Eventi » Cézanne a Firenze, al via la mostra-evento di Palazzo Strozzi

Cézanne a Firenze, al via la mostra-evento di Palazzo Strozzi

di David Bernacchioni, il 02/03/2007

Cézanne a Firenze, finalmente ci siamo. A tre mesi dalla presentazione ufficiale dell’evento che aveva acceso l’interesse degli appassionati d’arte di tutto il mondo, apre oggi al pubblico la grande mostra allestita a Palazzo Strozzi per celebrare il genio enigmatico del maestro di Aix-en-Provence a cento anni dalla morte, ma anche la straordinaria epopea intellettuale di Egisto Paolo Fabbri (1866-1933) e Charles Alexander Loeser (1864-1928), due giovani e lungimiranti collezionisti americani, residenti a Firenze, che molto contribuirono all’affermazione presso il pubblico e la critica di un genio incompreso in vita, ma oggi considerato il “padre della pittura moderna”.
L’unicità della mostra fiorentina sta nell’aver riunito, per la prima volta, le opere più notevoli delle raccolte Fabbri e Loeser, le più importanti al mondo prima di essere disperse negli anni tra le due guerre mondiali. Le due collezioni diffusero l’apprezzamento per Cézanne a livello internazionale, provocando inoltre nell’ambiente artistico di Firenze una svolta verso le poetiche dell’avanguardia.
In questo senso, l’esposizione offre anche la possibilità di riscoprire una Firenze cosmopolita e raffinata, che ebbe per protagonisti moltissimi intellettuali stranieri attratti in riva d’Arno dall’amore per la cultura e l’arte classica.
La preview della mostra per la stampa nazionale ed estera si è svolta ieri, alla presenza anche di Lorenzo Bini Smaghi presidente della Fondazione Strozzi, del Soprintendente al Polo Museale fiorentino Cristina Acidini e dei due curatori dell’esposizione, Francesca Bardazzi e Carlo Sisi. La visita ha confermato l’eccezionalità dell’evento, con un allestimento di sobria eleganza e un insieme di opere che per qualità ed importanza storica parlano da sole.


[Immagine: "Le Bagnanti" (1875-1876)]


Si tratta di oltre 100 capolavori provenienti dalle più famose collezioni internazionali, pubbliche e private. Tra di essi, oltre venti tele di Cézanne fra cui i celebri “La signora Cézanne sulla poltrona rossa” (1877), “Casa sulla Marna” (1888-90 ca., prestata dalla Casa Bianca), “Il frutteto” (1885-86 ca.), “Le Bagnanti” (1875-1876), “Autoritratto con Berretto” (1898-1900) e la “Cena in casa di Simone”, copia giovanile dell’omonima opera di Paolo Veronese, scomparsa dal 1945 e ora ritrovata dalla curatrice Francesca Bardazzi.
Intorno a questo nucleo sono esposte numerose tele di Pissarro, Van Gogh, Matisse, Sargent, Denis, Cassatt, Weir, La Farge, artisti europei e americani con i quali soprattutto Fabbri era in contatto. Presenti anche artisti contemporanei italiani, tra i quali Fattori, Gordigiani, Soffici, Andreotti, Rosso, Ghiglia e Rosai, senza dimenticare lo stesso Egisto Paolo Fabbri, oltre che grande collezionista anche pittore di ottimo livello, come testimoniano la ventina di tele in esposizione da lui realizzate.
Posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, “Cézanne a Firenze” è promossa, progettata e prodotta dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, e realizzata dalla Fondazione Strozzi. Come detto i curatori sono Francesca Bardazzi, nota studiosa del collezionismo di Cézanne in Italia, e Carlo Sisi, già direttore a Palazzo Pitti della Galleria d’Arte Moderna, uno dei massimi esperti del periodo.
Fra le iniziative correlate alla mostra, “Firenze ai tempi di Cézanne. Luoghi e protagonisti di una città moderna”, in programma dal 29 marzo nelle sale del neonato Museo Nazionale Alinari della Fotografia, in Piazza Santa Maria Novella a Firenze, con riduzione del costo del biglietto d’ingresso per chi presenterà quello della mostra di Palazzo Strozzi.
 
 
Crediti immagini:
Boston, Courtesy Museum of Fine Arts
New York, The Metropolitan Museum of Art, Photo 1980
 
 
Articoli correlati:
“Cézanne a Firenze, presentata la grande mostra in programma a primavera”
“Cézanne a Firenze, i temi dell’esposizione”
“Fabbri e Loeser, i due collezionisti che scoprirono Cézanne”
“Cézanne a Firenze, presentato il ricco programma delle iniziative collaterali” 
“Cézanne a Firenze, a scuola con il padre dell’arte moderna”
“Cézanne a Firenze, è boom: ventimila visite nei primi giorni di apertura” 
“Cézanne a Firenze, raggiunta quota 200 mila visitatori”
 
Biografia di Paul Cézanne

Scheda tecnica

Cézanne a Firenze
dal 2 marzo al 29 luglio 2007

Curatori:
Francesca Bardazzi, Carlo Sisi

Palazzo Strozzi
Firenze, Piazza Strozzi

Orario di apertura:
Tutti i giorni, ore 9-20; gio, ore 9-23

Biglietti:
Intero € 10, Ridotti € 8,50 - 8 - 7,50 - 4

Catalogo:
Electa

Info, prenotazioni, servizi didattici:
Sigma C.S.C.
Tel. (+39) 055 24 69 600
cscsigma@tin.it
Sito della mostra

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader