Eventi » Cézanne a Firenze, presentato il ricco programma delle iniziative collaterali

Cézanne a Firenze, presentato il ricco programma delle iniziative collaterali

a cura di Redazione, il 28/03/2007

A neppure un mese dal debutto e quando alla conclusione ne mancano ancora quattro, la mostra “Cézanne a Firenze” che si tiene a Palazzo Strozzi, veleggia sicura verso quota 60 mila, prima nelle classifiche italiane, con un boom di pubblico, di critica e di stampa, che premia sia l’originalitŕ e la bellezza dell’idea (la storia di due collezionisti belle époque), sia la struttura organizzativa e promozionale su cui poggia l’intera operazione. Mai come in questa circostanza, Firenze ha in effetti trovato tante energie diverse (professionali, economiche, istituzionali) pronte a lavorare in team per dare visibilitŕ e forza a un grande progetto culturale.
I protagonisti del backstage e le tante iniziative che accompagneranno Cézanne fino 29 luglio, sono stati presentati da Edoardo Speranza, Presidente dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, che ha promosso e prodotto l’esposizione, poi realizzata dalla Fondazione Strozzi come esordio di un vasto programma triennale.
Con Speranza, il soprintendente del Maggio Musicale Francesco Giambrone, Enrica Paoletti, Presidente dell’Associazione Firenze dei Teatri, e Gloria Germani, Presidente del circuito Cinehall. Cézanne e Teatro Comunale si sono infatti alleati per vendere l’uno anche i biglietti dell’altro. Firenze dei Teatri offre ai visitatori della mostra ben 1000 ingressi omaggio per 80 spettacoli in scena fino a fine aprile in cittŕ e in provincia. E Cinehall, dal 4 aprile al 25 maggio ospiterŕ al cinema Odeon una rassegna di grandi film (ad ingresso gratuito) sugli Impressionisti, in collaborazione con la Mediateca Regionale.
Conferenze e concerti del Lyceum Club (tema: i rapporti culturali tra Italia e Francia all’inizio del Novecento) sono invece giŕ in corso a Palazzo Strozzi e si protrarranno fino al 29 maggio a martedě alternati. Intanto, ha ulteriormente arricchito il panorama l’inaugurazione al MNAF, Museo Nazionale Alinari della Fotografia, della mostra “Firenze ai tempi di Cézanne” curata da Carlo Sisi, che con Francesca Bardazzi ha curato anche “Cézanne a Firenze”. Tra Palazzo Strozzi e MNAF accordo per reciproci sconti, accordo raggiunto anche con le mostre di Piero della Francesca ad Arezzo e del Rinascimento in Valdarno
Non basta. Lo sponsor principale Banca CR Firenze offre ai clienti sensibili riduzioni su ingresso e catalogo. Lo stesso, in tutta Italia, fanno Coop, Automobile Club e Arci, mentre Enit, Terravision e Apt promuovono da mesi la mostra in tutto il mondo. L’Azienda del Turismo sta tra l’altro preparando una mappa dei luoghi piů interessanti della Firenze di inizio Novecento. Quanto a Starhotels, SINA Fine Italian Hotels e a centinaia di strutture ricettive di tutte le associazioni di categoria propongono speciali pacchetti con visita alla mostra.
A questa fitta rete di sconti e promozioni partecipano anche Firenze Parcheggi e Mostra dell’Artigianato con un biglietto comune che darŕ accesso a Fortezza e Palazzo Strozzi con soli 9 €. Grazie al Ministero dei Beni Culturali che ha incluso “Cézanne a Firenze” nel Progetto Magnifico, la mostra č promossa anche da Alpitour, Trenitalia, Ferrovie dello Stato, Livingston e negli aeroporti di Roma. A Firenze Ataf ha invece stampato 500 mila biglietti con otto diversi dipinti di Cézanne.
Insieme a varie formule di visite guidate, la mostra ha pensato anche ai ragazzi: per i piů piccini divertenti laboratori ogni domenica mattina, per i piů grandi interessanti visite pilotate da un operatore didattico. Inoltre, in virtů di un accordo tra Ente Cassa e Assessorato Comunale alla Pubblica Istruzione ben 5.000 alunni delle elementari di Firenze potranno conoscere Cézanne ed esercitarsi alla pittura in speciali laboratori.


Articolo correlato: “Cézanne a Firenze, al via la mostra-evento di Palazzo Strozzi”

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader