Eventi » A Michelangelo Pistoletto il Premio Wolf per le arti 2006-2007

A Michelangelo Pistoletto il Premio Wolf per le arti 2006-2007

a cura di Redazione, il 28/01/2007

Il prestigioso Premio Wolf (Wolf Prize) per le Arti 2006-2007 è stato assegnato a Michelangelo Pistoletto, il quale lo riceverà nel corso di una cerimonia ufficiale in programma a Gerusalemme il prossimo 13 maggio, presso la sede del Parlamento Israeliano e alla presenza del Presidente Moshe Katsav.

La Commissione del Premio ha deciso all’unanimità, motivando così l’assegnazione all’artista italiano: “per la sua carriera costantemente creativa come artista, educatore e attivatore, la cui instancabile intelligenza ha dato origine a forme d’arte premonitrici che contribuiscono ad una nuova comprensione del mondo”.

Il Premio Wolf è un riconoscimento assegnato fin dal 1978 dalla Fondazione Wolf a scienziati e ad artisti viventi; in particolare a chi si sia distinto per il bene dell’umanità e dei rapporti fra i popoli. Il premio è intitolato a Richard Wolf, un inventore nato in Germania e già ambasciatore cubano in Israele, e viene assegnato in sei discipline (agraria, chimica, matematica, arti, medicina, fisica), ognuna premiata con 100.000 dollari.

Michelangelo Pistoletto (nato a Biella nel 1933) ha alle spalle una carriera straordinariamente ricca. Tra i fondatori, negli anni Sessanta, del movimento artistico italiano dell’Arte Povera, la sua arte si sviluppa dalla pittura alla serigrafia di immagini di persone su superfici specchianti, dalle performance alla video-arte, dalla scultura con materiali di uso quotidiano fino alla creazione di un filo diretto di comunicazione tra l’arte e ogni altra attività umana.
Nel 1994 l’artista ha reso pubblico il Manifesto “Progetto Arte” (al Teatro Marstall di Monaco e contemporaneamente al Palazzo Comunale di Pistoia) che, attraverso un impegno etico-estetico, pone l’arte al centro della ricerca per una “trasformazione sociale responsabile”.

Il Logo di Cittadellarte Fondazione Pistoletto

Dal 1991 al 2000 è professore all’Accademia di Belle Arti di Vienna e nel contempo avvia a Biella il centro multiculturale e plurisettoriale Cittadellarte-Fondazione Pistoletto. Nel 2003 è insignito del Leone d’Oro alla Carriera alla 50ª Biennale di Venezia. Nel marzo 2004 l’Università degli Studi di Torino gli conferisce la Laurea Honoris Causa in Scienze Politiche.

Le sue principali mostre personali hanno avuto luogo in musei quali Palazzo Grassi, Venezia (1976), Palacio de Cristal, Madrid (1983), Forte di Belvedere, Firenze (1984), Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma (1990), Museum 20er Haus, Vienna (1995), Contemporary Museum of Bosnia, Sarajevo e Ludwig Museum, Budapest (2001). Michelangelo Pistoletto ha partecipato alle seguenti Biennali di Venezia: 1966, 1968, 1976, 1978, 1984, 1986, 1993, 1995, 2003, 2005. Ha preso parte alla Documenta di Kassel nei seguenti anni 1968, 1982, 1992, 1997. Sue opere sono nelle collezioni dei maggiori musei d’arte moderna e contemporanea come il MOMA di New York, il Beaubourg di Parigi, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, Museo d’Arte Contemporanea di Seul, Contemporary Art Museum di Toyota, Museo Reina Sophia di Madrid, il MACBA di Barcellona, Smithsonian Institute Hirschhorn Museum di Washington.

stampa pagina stampa solo testo Segnala l'articolo Ascolta con webReader