Eventi » Capolavori dell’arte europea: il Quirinale celebra i 50 anni dei Trattati di Roma

Capolavori dell’arte europea: il Quirinale celebra i 50 anni dei Trattati di Roma

a cura di Redazione, il 22/03/2007

Era il 25 marzo 1957, quando nella sala degli Orazi e Curiazi in Campidoglio, furono sottoscritti da sei Paesi europei (Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi) i cosiddetti “Trattati di Roma”, ovvero i Trattati sulla Comunità Economica Europea e sulla Comunità Europea dell’Energia Atomica (Euratom). A distanza di cinquant’anni da quella storica firma, è stato deciso di celebrare questo importante avvenimento con una grande mostra, ad ingresso gratuito, che sarà allestita a partire dal 24 marzo nel Salone dei Corazzieri del Palazzo del Quirinale a Roma, con la presenza di capolavori straordinari provenienti dai 27 Paesi dell’Unione Europea.
L’evento – organizzato dal Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con la Regione Lazio, e con il patrocinio del Parlamento Europeo – prevede l’esposizione da parte di ogni Nazione di un’opera ritenuta emblematica della propria storia e idea di Europa. Alle 27 opere prestate dai Paesi dell’Unione si aggiunge, come simbolo della comune appartenenza, un vaso del IV secolo a.C. recuperato dai Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale raffigurante il “Ratto di Europa”, che sarà esposto accanto agli originali dei Trattati.
La mostra copre uno spessore cronologico impressionante che va dal III millennio a.C., con la Madre terra di Malta, al 1976, con il dipinto di Kirkeby “Profezia su Venezia”, prestato dalla Danimarca. Tutte le grandi culture europee (dalla classica, alla medievale, alla rinascimentale, alla moderna e contemporanea) sono rappresentate attraverso le opere esposte, in un allestimento speciale a cura di Luca Ronconi e Margherita Palli.


[Immagine: "Il pensatore" di Auguste Rodin]


Tra le altri grandi opere presenti, solo per citarne alcune, “Donna sdraiata” (Egon Schiele, Austria), “Il pensatore”(Auguste Rodin, Francia), “Ritratto di Jakob Muffel” (Albrecht Dürer, Germania), “Ritratto di gentiluomo”, detto “L’uomo dagli occhi grigi” (Tiziano, Italia), “Composizione con griglia  3: composizione a losanga” (Piet Mondriaan, Paesi Bassi), “L’arrivo di Luigi Filippo  a Portsmouth, 8 ottobre 1844” (William Turner, Regno Unito), “Veduta del giardino di Villa Medici, a Roma” (Diego Velàzquez, Spagna). 
La mostra sarà inaugurata solennemente il 23 marzo 2007 dal Capo dello Stato Giorgio Napolitano, dal Presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso, dai Presidenti di tutti i Parlamenti dei Paesi dell’Unione e dai rispettivi Ministri della Cultura.
L’esposizione, curata dal Prof. Louis Godart, Consigliere per la Conservazione del 
Patrimonio Artistico della Presidenza della Repubblica, sarà aperta gratuitamente al pubblico fino al 20 maggio 2007, con l’eccezione delle domeniche quando con il consueto biglietto d’ingresso di 5 euro, è prevista anche una visita al Palazzo del Quirinale.
L’evento, realizzato con il supporto di MondoMostre, è stato resto possibile anche grazie al sostegno di UniCredit Group, Gruppo Poste Italiane, Compagnia di San Paolo.

Scheda tecnica

“Capolavori dell’arte europea. I 27 celebrano il 50° anniversario dei Trattati di Roma”
dal 24 marzo al 20 maggio 2007
Inaugurazione: venerdì 23 marzo

Curatore:
Louis Godart

Roma, Palazzo del Quirinale, Salone dei Corazzieri

Orario di apertura:
lun-sab (ingresso gratuito), ore 9.30-13.30 e 15.30-19; dom, ore 8.30-11

Biglietti:
lun-sab, ingresso gratuito
dom, € 5 (con visita al Palazzo del Quirinale)

Info:
Presidenza della Repubblica
MondoMostre

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader