L » Licata, Riccardo

Riccardo Licata, “Egitto”, 2005

Licata, Riccardo

a cura di Redazione, il 27/01/2009

Riccardo Licata nasce a Torino nel 1929. Nel 1946, si trasferisce a Venezia con la madre e nel 1947, si iscrive al Liceo Artistico dove ha come maestri Luciano Gaspari e Mario Deluigi. Stimoli determinanti gli vengono dalla Collezione Guggenheim e dal contatto con gli artisti del Fronte Nuovo delle Arti (Birolli, Guttuso, Pizzinato, Turcato, Santomaso, Vedova, Viani, Morandis) che sono al centro del dibattito e del rinnovamento dell’arte italiana del Dopoguerra.

Una “scrittura grafico-pittorica” ispirata alla musica

Nel 1949, con Ennio Finzi, Tancredi, Bruno Bienner e Giorgio Zennaro, costituisce un gruppo di giovani artisti di tendenza astratta, mentre la sua pittura tende sempre più a definirsi come una “scrittura grafico-pittorica” ispirata alla musica.

Licata nelle collezioni di grandi musei

Nel 1963 vince il premio Michetti. Partecipa alle Biennali di Venezia del 1964, 1970 e 1972, alla Quadriennale di Roma, alle Biennali di Parigi, San Paolo e Alessandria d’Egitto. Suoi grandi mosaici sono installati in spazi pubblici di città italiane e francesi quali Genova, Bourgoin Jailleu, Lille (Università), Monza, ecc. Sue opere si trovano presso Musei d’Arte Moderna di Venezia, Milano, Alessandria, Roma, Torino, Varsavia, San Paolo del Brasile, Vienna, New York, Stoccolma, Firenze, Stoccarda, ecc.

Le principali mostre personali

Sue mostre personali sono state allestite nelle maggiori città italiane ed a Parigi, Helsinki, San Paolo del Brasile, Londra, Dublino, Poitiers, Rouen, Barcellona, Bruxelles, Nizza, Amsterdam, Grenoble, Taipei, Gand, Stoccolma, Monaco, ecc.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader