Eventi » La dinamo futurista. Omaggio a UMBERTO BOCCIONI

La locandina dell'evento

La dinamo futurista. Omaggio a UMBERTO BOCCIONI

Il Museo d’Arte di Lugano dedica una mostra ad un protagonista assoluto del futurismo. In contemporanea anche un’esposizione su Primo Conti, sodale di Boccioni

a cura di Valentina Redditi, il 13/02/2009

Nel celebrare il centenario della fondazione del movimento futurista, i primi due piani del Museo d’Arte di Lugano ospiteranno (inaugurazione sabato 14 febbraio 2009), la mostra “La dinamo futurista. Omaggio a Umberto Boccioni”, artista che fu uno dei protagonisti del futurismo, contribuendo più di altri alla sua nascita e al suo sviluppo.

Omaggiato anche Primo Conti, sodale di Boccioni

In contemporanea, accolta al terzo piano del prestigioso spazio espositivo elvetico, prenderà il via la mostra dal titolo Primo Conti - Disegni per Harriet Quien, “La donna che venne dal mare”, 1912-1925, dedicata alla produzione giovanile del futurista fiorentino Primo Conti, sodale di Boccioni.

In mostra due nuclei importanti dell’artista calabrese

Nell’ambito della mostra dedicata a Boccioni - cui farà seguito una tappa della stessa in Calabria - sono per la prima volta messi in dialogo due importanti nuclei dell’artista: le opere su carta di proprietà dello Stato italiano conservate alla Galleria Nazionale di Cosenza in Calabria, regione nativa di Boccioni, e le opere prefuturiste presenti nella Collezione della Città di Lugano.

Umberto Boccioni, Ritratto della pittrice Adriana Bissi Fabbri

Le 21 opere prefuturiste

Quest’ultima raccoglie 21 opere realizzate dall’artista tra il 1903 e il 1909 provenienti dalla raccolta d’arte dello stampatore Gabriele Chiattone donata alla Città di Lugano nel 1961. Un numero importante di queste opere è stato presentato in occasione della mostra “Boccioni prefuturista” tenutasi al Museo Nazionale di Reggio Calabria nel 1983 mentre il nucleo nella sua totalità alla mostra “Opere d’arte della Città di Lugano. Donazione Chiattone” presso il Museo Civico di Belle Arti di Lugano nel 2006-2007.

I lavori su carta (85 disegni) provenienti dalla Galleria Nazionale di Cosenza

La Galleria Nazionale di Cosenza conserva una serie di opere su carta già appartenute ad una delle più prestigiose collezioni americane, quella di Lydia e Harry Winston, successivamente acquistate da Carlo F. Bilotti e infine confluite nella collezione della Galleria Nazionale di Cosenza nel 1996. L’insieme è costituito da 60 fogli con 85 disegni di periodi diversi, relativi al periodo della formazione, all’esperienza prefuturista e con alcuni significativi fogli del periodo futurista.

Il fondo è stato studiato e presentato al pubblico in occasione della mostra “Umberto Boccioni. Una raccolta di disegni e incisioni” presso il Museo d’Arte dell’Otto e Novecento di Rende nel 2008.

La valenza filologica della mostra-omaggio a Umberto Boccioni

L’impostazione dell’esposizione, curata da Tonino Sicoli e Cristina Sonderegger, ha una valenza innanzitutto filologica, di messa in dialogo dei due nuclei boccioniani a cui saranno integrati una serie di complementi provenienti da altre collezioni pubbliche e private svizzere e italiane pertinenti alle opere presenti nell’istituzione ticinese e in quella cosentina.

Umberto Boccioni, Campagna romana

Di particolare interesse sono gli accostamenti inediti in mostra di alcuni studi preparatori con le relative esecuzioni ad olio come nel caso ad esempio di “Contadini al lavoro e Campagna lombarda”.

Divisionismo, simbolismo, futurismo: un evento che illustra lo straordinario percorso artistico di Boccioni

L’obiettivo, oltre a quello di proporre un percorso attraverso l’opera di Boccioni dai primi anni del Novecento fino alle prove del 1915 – ovvero dal divisionismo di impronta naturalistica, attraverso il simbolismo e il futurismo, fino alle ultime prove di impostazione cézanniana – è quello di valorizzare le opere delle due collezioni pubbliche mediante l’accostamento di olii, disegni e grafiche evidenziando alcune procedure creative e illustrandone le tappe più significative.

Il catalogo

Accompagna la mostra un catalogo edito da Silvana Editoriale con contributi critici dei curatori, di Maurizio Calvesi e l’illustrazione a colori di tutte le opere in mostra.

Scheda Tecnica

  • La dinamo futurista. Omaggio a Umberto Boccioni
    dal 15 febbraio al 19 aprile 2009
    Inaugurazione: sabato 14 febbraio, ore 17
  • Curatori:
    Cristina Sonderegger, Conservatrice del Museo d’Arte di Lugano
    Tonino Sicoli, Direttore del Museo d’Arte dell’Otto e Novecento di Rende
  • Progetto della mostra:
    Bruno Corà
  • Museo d’Arte di Lugano
    Lugano (Svizzera), Riva Caccia 5
  • Orario di apertura:
    mar-dom, ore 10-18 (orario continuato); lun chiuso
  • Biglietti:
    Intero Fr. 12 / € 8; ridotto Fr. 8 / € 5
  • Catologo:
    edito da Silvana Editoriale, a cura di Tonino Sicoli e Cristina Sonderegger. Saggi di Maurizio Calvesi, Tonino Sicoli, Cristina Sonderegger. Apparati a cura di Francesca Bernasconi e Maria Pasini. Bilingue italiano / inglese
  • Info:
    Tel. +41 (0)58 866 7214 - Fax +41 (0)58 866 7497
    info.mda@lugano.ch
    Museo d’Arte

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di David Bernacchioni, il 13/02/2009

PRIMO CONTI. Disegni per Harriet Quien

La mostra di Primo Conti (15 febbraio - 19 aprile 2009), a cura di Daniela Palazzoli ed Enrico Crispolti, occuperà il terzo piano del Museo d'Arte di Lugano. Nell’anno in cui si celebrano i primi cento anni del Movimento Futurista Italiano, la mostra ripercorrere in modo sintetico e quali...

a cura di Bernd Noack, il 05/01/2009

F. T. MARINETTI = FUTURISMO

La mostra F. T. MARINETTI = FUTURISMO in programma dal 12 febbraio 2009, organizzata dalla Fondazione Stelline in collaborazione con il Comune di Milano, prende in esame la complessa attività di Marinetti, da ideologo a polemista, da scrittore ad editore di testi futuristi. ...

a cura di David Bernacchioni, il 06/12/2008

FUTURISMO 1909-2009. Velocità + Arte + Azione

La grande mostra allestita a Palazzo Reale intitolata “FUTURISMO 1909-2009. Velocità + Arte + Azione”, che aprirà al pubblico dal 6 febbraio al 7 giugno 2009, è al centro di un ricchissimo programma di iniziative che comprende manifestazioni di teatro, cinema, danza e moda, che faranno della c...

a cura di Redazione, il 29/10/2007

Boccioni prefuturista

Nel centenario del più lungo e fruttuoso soggiorno di Umberto Boccioni a Padova durante l’inverno del 1906-1907, un’esposizione sul grande artista italiano inaugura la galleria Civica d’Arte Contemporanea, restituita alla città veneta dopo una complessa ristrutturazione....