C » Clavin, Hans

Hans Clavin, “Senza titolo”, 1978

Clavin, Hans

a cura di Redazione, il 07/10/2008

Hans Clavin nasce a Valsen, in Olanda, nel 1946. Inizia a scrivere poesie nel 1961 per poi sperimentare le potenzialità figurative della parola dal 1965, inserendosi nelle ricerche internazionali della poesia visiva e concreta.

Nel 1966 l’incontro con Paul De Vree

Pubblica la sua prima tavola nel 1966 all’interno della rivista di Rotterdam “Vers Univers”. Lo stesso anno incontra Paul De Vree in occasione di una mostra collettiva dedicata ai poeti belgi e olandesi alla Galleria Celbeton a Dendermonde in Belgio.
Nel 1970 Clavin partecipa ad Amsterdam alla mostra "Concrete poetry?" allo Stedilijk Museum, un'importante rassegna internazionale dedicata allo sviluppo delle ricerche concrete, occasione di scambio con numerosi artisti provenienti da diversi paesi.

La continua sperimentazione, dalla poesia lineare a quella visuale

Dal 1970 al 1976 è editore della rivista “Subvers” della quale escono undici numeri. Collabora anche regolarmente a “De Tafelronde”, fondata nel 1953 ad Anversa da Paul De Vree. Nel corso degli anni si dedica a una continua sperimentazione sulla parola spaziando dalla poesia lineare a quella visuale.
Nelle sue tavole di poesia visiva utilizza immagini e parole provenienti dal mondo della comunicazione di massa ed in particolare della pubblicità, servendosi di diverse tecniche tra cui il collage.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader