Eventi » ITALIAN GENIUS NOW. BACK TO ROME

Lifesaver2, Miami Swing by Renzo Arbore - design Alida Cappellini e Giovanni Licheri, “Life savers (Miami Swing by Renzo Arbore)”, 2007. Materiale plastico opaline, 82,5x82,5x40 cm. Design, Courtesy Mirabili Arte d'Abitare (Firenze)

ITALIAN GENIUS NOW. BACK TO ROME

Dopo le tappe di Hanoi, Singapore, Seul, Tokio, Taipei e New Delhi, giunge a Roma la rassegna promotrice della grande creatività italiana prodotta dal Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato

a cura di Angelo Pinti, il 09/02/2009

Approda in Italia la rassegna itinerante “Italian Genius Now. Back to Rome”, ospitata dal 12 febbraio al 13 aprile 2009 (inaugurazione mercoledì 11) negli spazi espositivi di Macro Future a Roma. La tappa romana dell’esposizione - prodotta dal Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, curata dal suo Direttore Marco Bazzini e realizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri - segue al grande successo ottenuto ad Hanoi, Singapore, Seul, Tokio, Taipei e New Delhi.
La mostra, che nasce per un pubblico internazionale, non segue criteri filologici o storici, ma presenta mezzo secolo di arte e design italiano “per suggestione” andando alla ricerca di un dialogo tra i diversi campi di quella cultura estetica e materiale che resta l’immagine più rappresentativa dell’Italia, e che trova una sintesi nella formula di successo “Made in Italy”.

Renzo Arbore “special guest” dell’appuntamento di Roma

Special guest per quest’ultimo appuntamento a Roma è Renzo Arbore, ambasciatore d’eccellenza del genio creativo italiano. Arbore, per la prima volta in una mostra d’arte e design, si presenterà sotto l’inedita veste di ispiratore della collezione di design “Miami Swing”: linguaggio Neo Pop contemporaneo ed effetto Tropical Decò.
Arbore come musa ispiratrice dei designer Alida Cappellini e Giovanni Licheri. Arredi sognati, brillanti e luccicanti della “Swing House”, la casa dell’ironia e del divertimento, di “Life Savers”, il mobile bar-tamburo, di “Supersimo”, la poltrona di Simona Ventura a “Quelli che il Calcio”, e di molti altri pezzi che vogliono assolutamente farsi guardare, in mostra e in TV.

Vanessa Beecroft, “Holy Family VB SS 010 MP”, 2006. Stampa fotografica su alluminio, 230x180cm. Fotografia, Courtesy Galleria Lia Rumma - Milano

L’allestimento ampliato per l’occasione con opere del Centro Pecci di Prato

Per la sede romana la mostra è stata ampliata anche con alcune opere della Collezione del Centro Pecci tra cui il grande lavoro di Mario Merz, “La spirale appare” del 1990 e l’importante opera di Enzo Cucchi, “Senza titolo (La montagna)” del 1989.

Inoltre saranno in mostra opere di: Carla Accardi, Aurelio Amendola, Archizoom, Marco Bagnoli, Nanni Balestrini, Lorenzo Banci, Roberto Barni, Carlo Bartoli, Massimo Barzagli, Vanessa Beecroft, Luca Bertolo, Umberto Buscioni, Achille e Pier Giacomo Castiglioni, Giorgio Ceretti, Pietro Derossi, Riccardo Rosso, Giuseppe Chiari, Fabrizio Corneli, Vittorio Corsini, Corradino D’Ascanio, Andrea Facco, Roberto Fallani, Carlo Fei, Salvatore Ferragamo, Isabella Gherardi, Piero Gilardi, Stefano Giovannoni, Giulio Iacchetti, Emilio Isgrò, Marco Lambri, Ketty La Rocca, Aldo Londi, Arrigo Lora Totino, Lucia Marcucci, Amedeo Martegani, Andrea Martinelli, Alberto Meda, Alessandro Mendini, Sabrina Mezzaqui, Marcello Nizzoli, Luciano Ori, Paolo Parisi, Gaetano Pesce, Lamberto Pignotti, Alfredo Pirri, Michelangelo Pistoletto, Sara Rossi, Mimmo Rotella, Gianni Ruffi, Maurizio Savini, Tobia Scarpa, Paolo Scheggi, Sissi, Ettore Sottsass, Superstudio, Gianluigi Toccafondo, UFO, Franco Vaccari, Massimo Vitali, Marco Zanuso, Gilberto Zorio.

Il catalogo con testi di Marco Bazzini e Luca Beatrice

Il catalogo “Italian Genius Now. Back to Rome” con testi di Marco Bazzini e Luca Beatrice in cui sono raccolte anche alcune immagini degli allestimenti delle mostre realizzate in Asia è pubblicato dalle Edizioni del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci.

Paolo Parisi, “Coast to coast (verde)”, 2006. Olio e acrilico su tela, 260x520 cm. Pittura, Courtesy dell’artista - Galleria Gianluca Collica - Catania

I credits della mostra al Macro Future

“Italian Genius Now” è una mostra prodotta dal Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.
È promossa da Ministero degli Affari Esteri, Regione Toscana, Comune di Prato, Comune di Roma e Macro Future; con il sostegno di ASM (Prato), CariPrato, Gruppo Consiag (Prato), Unione Industriale Pratese e Fondazione Monte dei Paschi di Siena; sponsorizzata da Salvatore Ferragamo (Firenze), Mirabili (Firenze), Lanificio Pecci (Prato).
Partner ufficiali della mostra sono l’Aeroporto di Firenze e Aventino Hotels (Roma). I servizi museali sono a cura di Zètema Progetto Cultura.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Redazione, il 09/02/2009

SPECIAL / Italian Genius Now: alle radici del “Made in Italy”

“Italian Genius Now” (Macro Future, Roma, 12 febbraio - 13 aprile 2009) intende affermare come nell’arte e nel design il genio creativo italiano, da sempre, vanta quel talento che in taluni casi ha addirittura contribuito a modificare i costumi del vivere mondiale....

a cura di Redazione, il 25/04/2008

ITALIAN GENIUS NOW

Inaugura il prossimo 28 aprile all'Istituto Italiano di Cultura di Tokyo la rassegna prodotta dal Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato - con il contributo della Regione Toscana “Italian Genius Now”, realizzata in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri nel...