Eventi » Museo e Gallerie Nazionali di Capodimonte: 50 anni di arte e storia

Museo e Gallerie Nazionali di Capodimonte: 50 anni di arte e storia

a cura di Redazione, il 04/05/2007

Il 5 maggio 1957 vennero aperti al pubblico il Museo e le Gallerie Nazionali di Capodimonte, come rinnovata sede delle raccolte di arte medievale e moderna. Per festeggiare il 50° anniversario di questa ‘rifondazione’, la Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Napoletano ha varato una serie di iniziative di altissimo livello – fra mostre, concerti, cinema, teatro, letture, attività didattica e di studio – che si protrarranno fino al 2008 e che sono pensate per evidenziare il ruolo culturale e civile di dimensione internazionale svolto da Capodimonte in tutti questi decenni. I festeggiamenti ufficiali partiranno ovviamente sabato 5 maggio, data esatta del cinquantenario, con una cerimonia che si terrà alle ore 13 nella Sala “Burri” dell’Auditorium del museo, alla presenza di Antonio Bassolino, Presidente della Regione Campania, Dino di Palma, Presidente della Provincia di Napoli e Rosa Iervolino Russo, Sindaco di Napoli.

Le iniziative in programma per l'anniversario

Quanto alle singole iniziative del programma, “Omaggio a Capodimonte” (26 ottobre 2007 - 20 gennaio 2008) sarà la mostra alla quale concorreranno i musei, le fondazioni e i collezionisti italiani e stranieri, con i quali Capodimonte in questi anni ha stabilito stretti e costanti legami di collaborazione. Da fine ottobre saranno esposte opere di pittori non presenti nelle raccolte permanenti del Museo: capolavori di Caravaggio, Rubens, Rembrandt, Poussin, Tiepolo, David, Manet, Degas, van Gogh, Picasso, Bacon, Basquiat e molti altri. Un ‘omaggio’ da parte di quanti, istituzioni pubbliche e privati, hanno creduto e credono nel significato e nel valore della sua attiva presenza culturale sia nel territorio nazionale che a livello internazionale.

“Uno sguardo su Capodimonte, uno sguardo da Capodimonte” (ottobre 2007 - maggio 2008), è invece il titolo di una successione di mostre sul Museo e sulla città, di quattro artisti contemporanei operanti nel settore della fotografia.

“Una storia di cinquanta anni” (13 dicembre 2007 - 27 febbraio 2008 è invece una mostra-documento su quanto è stato realizzato a Capodimonte dal 1957 a oggi, con le illustrazioni degli interventi di adeguamento e riordinamento museografico, dei restauri di opere d’arte, della realizzazione di prestigiose mostre e dei vari eventi culturali che ne hanno caratterizzato i cinquanta anni di attività.

In “Fumetto al Museo” (primavera 2008) saranno presentate alcune tavole originali eseguite da disegnatori contemporanei ed ispirate al rapporto degli artisti con gli ambienti museali e i capolavori esposti, mentre “Musica al Museo”, rassegna che accompagnerà tutta la manifestazione nel corso dell’anno, indicherà possibili percorsi paralleli tra arti figurative e musica.

Museo di Capodimonte - Salone della culla

Capodimonte e il cinema: “Museo al Cinema” prevede la produzione di un video composto da brevi scene di film girati nei musei italiani e stranieri che verrà presentato a Capodimonte. Nell’intento di collegare virtualmente il Museo alla città in alcuni cinema, da ottobre 2007 a maggio 2008 è in previsione una rassegna di film ambientati in un museo. Per ogni film sarà distribuita una scheda sulla collezione del Museo. L’organizzazione dell’iniziativa si avvale della collaborazione del Napoli Film Festival.

Due progetti per i giovani

“Facciamo 100: Capodimonte per tutti” e l’istituzione di “Borse di studio”, realizzate con il contributo dell’Associazione Amici di Capodimonte”, sono i due progetti dedicati ai giovani, al futuro della cultura. Il primo (ottobre 2007 - marzo 2008) è uno speciale progetto didattico per le scuole delle aree cittadine più disagiate, il secondo (maggio 2007) è rivolto ai giovani laureati campani in discipline storico artistiche. Infine, a conclusione dell’anno di manifestazioni, dal 18 aprile 2008 a tutto il mese di giugno successivo, sarà presentata una mostra dedicata a “Salvator Rosa tra realtà e magia”, con circa sessanta dipinti dell’artista napoletano del Seicento.

I patrocini

La manifestazione per il cinquantenario di Capodimonte, organizzata in collaborazione con Civita, è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Regione Campania, è progettata e diretta dalla Soprintendenza per il Polo Museale Napoletano e si avvale del sostegno della Compagnia di San Paolo, del patrocinio di enti pubblici e del contributo di aziende private.

Scheda tecnica

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader