Eventi » Into Me, Out of Me: al Macro 120 artisti per esplorare il corpo umano

Into Me, Out of Me: al Macro 120 artisti per esplorare il corpo umano

a cura di Redazione, il 19/04/2007

Circa centoventi artisti fra i più importanti del panorama internazionale, saranno protagonisticon opere di videoarte, installazioni, sculture, opere pittoriche e fotografie, della mostra collettiva curata da Klaus Biesenbach, “Into Me, Out of me”, in programma al MACRO Mattatoio di Roma a partire dal 21 aprile. Con questo evento, che ha come tema il corpo, si avvia un’importante collaborazione fra tre realtà che in questi anni si sono maggiormente distinte per l’attenzione verso le sperimentazioni e le più avanzate ricerche in campo artistico: MACRO Mattatoio, PS1 Contemporary Art Center di New York e Kunst-Werke Institute for Contemporary Art di Berlino.
La mostra al Museo d’Arte Contemporanea di Roma che, come già detto, ha come tema il corpo, come oggetto di studio e di ricerca, esamina la fisicità e la fragilità della condizione umana nella vita e nell’arte contemporanea attraverso diversi temi come l’aggressione e la violenza, i processi metabolici e organici, la sessualità e la riproduzione.
L’esposizione offre una vasta documentazione attraverso differenti media: da opere di videoarte a installazioni, da sculture e opere pittoriche sino alla fotografia, attraverso oltre quarant’anni di storia e il lavoro dei più importanti artisti del panorama contemporaneo.
Into Me, Out of Me illustrerà il modo in cui gli esseri umani interagiscono tra loro e con la materia; il tema principale della mostra riguarda la relazione primordiale e radicale tra l’interno e l’esterno: il metabolismo (atto del bere, del mangiare, ciò che si espelle…) la
riproduzione (amplesso, nascita...) e la violenza (ferite, lacerazioni...). Questi complessi scambi vitali avvengono attraverso pratiche rituali, confronti mitologici e auto-esplorazioni.
In mostra, tra gli altri: Marina Abramovic con una selezione di tre video, dal 1975 al 1980, ricerche tra attrazione e repulsione nei rapporti uomo-donna; Cremaster 3 di Matthew Barney del 2003; Mutaflor e Blutclip di Pipilotti Rist, opere dedicate al corpo e alle sue
possibili deformazioni. Gilbert & George con il video Gordon’s Makes Us Drunk; le affascinanti immagini fotografiche di Nan Goldin; Andy Warhol e Vik Muniz e le personali interpretazioni di The Last Supper; un’installazione di Felix Gonzalez-Torres che rappresenterà gli Stati Uniti alla prossima Biennale di Venezia; Tony Oursler con Crying Doll (Floral #2) del 2006.
Nella stessa giornata di sabato 21 aprile, alle ore 18, il Sindaco di Roma Walter Veltroni inaugurerà il secondo padiglione del MACRO all’ex mattatoio di Roma, realizzato da Gioacchino Ersoch.

Scheda tecnica

“Into Me, Out of Me”. Mostra collettiva
dal 21 aprile al 30 settembre 2007

Curatore:
Klaus Biesenbach

MACRO Mattatoio
Roma, Piazza Orazio Giustiniani 4

Orario di apertura:
mar-dom, ore 16-24; lun chiuso.

Info:
Tel. (+39) 06 671070400 – Fax 06 8554090
macro@comune.roma.it
MACRO, Museo d’Arte Contemporanea Roma

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader