Special » SPECIAL / Le immagini cult di FACES

FACES - Hanzlova, Boy with a shield

SPECIAL / Le immagini cult di FACES

Da Edward Steichen ad Andy Warhol, in mostra fotografie divenute vere e proprie icone

a cura di Redazione, il 14/11/2008

Nella mostra lucchese (Fondazione Ragghianti, 15 novembre ’08 – 31 gennaio ‘09) saranno esposte immagini divenute icone non soltanto della storia della fotografia mondiale, ma anche dell’intero secolo passato, quali la celebre fotografia delle “Identical Twins” di Diane Arbus, il ritratto di Isadora Duncan di Edward Steichen e la serie su Marcel Duchamp di Ugo Mulas.

Paul Strand, Andy Warhol, Edward Steichen, Edward Curtis

A queste saranno affiancate alcune opere rare di esponenti altrettanto importanti della ricerca artistica internazionale, fra cui alcuni scatti ancora sconosciuti al grande pubblico realizzati a Luzzara da Paul Strand nell’ambito del progetto di “Un paese” e conservati presso la casa di Zavattini, oltre alle istantanee di Andy Warhol ripreso nel letto d’ospedale.

La mostra prende avvio con un ideale confronto tra i ritratti borghesi di Steichen e quelli dedicati alle popolazioni dei nativi americani di Edward Curtis, individuando così due poli che saranno sempre al centro della ritrattistica ambientata nel corso del secolo.

August Sander, Dorothea Lange, Arnold Newman

Una selezione di immagini di August Sander, provenienti dall'Archivio Sander conservato alla SK Stiftung di Colonia permettono poi di vedere il lavoro di quello che è stato considerato il più grande ritrattista del XX secolo, e non manca l'America rurale degli anni Trenta, ritratta con grande partecipazione emotiva da Dorothea Lange in una serie di storici scatti tratti dal progetto FSA provenienti dalla George Eastman House di Rochester. Naturalmente è presente in mostra anche Arnold Newman, il fotografo americano per il quale, nel corso degli anni Cinquanta, è stato coniato il termine di “ritratto ambientato” e che nella selezione in mostra propone una carrellata di volti noti degli artisti e dei fotografi del periodo, da Georgia O’Keeffe ad Ansel Adams.

FACES - Larry Clark, Untitled, 1963. Courtesy of the artist and Lurhing Augustine, New York

Il decennio degli anni Settanta

Una particolare attenzione è dedicata anche al decennio degli anni Settanta, che ha visto una autentica rivoluzione dei costumi che si riflette anche nella ritrattistica fotografica. A questo proposito si possono citare le fondamentali serie di Larry Clark, “Tulsa”, autentica pietra miliare della fotografia del XX secolo, le immagini dedicate alla middle class americana da Bill Owens e gli straordinari ritratti di Ed van der Elsken, del quale verrà presentata la proiezione di oltre cinquanta diapositive che rendono appieno il clima di quegli anni.

Gli autori delle ultime generazioni

Il percorso cronologico della mostra si conclude con la presenza dei lavori di autori delle ultime generazioni, fra cui in particolare Jitka Hanzlova e Adam Broomberg & Oliver Chanarin, che dimostrano il permanere di questa modalità rappresentativa nella pratica attuale e ne evidenziano le più recenti declinazioni.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader

Articoli correlati

a cura di Valentina Redditi, il 14/11/2008

FACES

Dal 15 novembre 2008 alla Fondazione Ragghianti di Lucca si terrà la mostra FACES. Ritratti nella fotografia del XX secolo, nata da un’idea del direttore artistico del LUCCAdigitalPHOTOfest, Enrico Stefanelli e a cura di Walter Guadagnini e Francesco Zanot. L’evento, inserito inizialmente nel...