Eventi » Alla Fondazione Pomodoro un viaggio nella storia della 2RC

Alla Fondazione Pomodoro un viaggio nella storia della 2RC

L’esposizione, curata da Achille Bonito Oliva, raccoglierà circa 400 opere degli artisti che hanno lavorato per la celebre stamperia d’arte

a cura di Redazione, il 12/04/2007

Terminato l’appuntamento con l’arte di Kounellis che ha attirato 25.000 visitatori, la stagione 2007 della Fondazione Arnaldo Pomodoro prosegue, dal 18 aprile al 27 luglio, con la mostra “DOPPIO SOGNO. 2RC tra artista e artefice”, ospitata nella nuova sede milanese inaugurata nel 2005, un viaggio nella storia della 2RC Stamperia d’Arte, fondata a Roma nel 1959 da Valter ed Eleonora Rossi insieme con il cugino Franco Cioppi.

L’esposizione, curata da Achille Bonito Oliva, raccoglierà circa 400 opere degli artisti che hanno lavorato per 2RC, presentando un’ampia collezione che attraversa la storia dell’arte dagli anni ‘60 a oggi, offrendone al pubblico un ricchissimo panorama.

Una collezione che è un panorama attendibile della storia dell’arte contemporanea dagli anni 60 ad oggi

Come ha scritto Bonito Oliva: “La collezione è l’attraversamento della storia dell’arte contemporanea dagli anni 60 ad oggi, al di fuori d’ogni limite generazionale e di poetica. Rappresenta un panorama, per presenza e qualità, assolutamente attendibile della creazione artistica della seconda metà del 20° secolo ad oggi.

Tradizione creativa tutta italiana. La capacità dell’artigiano di divenire artefice, produttore di un valore aggiunto rispetto al progetto iniziale dell’artista. L’opera intesa diventa il frutto di un lavoro a quattro mani, un intreccio tra, tra artista, artista e artefice, concetto ed esecuzione”.

Valter ed Eleonora Rossi e Franco Cioppi aprirono la Stamperia 2RC con la ferma convinzione che la grafica fosse un vero e proprio genere artistico, come la pittura e la scultura e non un’estensione di queste ultime: l’obiettivo era quello di creare un laboratorio che sviluppasse le diverse tecniche della grafica così da permettere agli artisti di lavorare e sperimentare liberamente così come avveniva con gli altri mezzi.

La propensione della 2RC a collaborare con gli artisti protagonisti delle ricerche più avanzate

L’esordio dei giovani stampatori avvenne nei primi anni ’60, con una cartella di sei incisioni di Lucio Fontana, che consentì loro di vincere il 1° premio per la grafica a Tokyo. Ebbe così inizio l’attività della 2RC Edizioni d’Arte che fin dagli albori rivelò una spiccata propensione a collaborare con gli artisti che si muovevano sulle ricerche più avanzate.

Dal 1962 al 2006 hanno stampato con la 2RC: Lucio Fontana, Alberto Burri, Gio Pomodoro, Giuseppe Capogrossi, Giulio Turcato, Piero Dorazio, Pietro Consagra, Afro, Joan Mirò, Alexander Calder, Victor Vasarely, Man Ray, Max Bill, Henry Moore, Giacomo Manzù, Arnaldo Pomodoro, Graham Sutherland, Francis Bacon, Julian Schnabel, Enzo Cucchi, Francesco Clemente, Jannis Kounellis e molti altri ancora.

Il catalogo della mostra, edito da 2RC Stamperia d’arte, conterrà l’intera produzione della 2RC, un’introduzione di Achille Bonito Oliva e un testo biografico di Valter Rossi. La mostra è realizzata in partnership con UniCredit. In concomitanza con il Salone del Mobile, dal 18 al 22 aprile, l’esposizione sarà ad ingresso gratuito e osserverà un orario prolungato dalle 11 alle 22.

Scheda tecnica

  • “DOPPIO SOGNO. 2RC tra artista e artefice”
    dal 18 aprile al 27 luglio 2007
  • Fondazione Arnaldo Pomodoro
    Milano, Via Andrea Solari 35
  • Orario di apertura:
    mer-dom, ore ore 11-18 (ultimo ingresso ore 17); gio, ore 11-22 (ultimo ingresso ore 21)
  • Biglietti:
    Intero € 7; ridotto € 4. In concomitanza con il Salone del Mobile, dal 18 al 22 aprile, la mostra sarà ad ingresso gratuito e osserverà un orario prolungato dalle 11 alle 22
  • Catalogo:
    2RC Stamperia d’arte
  • Info:
    Tel. (+39) 02 89075394/95
    press@fondazionearnaldopomodoro.it
    Fondazione Pomodoro

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader