoghi e sapori, ma anche quell’amore per il bello e per il nuovo che fu proprio della Famiglia Medici.
La kermesse si propone di rafforzare il senso di orgoglio e d’identità di una comunità che passa attraverso la riscoperta delle proprie radici e delle proprie eccellenze.

La sfida intrapresa dal Genio Fiorentino – organizzato dalla Provincia di Firenze in collaborazione con Regione Toscana, APT Firenze, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Toscana Promozione – è quella di proiettare questo senso di appartenenza nel futuro, scommettendo sull’innovazione, al fine di coniugare la genialità del passato con le sfide dell’attualità, proprio perché, come ha dichiarato il Presidente della Provincia di Firenze, Matteo Renzi: “Da questa terra si può parlare al mondo con l’entusiasmo di chi ha un grandissimo passato ma soprattutto di chi ha tanta voglia di domani. Ricordare il passato per costruire il futuro è oggi una necessità. Un’esigenza dettata soprattutto dal fatto il territorio fiorentino ha dato i natali a personalità universalmente riconosciute come geniali nella scienza come nella poesia, nell’esplorazione del globo come nell’arte e nella politica”.

Altro fondamento su cui si basa il Genio Fiorentino 2007, nato sopratutto per attrarre più turismo consapevole, è l’accoglienza. Un connubio, dunque tra cittadinanza, innovazione ed accoglienza che trova la sua sintesi massima nel titolo dell’edizione 2007 del Genio Fiorentino “Tristo è quel discepolo che non avanza il suo maestro”, una frase tratta dal Codice Forster di Leonardo da Vinci (III, f. 66 v.). Essa, vuole rappresentare la condizione del territorio della Provincia di Firenze che, nella situazione del discepolo di un passato straordinario, è spinto ad eccellere e superare questa eredità anche nel mondo che cambia a ritmi vertiginosi.
Tra le numerose iniziative espositive, da segnalare la mostra “Donatello e una casa del Rinascimento”, in programma dall’11 maggio a Palazzo Medici Riccardi a Firenze, e l’esposizione “Ragione e sentimento. Sguardi sull’Ottocento in Toscana”, ospitata dal 14 maggio nella Sala delle Reali Poste (Cortile degli Uffizi) a Firenze.

Scheda tecnica

Genio Fiorentino 2007
dall’11 al 27 maggio 2007

Info:
Homepage Genio Fiorentino
Programma completo

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader